BLOG ANNO  2011

        vai al blog dell'anno  2013
vai al blog dell'anno  2014

vai al mio sito

Vai al blog anno 2012

 
                           DICEMBRE 2011
sabato 31 dicembre 2011
San Silvestro
Buon fine d'Anno
   
venerdì 30 dicembre 2011
Andate a fare gli auguri pensando pensando a cos'è un augurio, un augurio di pace, un augurio d'amore, di saluti. Molti di questi auguri dipendono anche da noi verso chi lo fai.
giovedì 29 dicembre 2011
Capire se stessi è difficile, capire gli altri è spesso impossibile.
mercoledì 28 dicembre 2011
La lega, un partito che è nato sugli impulsi primordiali dell'uomo, ataviche paure del diverso, dell'ignoto. Ora però si rende poco credibile mettendosi contro Monti a fianco di Di Pietro (comunista!!!). Dopo otto anni di potere, in un governo in cui potevano fare tutto e di più per mettere l'Italia al livello degli altri stati fondatori della Comunità, come era l'Italia con Prodi. Ma sono anche contro tutto ciò che Monti ha fatto: pensioni, IMU (ex ici) ecc. E' vero potevano imporre una patrimoniale così le pensioni avrebbero avuto un tempo più lungo e meno gravoso e il ceto medio poteva rilanciare i consumi. Ma allora perché non entrano in lotta (senza abbaiare tanto per niente) e impongono insieme agli altri partiti favorevoli, impongono con il voto una patrimoniale o qualcos'altro del genere? O forse vogliono solo costringere l'Italia ad uscire dalla comunità?
Trovo abbastanza tragico pensare che gli elettori tornino a votare lega o Berlusconi. Voglio pensare che loro siano comunque intelligenti, anche se si danno la zappa sui piedi. Allora cosa li spinge a preferire quel partito? Alcuni sicuramente lo fanno così come un giocatore di carte non riesce a smettere e continua a giocare anche se sa (intelligenza inattiva) che perderà tutti i suoi risparmi. Oppure il fumatore pur leggendo sul pacchetto: "il fumo uccide" continua a fumare. Altri non seguono la politica e sentono solo la finale della frase: "... questi i manda casa i negri e i cava tutte e taxe".
martedì 27 dicembre 2011 Giorgio Bocca, giornalista e scrittore, uomo di sinistra che ha difeso la libertà e per conseguenza l'uguaglianza fra gli uomini. La sua scrittura asciutta e comprensibile a tutti lo ha reso famoso. Io ricordo i suoi articoli sul Giorno, quando compravo quel quotidiano che parlava di politica ma anche di vita, di spettacolo, questo prima che fondasse con Scalfari "La Repubblica". Allora i suoi articoli li leggevo sempre. La lettura dei quotidiani per me voleva dire leggere i titoli e uno o due articoli e appunto i suoi erano fra questi. Morto il giorno di Natale, una lunga vita fatta ultimamente in pantofole. L'epitaffio che ti scrivo è un augurio che molti altri possano seguire le tue idee e con esse possano diffonderle.
lunedì 26 dicembre 2011
L'anno 2011 se ne sta andando e nulla posso fare per fermarlo. Pensarci mi rende triste perché avrei potuto fare tante cose... invece... L'insegnante ad ogni fine del ciclo scolastico, per esempio alla fine della quinta elementare, ma di più alla fine della quinta superiore, perde tutti i suoi alunni, i buoni e i cattivi, i bravi e i fannulloni, e non può non rattristarsi di non vederli più nella veste di suoi allievi! Mi vengono questi pensieri perché, come i sacerdoti, anch'io ho aiutato col mio esempio persone con difficoltà di relazione, di gestione della loro vita, io che di problemi me ne arrivavano a bizzeffe (parlo di barriere architettoniche, ma anche e sopratutto psicologiche). E poi, come per gli insegnanti, come per i preti, le persone se ne vanno, guarite o no, spariscono dalla tua vita.
Soltanto quando senti che alcuni di loro hanno raccolto il tuo seme e lo tengono stretto come unico barlume di guida, allora il trascorrere del tempo ti appare gioioso, gratificante.
domenica 25 dicembre 2011
Buon Natale
sabato 24 dicembre 2011
vigilia di Natale
Qui a Treviso sono molto conosciuto, forse pochi sanno il mio nome, ma se vado in piazza dei Signori è come se andassi al circolo anziani, o, come ieri mattina, alla ricreazione della scuola. Qualche genitore mi addita al figlioletto piccolo così anche lui impara che io ci sono!
Racconto questo perché ieri all'edicola (si dovrebbe dire dal giornalaio visto che edicola in italiano è un capitello) dove fra l'altro non compro li il giornale, ho chiesto di un calendario, l'ho chiesto con un leggero sorriso sulle labbra (devo aver letto da qualche parte che un sorriso ti pone favorevolmente verso l'interlocutore). Senza neppure specificare che volevo un calendario... sexy, lui l'aveva capito. Risultato: finiti tutti. Questi Trevigiani!
Altro argomento di oggi, riferito a qualche giorno fa, le mutande. Anch'io mi sento saltuariamente Babbo Natale, non mi manca niente, ho già una mia maschera naturale, basta che mi procuri il sacchetto e i regali da distribuire ai buoni! In questa mia veste sogno che arrivi qualche befana, non proprio tanto vecchia e non troppo tanto brutta, magari in minigonna. Alzato dal letto di buon mattino, prima di vestirmi, ho messo la tuta e preparato le mutande profumate di bucato. Perché sapete che le mutande possono essere facilmente sporche, necessita cambiarsi tutti i giorni. I giovani le sporcano davanti con le loro polluzioni notturne ma anche diurne, i vecchi dietro perché credono di fare una piccola puzzetta e invece... può uscire di tutto! E una "sboeta" come diciamo in dialetto non è bello a vedersi! Guarda caso la befana è arrivata e le mutande le ho dovute rimettere nel cassetto per il giorno dopo: non sono più servite.
venerdì 23 dicembre 2011
Caro signor Santoro, da quando trasmetti sui canali della lega hai perso il tuo charm. Spero di aver male interpretato ma mi sembra di averti visto nella puntata di stasera, prono alle loro idee, anche se qualche frecciatina ancora la metti. Hai dato ampio spazio al sindaco di Tombolo (?) ma il livello culturale non era neanche da confrontare per esempio con quello di Di Pietro (parlo di cultura, non di politica).
giovedì 22 dicembre 2011
Siamo quasi al Natale. Voglio essere buono e fare gli auguri a tutti, amici e nemici, politici di destra e di sinistra, uomini onesti e anche ai disonesti, persone sane e robuste, ma anche handicappati e condannati, pensionati sociali e pensionati con pensioni da favola, nullatenenti e proprietari di immensi patrimoni, Atei, agnostici ma anche credenti in qualsivoglia religione. Signore e signorine perbene ma anche escort e prostitute, alle persone fedeli ma anche a quelle fedifraghe, a quelli con la pelle bianca ma anche a quelli di qualsiasi colore, a chi vive per il lavoro e a chi lavora per vivere, ai bambini buoni e anche ai bambini che usano il mobbing verso i deboli. Auguri ai parenti, quelli che mi amano e anche quelli che non si ricordano. Insomma tutti tutti tutti.
mercoledì 21 dicembre 2011

Anch’io vorrei un regalo di Natale. Ma non desidero soldi, non desidero amore, non desidero proprietà. Certo sono cose che farebbero piacere però cerco di accontentarmi di quello che ho già, così come la salute, gli affetti, il tempo che mi rimane…
Ma vorrei poter anch’io usufruire almeno una infinitesima parte di quello che alcuni possiedono: la visibilità. Si potermi presentare al mondo dicendo “questo sono io” e dipingo questi quadri per hobby. Ma io non sono nessuno, faccio parte di quella massa alla quale si può togliere parte della pensione per pagare i debiti che i politici hanno fatto e non mi posso neppure opporre. Nel mio 730 la devo mettere tutta la pensione e denunciare un reddito superiore a molti che invece nascondono le loro entrate.
Quindi usare anch’io la televisione come fa, per esempio, Carlo Conti che oltre a condurre una trasmissione (L’eredità), non passa puntata che non promuova tutto ciò che lo riguarda, in particolare i suoi programmi in seconda serata e qualsiasi altra apparizione che lo riguardino. Qualche persona col mio livello di potere si era permessa di dire una cosa personale sul rapporto con la Rai, è stata stroncata subito. E’ sparita dalla televisione.
Bene! Allora caro Babbo Natale me la puoi portare questa visibilità almeno per dire che dipingo?
martedì 20 dicembre 2011
I bicchieri. Quando si prepara la tavola bisogna mettere i bicchieri nella parte superiore, alla destra del coltello, prima i più grandi e poi in scala verso destra. Ma quali sono i bicchieri per l'acqua e quali per il vino. Una volta il più grande era per l'acqua perché più capiente, poi i due per il vino un po' più piccoli per non ubriacarci, quindi il più piccolo per i vini passiti o per il liquore. Adesso è cambiato tutto! Ogni vino ha il suo bicchiere. Per i vini rossi si usa il "gran cru" un bicchiere molto grande con la bocca leggermente richiusa per conservare l'aroma, per i vini bianchi il "cru" leggermente più piccolo e dritto, per lo spumante secco o il prosecco si usa il "flute", la coppa larga e bassa per lo champagne. Per l'acqua su usa un bicchiere classico, quello che una volta si usava per il vino, quindi piccolino. Nel mio blog di Lunedì 08 agosto 2011 ho parlato dei bicchieri per la birra.
Un cenno al discorso di Inchino (partito democratico!!!) sopportato dal neo ministro del lavoro e delle politiche sociali signora Elsa Fornero Loro affermano che per togliere la precarietà e dare sicurezza ai lavoratori, bisogna togliere l'articolo 18, assumere a tempo indeterminato, introdurre un ammortizzatore sociale. A parte tutti i discorsi sindacali, vi pare che un lavoratore assunto con queste prospettive sia più garantito rispetto ad ora (tempo indeterminato e art. 18)?
fino al 2011 licenziamenti individuali senza giusta causa - art. 18 no
licenziamenti collettivi riferiti a tutti i dipendenti si
dal 2012
licenziamenti individuali senza giusta causa - con ammortizzatori sociali
si
ammortizzatori sociali - primo anno - a carico dello stato
80% retribuzione
ammortizzatori sociali - secondo anno - a carico azienda
70% retribuzione
ammortizzatori sociali - terzo anno - a carico azienda
60% retribuzione
Per me è una delle tante truffe, ti fanno credere una cosa e invece hanno la banana pronta per infilartela appena accetti.
domenica 18 dicembre 2011
Volevo parlare delle scuola ma ci sono altri argomenti impellenti, anche perché io dalla scuola ne sono fuori. Dico solo che quasi quaranta milioni di Italiani, su 60 totali, non sono sufficientemente istruiti tanto da non riuscire a capire le cose primarie, tipo lettura degli articoli di giornale. Bel colpo! Inoltre dico che la maggiore istruzione, la cultura, permette di ottenere maggiore capacità di reddito complessivo nel Paese (PIL) rispetto a persone di scarsa cultura.
Volevo tornare su Napolitano perché oggi Eugenio Scalfari nel suo editoriale della domenica su Repubblica risponde ad un giornalista del Corriere della Sera in proposito, cioè sul fatto che il nostro presidente della Repubblica abbia, in autonomia, scelto un personaggio, nella fattispecie Mario Monti, e lo abbia nominato Presidente del Consiglio il quale poi ha formato l'attuale governo. Ebbene anche Scalfari giustifica a tutti gli effetti la scelta in questo periodo di difficoltà economica e finanziaria dell'Italia e di tutta l'Europa, togliendo alla partitocrazia la consueta trafila (incostituzionale) per la nomina.
Ultima osservazione di oggi sulla Bce. Da martedì la Bce grazie a Draghi attuerà due importanti manovre per rilanciare l'economia e ridurre il credit crunch. Liberalizza i prestiti che gli stati possono chiedere alla Bce fino a 2000 miliardi al tasso dell'1% garantiti da titoli sovrani consentendo alle banche di effettuare prestiti per il rilancio dell'economia. Inoltre inizierà un taglio delle spese superflue (accorpamenti, riforma giurisdizione civile, e tutta la selva di favori e oboli a enti, associazioni e quant'altro).
giovedì 15 dicembre 2011
Parlo di Napolitano, il nostro attuale presidente della repubblica. Ho sentito delle critiche che non ho gradito affatto. Ma da dove potevano venire se non dalla parte ex democristiana o dall'estrema destra che però non mi pare sia contro un presidente che applica tutti i suoi poteri per far muovere il parlamento e il governo in stallo. Prima di giudicare dobbiamo vedere quanto Napolitano ha fatto nell'esercizio delle sue funzioni e quanto fuori dai suoi poteri. Bene per me niente fuori dal suo mandato è stato fatto (altri invece hanno spesso operato violentando funzioni non loro).
Indurre alla nomina di un governo che sostituisse l'impasse del governo Berlusconi - Bossi  era il minimo che potesse fare affinché l'Italia restasse a galla. Caso mai sarà Mario Monti a seguire troppo alla lettera le direttive comunitarie di distruggere il nostro welfare e lasciare inalterati i privilegi e le caste, tanto i sacrifici dobbiamo farli sempre noi: i soggetti deboli. Il fatto che Monti vada in chiesa e poi rubi ai poveri mantenendoli sotto il giogo del potere (chi è poverissimo non ha voglia di rivolte ma accetta anche la carità par sopravvivere; il benestante, come era ormai la classe borghese medio bassa lotta per conservare i privilegi). Quindi il colpevole è chi rompe questo equilibrio, chi si oppone al potere temporale della chiesa (che sta avanzando), chi diffonde notizie (vere o false).
Ultima precisazione. Le nomine a cariche indipendenti tipo la presidenza della Repubblica, presidenza delle due camere, non comportano riferimenti al partito politico di provenienza. Anche Fini svolge il suo operato di presidente della camera senza dare preferenze alle tendenze del suo ex partito di provenienza.
mercoledì 14 dicembre 2011
La fantasia strepitosa dei napoletani è risaputa, spesso supera la realtà. Ricordo nell'ultima mia visita alla città vedevo che la gente ordinava un caffè e lasciava sul piattino 100 lire. Ho chiesto chiarimenti, mi hanno detto "cento lire pe' u caffè" cioè dovevo pagare il caffè e lasciare 100 lire di mancia.
Adesso ne hanno inventata un'altra. Si va al bar e si ordina un caffè più un caffè sospeso. Significa che tu bevi il tuo caffè, lo paghi e ne paghi ancora uno all'avventore che verrà dopo di te. Questo si beve il caffè gratis e non sa chi ringraziare.
martedì 13 dicembre 2011
Parliamo di media. Ho trovato un canale televisivo, 665 Treviso uno, che a quanto ho visto (era una replica, ma recente) forse porta la voce delle sinistre in sede locale . Starò a vedere! Era una trasmissione sulle pensioni e gli invitati, almeno Roger De Pieri, molto competenti più di quanto avviene a livello nazionale in certi talk show.
Dico ancora una parola sulla manovra Monti. Sembra che la legge sulla riduzione dei soldi ai parlamentari (stipendi, diarie, trasferte ecc.) contenga una postilla che impone di fare i cambiamenti solo a fine legislatura. Ricordiamoci anche che competente è la camera stessa che agisce in autonomia rispetto agli altri poteri dello stato.
Ultima di oggi, ma non la minore, la democrazia qui in Italia, mostra delle carenze madornali. Mi auguro saranno rimosse.
domenica 11 dicembre 2011
Caro dottor Mario Monti se appena insediato ho avuto un respiro di sollievo, soprattutto per la cacciata del dottor Berlusconi (scusate se non vi chiamo onorevoli), ora mi sento soffocare dal tuo comportamento con quel sorriso che noi qui nel veneto definiamo di prete falso. Ti sei accanito (scusa anche se non ti do del lei) contro i pensionati. Io quando lavoravo se avevo problemi di soldi chiedevo di fare qualche ora di lavoro straordinario, o mi davo da fare essendo giovane e inserito, ma ora come pensionato, se già prima mangiavo cinque giorni su sette la pasta aglio, olio e peperoncino a rischio di non assumere un giusto rapporto di carboidrati, proteine, zuccheri ecc, cosa devo fare per recuperare i 600-800 euro anno che mi hai tassato? il mancato aggancio della pensione all'inflazione (galoppante) costerà 300 euro, il rincaro della benzina solo per fare la spesa e recarmi all'università dei vecchi altri minimo 200 euro, l'aumento dell'ICI che devo a mio fratello per uso della sua casa per lui seconda, altri 200-300 euro, e l'IVA che arriverà da settembre, la sanità con i ticket e le medicine fuori mutua ... Concludo che se prima i politici erano ladri ora sono anche assassini perché sperano che questi vecchi muoiano!
Mi ha fatto specie anche sentire un dibattito fra un giornalista e un onorevole del PD (altro idolo caduto), questo parlamentare sosteneva l'emendamento per non ridurre lo stipendio dei politici e alla domando "quanti soldi prendete al mese?" parlava, parlava e parlava senza dire la cifra. Dopo più di mezzora di insistenza del giornalista è arrivato a dire che circa 5-7mila euro lui non li vede, li deve dare al partito che lo sostiene alle elezioni e quindi nette gli rimangono circa 7 mila euro solo!! Aggiungi tutti i benefit e ... basta! Lo stato già finanzia i partiti e allora che balle raccontano. Ma caro Mario se ti pare equa questa manovra è meglio che torni in chiesa e ti penti del male che stai facendo!
Un cenno al segretario della FIOM-CGIL Maurizio Landini che stasera era da Fazio. Mi pareva di essere tornato ai tempi di Lama, Bravo! peccato che tanto Fazio quanto la comica svampita abbiano commentato solo l'aspetto dell'irruenza e non quello di uno che dice finalmente la verità.
venerdì 09 dicembre 2011
Per pagare una bolletta ho dovuto fare un'ora di coda alla poste centrali. Dico un'ora effettiva, non circa. Sessanta minuti!
Abbiamo fatto l'ultima lezione, per quest'anno, di psicologia. Autostima e sviluppo della personalità. Forse ne parlerò nella pagina dedicata all'università, qui però volevo dire un concetto mio. Il prof. Balestra spiegava che spesso chi vuol aiutare una persona con problemi (alcool, depressione, droga, disadattamento) si pone su una posizione di superiorità: "io ti sto dicendo cosa fare per guarire!". Qualcuno ha detto che io sono così. La persona che ha espresso questo concetto non mi conosce, oppure come molti fanno senza volerlo parlano di se stessi, oppure le parole sono uscite dalla bocca solo per rabbia del momento. Io ho avuto spesso a che fare con persone disagiate e il mio atteggiamento nei loro confronti non è mai stato di insegnare o indurre a guarire. Mai mi sono espresso dicendo: "io posso fare qualcosa per te". E neppure lontanamente l'ho pensato. Sempre parlo e faccio parlare con pazienza e attenzione, dedicando lunghi momenti di silenzio, di ascolto. Forse pecco non dando il mio punto di vista, ma di sicuro ho avuto soddisfazioni notevoli. Un esempio: Io avevo un rapporto molto buono con una persona difficile; il fatto che la mamma mi abbia chiamato al telefono chiedendo a me di risolvere un grosso problema (che preferisco non rivelare) mi ha molto gratificato. Questo voleva dire che lei mi riteneva capace di interagire con la figlia più di ogni altro. Non sono psicologo anche se ho letto molto sulla materia.
domenica 04 dicembre 2011
Sviluppo, depressione. In altro punto ho detto cos'è lo sviluppo (martedì 25 ottobre 2011), ora diciamo cos'è la depressione: è la fase discendente del ciclo economico; la recessione è una condizione macroeconomica caratterizzata da livelli di attività produttiva più bassi di quelli che si potrebbero ottenere usando completamente ed in maniera efficiente tutti i fattori produttivi a disposizione in contrasto al concetto di crescita economica. Inflazione: rialzo generalizzato dei prezzi; diminuzione del potere di acquisto della moneta.
Secondo il premio nobel per l'economia signora Paul Robin Krugman in un clima di recessione se si impongono delle restrizioni con nuove tasse come nel caso dell'Italia con la manovra Monti, ci si avvierà sicuramente verso il default, verso la bancarotta, non potendoci difendere con l'inflazione perché legati all'euro. Sarebbe auspicabile invece puntare sullo sviluppo incentivandolo nei modi conosciuti (vedi detrazioni sui pannelli solari, vedi detrazioni su ristrutturazioni ecc.) e aiutare i consumi togliendo le tasse ai redditi bassi.
venerdì 03 dicembre 2011
Il default. Sotto l'aspetto economico monetario ci troviamo in un punto molto vicino alla rottura, sia come Italia, sia come Europa. Dovevamo essere guidati da un governo, da un parlamento, da una miriade di enti locali, con coscienza sociale, portando la nostra società in crescita, nel benessere. Niente di tutto questo è stato fatto. Non solo, ma a peggiorare la situazione ha preso piede, con imponenza inarrestabile, la così detta economia globale. Fine del comunismo (anche se Berlusconi continua a vederlo ovunque), fine del capitalismo. La crescita globale non trova più sbocchi. La depressione sta incalzando e nessuno sembra saperla arginare.
Il motivo per cui, io penso, nessuno fa niente e lascia degradare l'Italia verso il baratro (ripeto, la bancarotta ormai è alle porte), nessuno schieramento politico agisce perché si lavora sulle indagini statistiche: la sinistra non vuole toccare i redditi bassi, la destra non vuole la patrimoniale, la sinistra vuole l'aggancio delle retribuzioni all'inflazione, la destra vuole conservare i privilegi perché se tocca l'ICI e la mette alla Chiesa perde i voti di quella classe sociale, se liberalizza i NOTAI perde i voti di questi privilegiati (solo l'esame del problema esempio per fare una donazione chiedono da 3.000 euro in su, quando un operaio prende da 1.000 a 3.000 euro/mese), non possono toccare i militari (per loro un anno di anzianità ne diventa due, hanno stipendi da sogno, liquidazioni, pensioni, vitalizi, benefit, ecc) e checché se ne dica i parlamentari (e tutta la casta) hanno, oltre alla pensione di parlamentare, anche altre derivanti dall'attività svolta durante i mandati.
Brunetta diceva ieri sera che la patrimoniale è ingiusta perché potrebbe colpire la povera vecchietta che magari ha un castello ma che vive con una misera pensioncina e non avrebbe mai la somma di 5.000/10.000 euro per pagare. Deve vendere il castello per pagarla! Caro Onorevole è per questo che durante il tuo mandato di Ministro non l'hai proposta o fatta? Meglio allora aumentare l'IVA e l'ICI e far pagare agli operai e alla povera gente che già ora non riesce più ad arrivare a fine mese.
mercoledì 01 dicembre 2011
Filosofia - Le tesi Medievali di Agostino e Tommaso.
Di fronte ad Agostino e Tommaso come esponenti della filosofia Medioevali (presentati da Roberta De Monticelli), la primissima domanda che ci si pone, in maniera del tutto inerme, è: Ma perché sono santi? ma perché ci sono così tanti santi tra i filosofi Medioevali? Quel "Santo" che precede il nome dei due professori (uno di retorica in un mondo ancora romano, l'altro di filosofia in una università per molti versi simile a quella moderna), rivela che essi sono eredi, non solo della tradizione greca, ma anche di quella ebraica e cristiana, con un allargamento del corpus della filosofia che fa sentire i suoi effetti ancora oggi.
Agostino nato a Tagaste (354-430) descrive il rapporto con la fede nelle confessioni.
MESE di NOVEMBRE 2011
martedì 29 novembre 2011
Filosofia - Socrate Platone Aristotele e la scuola di Atene. La scrittura è un filo conduttore scelto per parlare di Socrate, Platone e Aristotele (raccontati da Maurizio Ferrari) I tre hanno con questo medium (grosso modo all'epoca l'equivalente del web) dei rapporti molto diversi. Socrate non scrive e non fa teorie, ma smonta quelle altrui; Platone scrive dialoghi in cui si nasconde dietro alla maschera di Socrate e costruisce teorie, mondi e repubbliche ideali; e Aristotele che si sente pienamente a suo agio nei panni del professore, scrive trattati con ambizione enciclopedica, che hanno dato forma all'organizzazione della cultura per millenni. Socrate (Ateniese 469-399 a.c.) non lasciò testi, il suo pensiero è divulgato da Platone
sabato 27 novembre 2011
Ieri sera hanno fatto in televisione il film Baarìa. Ho rivisto volentieri l'ultima parte. Una Sicilia bellissima, in odore di mafia, col comunismo che lottava, con la povertà della gente, vista dalla parte dei bambini... bello quando dalla scuola tutti sono andati alla finestra per spiare la Bellucci che si pomiciava con un muratore, anche il maestro. Vi ricordate?
giovedì 24 novembre 2011
Il linguaggio dei medici. Leggevo una TAC che ho dovuto fare (spero di non essere come il malato di Molière, ma preferisco prevenire). La prima riga, quella che mi ha lasciato esterrefatto e per capire il significato ho perso mezz'ora in ricerche, è questa: "Presenza di multipli artefatti da movimento".
Ho subito pensato a chissà quale ca...volo di malattia e invece è solo una premessa al discorso che seguirà e vuol dire, in soldoni, soltanto che: "durante la TAC il paziente si è mosso (ha respirato)"!!!.
Spesso il linguaggio è incomprensibile perché i termini dei medicinali e quant'altro è poco noto e quindi "arabo", ma in questo caso si poteva parlare in "volgare italiano"?
mercoledì 23 novembre 2011
Qualcuno si ricorda il film "2001 odissea nello spazio"? Bene l'argomento di cui volevo riferirmi è il computer, quella intelligenza artificiale del robot che ad un certo punto ha preso il sopravvento e voleva impedire che l'equipaggio della navicella spaziale lo spegnesse a causa di un difetto. Per sua fortuna l'astronauta è riuscito, togliendo la batteria, a impedire il peggio e procedere con la guida manuale. Sembrava allora un episodio molto lontano nel futuro già il 2001 e poi molto lontana la possibilità di questi robot di auto governarsi come un umano, si dice che funziona con programmi fatti dal cervello umano.
L'associazione col film è dovuta a fatti che mi succedono, eventi la cui spiegazione mi è ignota. Ieri dovevo collegarmi ad internet col mio portatile perché dovevo verificare la funzionalità del collegamento mentre ero al telefono con la Telecom. Ho fatto di tutto per riuscire nel collegamento ma non c'è stato verso. La cosa andava per le lunghe e così ho ritenuto opportuno di chiudere la telefonata. Appena messo giù il telefono il collegamento è avvenuto con una facilità sorprendente! Voi mi direte che poteva essere perché l'ADSL non sopporta due linee contemporaneamente, anzi tre, e forse avete ragione... ma poi la stessa notte mentre ero a letto si è auto-acceso il cellulare, quello dell'NGM e ha cominciato a suonare per avvertirmi che la batteria era scarica, con una intermittenza fastidiosissima così mi sono dovuto alzare e spegnerlo. Voi mi direte che probabilmente l'avevo lasciato io acceso. Caso volle che anche oggi si sia riacceso presentandomi la videata per digitare il codice della sim e naturalmente suonando fastidiosamente.
Forse sono soltanto un po' stressato. Fatto sta che nella settimana si è rotto il termostato della caldaia (non del tutto, va e viene!), è saltata la resistenza della lavastoviglie, ho il radiatore dell'auto che probabilmente è bucato, il computer mi sta bloccando un sito (quello di accesso alla banca) e non so cos'è, forse un maledetto virus.
martedì 22 novembre 2011
Filosofia. I Presocratici (affidati a Emanuele Severino) non sono semplicemente dei modesti precursori, ma-per dire così-gli inventori di un genere, la filosofia, appunto, che inizialmente consiste nel parlare "della natura" (così si intitolano i loro trattati pervenutici in frammenti e sentenze) senza affidarsi alla rivelazione. Ovviamente, questo non basta a dare unità a un genere che è ovviamente ricostruito a posteriori, ma ci offre un'indicazione di massima: la filosofia è un sapere che ha a che fare con una molteplicità di fonti, che implica il confronto tra più interlocutori, e non si limita all'autorità di un libro o alla perentorietà di un mito (da la Repubblica del 10/11/11). Parmenide. Vissuto nel V secolo a.C. fondò la scuola di Elea. Scrive sulla natura.
domenica 20 novembre 2011
Argomento gastronomico ma visto sotto l'aspetto psicologico. Ho notato che il giudizio sulla bontà del cibo dipenda spesso da un fattore psicologico soggettivo. Naturalmente questo si appiattisce se la persona è sotto la nostra osservazione ma fondamentalmente rimane tale. Secondo me una persona taccagna giudica cattivo il pasto che costa molto se deve pagarlo di tasca propria, invece diventa più che buono se è offerto. La stessa persona tenderà a consumare ogni briciola del piatto, fare la scarpetta, perfino di bere tutta l'acqua. Un probabile commento: "bevi anche l'acqua, l'abbiamo pagata!".
Ci sono anche altri fattori che influenzano il giudizio tipo le proprie abitudini. Per esempio alcuni amano i cibi piccanti, altri i cibi dolci. Alcuni sono abituati a mangiare molto saporito, altri insipido. Anche il tempo di cottura differenzia da persona a persona, io sono abituato a mangiare la pasta secondo quanto scritto dalla casa produttrice, altri molto più cotta. A sostegno della mia teoria iniziale racconto un mio compleanno fatto in ristorante, ho offerto una cena fatta a base di pesce con un continuo via vai di piccole portate per antipasti e poi primi e secondi dolce e caffè come si usa: I commenti immediati furono ottimi, tutto buonissimo, una cosa da ricchi. Se non che la settimana successiva ho pensato di tornare sullo stesso posto e ognuno pagava la sua parte. In questo caso non il dover pagare la propria parte, ma il prezzo, visto nel listino, molto economico dei piatti ha fatto ricredere tutti in coro che avevo offerto una cena da schifo!!!
lunedì 14 novembre 2011
Rimango sulla politica. Sarò un tipo impressionabile ma mi colpisce pensare a che lavoro faranno le ex ministre del dimissionario presidente del consiglio. Mara Carfagna la più santa rispetto alle altre la definirei la "Maria Goretti", Annamaria Bernini Bovicelli, Giorgia Meloni, Michela Vittoria Brambilla, lMaria Stella Gelmini, la sottosegretaria Daniela Santanché... be' questa non deve neppure cambiarsi d'abito, può andare al lavoro così com'è.
Ancora una cosa auspicata da tutta la stampa ma nella confusione del momento Monti può passare inosservata. Mi auguro che una delle prime mosse di questo nascente governo tecnico sia quella di rassicurare noi italiani che si cancella completamente l'intrallazzo dei faccendieri. Finisca per sempre quel ridere alle spalle dei terremotati. Finisca per sempre quel "faccio tutto io" di personaggi come Bertolaso, che spariscano i ministri che non sanno chi ha pagato la casa in cui vivono, spariscano i ministri come Bondi che lasciano deperire il nostro patrimonio storico, che si ritirino dalla politica ministri che passano da una parte all'altra per fare "i responsabili", responsabili dello loro tasche! Insomma rassicurare noi italiano che se faremo dei sacrifici saranno per l'ITALIA tutta e non per pagare i ministri e i ladri della politica.
domenica 13 novembre 2011
Fa impressione di percepire che l'uomo più saggio e ancora molto in gamba sia il nostro ultraottuagenario Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
E ancora più impressione fanno quegli uomini che non sanno fare un passo indietro e continuano nella loro cocciutaggine fino a rovinare se stessi e ciò che li circonda. Mi riferisco all'ultimo Presidente del Consiglio Italiano ma molti altri nomi noti lo hanno preceduto.
sabato 12 novembre 2011
Sembra che Berlusconi stia lasciando. Come mai? Si vocifera che il suo consigliere Confalonieri gli abbia suggerito la mossa a causa dello spred. Se dovesse rimanere le sue aziende, oltre all'Italia naturalmente, sarebbero fallite in breve per l'onere degli interessi da pagare.
venerdì 11 novembre 2011
11-11-11 data palindroma, penultima, poi aspetteremo il 2012 per l'ultima, le altre le vedranno i posteri o chi vivrà oltre il 3001 con 01/01/01;
Mario Monti, il banchiere per eccellenza, ci salverà? Chi dovrà pagare... tutti??? Si dice che non sembri neanche italiano come si disse per Draghi, ebbene l'immagine dell'Italia allora è fatta solo di pizza, mariuoli, Bunga bunga, mafia, faccendieri?
Massima scritta ai piedi di un busto (riferimento testo di Dan Brown): "quello che terrete in segreto dentro di voi morirà con la vostra morte, quello che divulgherete rimarrà in eterno"
mercoledì 09 novembre 2011
Giornata campale, anzi vorrei dire settimana campale! Mattinata, due ore, con Alina Ucraina. Mezzogiorno pranzo con Circolo Nicola Caporali ex allievi V° D Riccati anno '69 con partecipazione straordinaria di tre ex professori. Pomeriggio visita conclusiva del percorso di pittura Santa Caterina, Palazzo Giacomelli, Chiesa Santa Maria Maggiore di Paolo Del Giudice da lui stesso condotti. Serata in discoteca a vedere e fotografare balli latino Americani.
Vorrei riportare una frase che mi ha colpito leggendo un testo di Dan Brown, raccontava avvenimenti che si svolgevano a Washington nelle gallerie di un famoso palazzo e attraversando una sala il protagonista si soffermava sotto il busto di una statua dove appunto era stampato questa massima: "quello che terrete dentro di voi alla vostra morte sarà definitivamente perduto, quello invece che comunicherete agli altri rimarrà in eterno".
martedì 08 novembre 2011
Ci sono due compleanni importanti: Auguri!
Signor Berlusconi appena eletto ho sentito dire da alcune persone ferme davanti all'edicola "ma si, proviamolo, poi si vedrà". Stento a credere che quelle persone che così si erano espresse pensino ancora che fosse giusto provarti. Cattolici Cristiani e il Vaticano ti sostengono nonostante tutte le tue "Escort", onorevoli come Paniz che hanno giurato la tua buona fede nel pensare alla marocchina Ruby come la nipote di Mubarak e votato in parlamento di non procedere legalmente; alla tua cara show girl Carlucci che anche lei pensava alle tue festicciole come affari tuoi privati e ora ti volta le spalle? Ma quello che più stupisce è la tua perseveranza a voler restare legato ad una poltrona che non è più tua. Sei arrivato a farti dire da uno dei maggiori quotidiani di Londra, il "Financial Time" "Vattene" ma detto come un esorcista che scaccia il demone nascosto dentro di te: "In God's name, go!" - "vattene, in nome di Dio!"
lunedì 07 novembre 2011
Quasi ogni mattina quando apro la mia posta trovo un idiota che mi manda una mail dalla Costa D'Avorio o altro stato africano offrendomi milioni di euro o dollari in cambio del riciclaggio di denaro, naturalmente per far questo devo prima dargli gli estremi della mia banca e del mio conto corrente. Come mai la polizia postale non fa niente per questi imbroglioni?
Facendo una piccola considerazione su certi programmi tipo Facebook o You tube molto frequentati anche da ragazzine minorenni, devo dire che la gente si espone inconsciamente ad ogni sorta di persone che potrebbero essere persone normali ma anche delinquenti, malati sessuali, assassini. Questi programmi e ogni altra pubblicazione in rete (ho parlato di questi due programmi perché sono fra i più frequentati)  lasciano a tutti quelli che sanno destreggiarsi on line la possibilità di accedere ai dati anche personali. Faccio un esempio: ho cercato una iscritta su Facebook conoscendo solo il nome, ebbene ho scoperto cose (fotografie e altro) riguardanti anche amici miei che non so se avessero voluto esporsi e se loro lo sapessero.
venerdì 04 novembre 2011
Come esperto in economia e commercio dovrei parlare più spesso di argomenti correlati alle materie economiche. Tuttavia dopo la scuola, a parte corsi di aggiornamento, ci si specializza sul settore più attinente al lavoro svolto. Un compagno di scuola per esempio conosce tutte le normative europee per i finanziamenti proprio perché ha lavorato in un comune (credo comunque che pochi come lui si siano aggiornati tanto che alcuni comuni non sanno neppure come fare per ottenere un finanziamento, uno di questi, per esempio, è il comune di Treviso). Io mi sono aggiornato di più sulle denunce dei redditi, sull'aspetto commerciale, sulle imposte e tasse, sulla contabilità industriale, ma poi una volta smesso il lavoro non ho approfondito più niente. Le mie conoscenze ci sono ma rimangono in superficie.
Non posso tuttavia non affrontare il tema azioni e titoli di credito. La borsa da quando ho affidato parte della mia liquidazione (2007) ha cominciato una discesa drammatica e da allora mai più è risalita. Mio padre diceva, citando la sfortuna,: "se ci mettiamo a fare cappelli, la gente nasce senza testa".
Ancora non mi è chiaro come i titoli salgono e scendono in base alla domanda e all'offerta (in altro spazio spiegherò il dubbio); ciò che ora voglio dire invece è che non capisco come mai la Banca Centrale Europea acquisti titoli dai Paesi in difficoltà, titoli che immancabilmente frenano un po' la discesa, ma ben presto tornano a scendere per effetto dei così detti speculatori e la situazione diventa sempre più drammatica. E non capisco perché invece non si aiuta lo stato in difficoltà assumendo parte del suo debito pubblico ottenendo così di ridurre la voce interessi passivi. Si eviterebbe la spirale di nuove emissioni con saggi sempre più onerosi.
MESE di OTTOBRE
lunedì 31 ottobre 2011
Devo per forza fare un commento sull'attuale sindaco di Firenze Matteo Renzi dopo il discorso alla stazione Leopolda. Personalmente ho sempre detestato chi sputa nel piatto dove dovrebbe mangiare e Renzi da quel palcoscenico, né più né meno di come fanno Grillo o Berlusconi dall'alto del loro pulpito televisivo o di piazza atteggiandosi a grandi oratori, ha denigrato il partito democratico, ha denigrato i loro dirigenti, ha denigrato la politica che secondo lui è priva di programma. Non mi piace perché è un populista e per di più di destra che si vuol mettere nel partito di sinistra. Indirettamente lui si ritiene un vero leader innovativo e con idee giovani, staccate dai vecchi schemi comunisti. Se vuole portare la sinistra ad avere un capo carismatico, un santone, un messia (forse pensa a se stesso come soluzione) per me dovrebbe cambiare partito e andare a destra.
Nella trasmissione di Gad Lerner stasera il filosofo Cacciari ha espresso bene cos'è il partito democratico e come deve funzionare (anch'io la penso così probabilmente perché siamo ancora legati alla concezione del vecchio partito comunista). Lui dice facciamo pure le primarie ed eleggiamo un capo ma questo deve avere un direttivo che esprima tutto il pensiero democratico dall'estrema destra all'estrema sinistra e conduca, diriga la politica del partito. Non che l'eletto dalle primarie diventi il leader unico e incontrastato. Anche Rosi Bindi, donna molto intelligente ha parlato dello statuto del partito da seguire o da cambiare se si pensa debba essere cambiato, ma da rispettare, il Renzi ho l'impressione che non lo abbia neppure letto.
Di Renzi si potrebbe salvare quel salto di barricata che darebbe un impulso giovanile al partito con idee anche trasversali perché ciò piace molto ai giovani che conoscono poco la storia e si sono formati ad un livello culturale estremamente basso come hanno voluto i governi di destra degli ultimi tempi: televisione, ballo, aspirazione a diventare veline o eroi del grande fratello., ma ripeto lui dovrebbe farlo dall'interno del partito sentendosi parte del partito, migliorando le aspirazioni del partito, aspirazioni che già ci sono e lui finge di non vederle, se le fa proprie.
Diversamente faccia una scissione e distrugga così l'ultima speranza che finalmente il PD "unito" possa vincere le elezioni al prossimo turno.
domenica 30 ottobre 2011
(ANSA) - BERLINO, 28 ottobre - ''La chiesa cattolica guadagna un capitale grazie al porno''.
Il quotidiano conservatore tedesco die Welt ha accusato così Weltbild, uno dei piu' grandi editori tedeschi, di proprietà' (100%) della Chiesa cattolica, di pubblicare decine di testate pornografiche.
Weltbild - 6.400 dipendenti e un giro d'affari annuo di 1,7 miliari di euro - replica dicendo sono solo pubblicazioni erotiche, non pornografiche.
Ora legale. Oggi ritorno all'ora solare. Io ho cercato di prepararmi per non avere ripercussioni nel fisico in questa settimana: coricarmi più tardi e anche alzarmi, mangiare al limite fra l'una e le due. Naturalmente da oggi cercherò di fare il contrario seguire l'orario cioè alzarmi prima e coricarmi prima.
sabato 29 ottobre 2011
Andrea Zanzotto Nel dicembre 1978, viene pubblicato nella collana Lo Specchio, comprendente quasi tutta la sua opera fino a quel momento, Il Galateo in Bosco con prefazione di Gianfranco Contini. Costituisce il primo volume di una trilogia che riceverà il Premio Viareggio nel 1979.
In una intervista di quel periodo disse: "... si è passati dai campi di sterminio allo sterminio dei campi"
mercoledì 26 ottobre 2011
Eccitazione femminile. Chiedo ad una amica perché dovrei capire i tempi durante un rapporto (o durante una masturbazione) relativi all'eccitazione clitoridea e quella vaginale. Nel caso di strumenti (giocattoli) non so se entrambi possono funzionare, non so se possono integrarsi ecc.
Dimmi quello che tu sai senza problemi di sbagliare tanto alla fine tutto dipende dalla voglia e dal cervello (volevo dire dall'uccello ma mi trattengo).
Risposta:
Spero che la tua domanda voglia essere (...) e non proprio una domanda a cui rispondere in maniera accademica.... Non sono così esperta, mi sopravaluti. Di tempi posso solo dire che giustamente come da te intuito tutto dipende dal cervello e dal coinvolgimento reciproco .... I due orgasmi si possono  sovrapporre, rincorrere, ripetere ecc ecc.... il tutto nell'ambito della stessa occasione (masturbazione o rapporto tra partner). Abitualmente, nei rapporti tra partner, la stimolazione del clitoride è quasi scontata nel ripetersi dello "fregamento" dovuto alla penetrazione...
Se invece si fa uso di mezzi meccanici bisogna stimolare il clitoride separatamente per ottenere una sua eccitazione...
Personalmente, anche se non richiesto, sono più favorevole all'eccitazione vaginale in quanto più prolungata e più soddisfacente per la donna.
Fine della lezione. Baci (P.M.)
martedì 25 ottobre 2011
Caro Fabio tu sei giovane e hai una mente giovane, da poco finite le scuole, con una memoria formidabile come era un altro dei miei amici cari ma ormai approssimativamente della mia età dove la memoria e la prontezza dei riflessi si riducono spesso anche confondendo i termini e/o i fatti. La tua proposta era di fare un governo tecnico, di persone competenti per il settore a cui sono preposti. Io non sono molto favorevole ai tecnici nell'esecutivo. Tu giustifichi il fatto affermando che lo sviluppo sarà più incisivo e il Paese finalmente avrà il progresso che si merita come quinta potenza (ex) mondiale. Rilevo tuttavia che c'è una contraddizione di termini in questa tua proposta, la dove sostieni che lo sviluppo della società attuale è basato sul Dio denaro, ossia per lo sviluppo bisogna aumentare la produzione, consumare e quindi spendere, spendere, spendere e allora i supermercati, gli iper-mercati, la pubblicità ecc. per raggiungere questo fine; tu dici che tale forma è dannosa (o meglio non lo dici ma lo fai credere), bisogna tornare al naturale, alle piccole botteghe, alla raccolta negli orti, nelle campagne lavorate manualmente. Riassumendo un tecnico al governo significa che proporrà tutte quelle modifiche tese al maggior sviluppo del suo dicastero: il ministro della difesa vorrà un esercito efficiente e allora ingaggia i mercenari, il ministro dello sviluppo economico lascerà fallire le aziende improduttive, le piccole botteghe, ecc. per dare aiuto ai grossi complessi che saranno il prestigio del Paese; il ministro del welfare metterà a riposo i vecchi e gli handicappati, gli sbandati, alcolizzati facendo un unico mucchio di poveri indigenti senza lavoro e forse anche senza assistenza.
Al contrario un ministro non così esperto del settore farà delle scelte che compensino il bisogno di sviluppo col bisogno di una vita dignitosa. Questa è la mia idea di governo.
Ultimo argomento.
Sviluppo: 1 lo sviluppare, lo svilupparsi; espansione, ampliamento: un’industria in pieno sviluppo; dare sviluppo a un’iniziativa; sfavorire, ritardare, rallentare lo sviluppo di un’attività | ( econ., sociol.) cospicuo aumento del prodotto pro capite, prolungato nel tempo e accompagnato da vasti mutamenti strutturali, istituzionali e culturali; l’insieme degli aspetti qualitativi oltre che quantitativi della crescita economica: paesi in via di sviluppo 2 svolgimento, trattazione a voce o scritta di un argomento: lo sviluppo di un tema | ( mus.) ripresa di temi musicali già esposti, rielaborati secondo vari procedimenti costruttivi 3 ( biol.) insieme dei processi di crescita di un organismo: sviluppo embrionale | con riferimento al processo umano, crescita, maturazione: curare lo sviluppo fisico, emotivo e mentale del bambino; l’età dello sviluppo, la pubertà 4 ( foto.) processo fotografico che permette di rendere visibile l’immagine latente di una pellicola 5 ( mat.) modo di rappresentare una funzione mediante una serie di funzioni: sviluppo in serie, serie di funzioni la cui somma sia una funzione data | ( geom.) l’operazione del riportare su un piano una superficie non piana
Progresso: 1 il progredire; processo di avanzamento, di sviluppo: il progresso dei lavori; l’infezione è in progresso | in progresso di tempo, col passare del tempo 2 perfezionamento, miglioramento: i progressi della tecnica, della civiltà; la medicina è in continuo progresso; far progressi nello studio 3 il miglioramento delle condizioni di vita, dell’organizzazione economica, delle strutture politiche e sociali: un paese sulla via del progresso; non si può arrestare il progresso.
lunedì 24 ottobre 2011
Che confusione per parole che uso poco o addirittura non uso mai. Conosco bene il peltro, uso il velcro ma non mi entra il nome, non conosco proprio il feltro. Il mio sarto mi ha aiutato a capire.
Velcro: Dispositivo che, applicato in strisce sovrapponibili ai due lembi di un tessuto o di un capo d'abbigliamento, ne consente una rapida e stabile adesione mediante semplice pressione; si usa come strumento di allacciatura in luogo di fibbie, bottoni automatici, cerniere lampo e simili;
Peltro: Lega di stagno, piombo e rame in diverse percentuali (Sn fino al 90%), che presenta facile lavorabilità e pertanto impiegata da secoli per la produzione di oggetti casalinghi. I peltri più pregiati, caratterizzati da lucentezza argentea, contengono basse percentuali di piombo mentre i peltri per oggetti di uso corrente possono contenerne sino al 40%. Per legge i diversi peltri sono marchiati onde evitare frodi
Feltro: panno ottenuto mediante strofinamento e pressatura, in ambiente caldo e umido, di fibre di lana, anche miste con altri peli animali (di castoro, coniglio, vigogna): un cappello di feltro dim. feltrino, accr. feltrone 2 oggetto di feltro o feltrato: i feltri della lucidatrice | in partic., cappello di feltro.
Pensavo che la maggior parte della gente avesse visto positivamente la morte di Gheddafi 20 ottobre 2011, ma non è così neppure qui in Italia.
sabato 22 ottobre 2011
La strada, il codice della strada, gli automobilisti, i pedoni, i camionisti. Pensieri sparsi. Una volta pensavo che quelli indecisi, che fanno fatica a guidare, che vanno piano e intralciano il traffico, non dovessero avere la patente. Mi hanno corretto dicendo che sono io che devo adeguarmi a loro perché la strada è di tutti. Bahh! sarà verso.
Ora però voglio parlare di un fatto di sesso, devo purtroppo essere generico perché è appena successo. Una discretamente bella signora o signorina bionda, longilinea preposta in un ufficio al quale mi sono recato per sbrigare una pratica, a conclusione ci siamo normalmente stretti la mano come si usa fare (per la verità non era una stretta ma una carezza avvolgente perché nel sentirla così molle e remissiva non me la sono sentita di stringere troppo). Fine del fatto... però partito con l'autovettura ho cominciato a sentire una puzza... anzi un profumo di donna, mi sono chiesto cosa potesse essere e annusatomi la mano ho capito che era la fonte dell'inebriante fragranza. Scusate ma ho sognato, durante tutto il mio viaggio di ritorno, lei e le mie vecchie fiamme.
venerdì 21 ottobre 2011

vedi due fotografie

Ore 15 funerali del poeta Andrea Zanzotto.

Vergogna

Ora il tempo dovrebbe vergognarsi
di far quello che facciamo
di strampalarsi stralciarsi
sfalciarsi sfidarsi infilzarci
ma vergognarsi di essere sempre
già passato mentre lo nomino. Non c'è si c'è
è questo qui di cui
scrivere il continuo
e losco cambio di marcia
tre volte in tre opere di ricordo -
macché è già tutto tappeto marcio di futuro.
giovedì 20 ottobre 2011
Le forme di lavoro in Italia.
SUBORDINATO

AUTONOMO

tempo indeterminato
contratto d'opera cococo
tempo determinato
Abituale mini cococo
part time
occasionale - di 5.000 € anno copropro
a chiamata
occasionale + di 5.000 € anno cococo
somministrato    
apprendistato    
inserimento    
 
 
 
martedì 18 ottobre 2011
Oggi è morto Andrea Zanzotto uno dei più grandi poeti del ‘900. La prima volta che l’ho incontrato qualche anno fa gli dissi: “guardi che io non ci capisco niente delle sue poesie” e lui mi rispose: “haa molto spesso neppure io ci capisco ”. Mi auguro che sia ricordato per il suo alto valore etico sociale e letterario, per la sua poesia quasi sperimentale, per la sua collaborazione con Federico Fellini, per il suo amore del territorio.
Oggi ho constatato con mano le mie predizioni politiche:
1 - ho sempre sostenuto che Grillo fosse un dittatore pur professandosi democratico; infatti i voti dei grillini oggi hanno fatto vincere in Molise il PDL e perdere il PD;
2 - ho sempre sostenuto che Di Pietro fosse un dittatore pur professandosi democratico; infatti dopo i disordini a Roma di Sabato scorso ha proposto di reintrodurre la legge Reale (1975 governo Moro) che restringe le libertà individuali..... ma non siamo negli anni di piombo;
3 - ho sempre sostenuto che Gianfranco Fini fosse rimasto fascista; infatti all'epoca dei fatti di Genova (2008) era vice ministro dell'interno ed era lui che ha dato le direttive alla polizia prima di entrare in azione. (Ricordiamo che sono stati tutti assolti i poliziotti). Le provocazioni di persone esterne alle manifestazioni sono state lasciate fare, la polizia non è intervenuta non per evitare morti ma perché poi hanno avuto buon gioco per restringere le libertà.
lunedì 17 ottobre 2011
Consegna del censimento al centro di raccolta presso la ex sede della circoscrizione di Santa Bona, via del Galletto 16.
Violenza, provocazione. Dopo i fatti della manifestazione pacifica mondiale di sabato scorso finita, solo a Roma, con incidenti e distruzioni, si parla di violenza. Non voglio affrontare il tema in specifico già se ne parla e straparla, ma desidero mettere a fuoco alcuni punti. Probabilmente si tratta di Anarchici  quelli che non vogliono lo stato, non vogliono le banche, non vogliono le borse, non vogliono i centri di potere, non vogliono la polizia: sicuramente è una enorme utopia, dove il più forte vince.
Invece di delineare le peculiarità di queste formazioni, ben organizzate e preparate, quasi uscissero da una scuola di tipo militare, i politici, il governo addossano la responsabilità alle parti opposte, colpevolizzano chi non la pensa come loro, facendo tutto un mucchio di violenti da condannare; su questi fatti il governo poi approfitta per impedire altre manifestazioni pacifiche rendendo l'Italia un paese non più libero, non più democratico. Pochi parlano di provocatori e se ne parlano li considerano "comunisti violenti" ma vestiti di nero? Quando mai! Posso capire Berlusconi che vede comunisti anche in persone come Gianfranco Fini o nella presidente degli industriali Emma Marcegaglia, ma di molti altri cosa dire? Allora questi provocatori sono arrivati, hanno distrutto e sono fuggiti, ma la polizia dov'era? Maroni dormiva! Hanno distrutto le videocamere di zona, per fortuna che tutti ormai sono in grado di riprendere e mi auguro che i colpevoli possano essere isolati e condannati ed espulsi dalla città. Cara ITALIA anche stavolta un'altra bella figura rispetto a tutta l'Europa, a tutto il mondo. Grazie Governo!
domenica 16 ottobre 2011
Politica. Ritorno sull'argomento perché succedono delle cose spiacevoli senza che nessuno reagisca, o meglio coloro che non sono d'accordo sembrano quasi assopiti, narcotizzati. Anzitutto vediamo l'ultima votazione sulla fiducia del governo è il 14 scorso: il governo Berlusconi passa con 316 si e 301 no; sono 15 voti di scarto. Allora esaminiamo, i pannelliani entrano in prima chiama e fanno saltare il tentativo di rendere nulla la votazione, Pannella non è neppure l'ombra di quello con cui ho festeggiato il divorzio, l'aborto e altri diritti civili. Si non bastava ma vuoi mettere!!!
Sempre a proposito di scarto dei voti fra maggioranza e opposizione vorrei ricordare che in base all'attuale legge elettorale il partito con più voti si è preso il premio di maggioranza e che po' po' di premio per cui il parlamento non rappresenta proporzionalmente il popolo elettorale e conseguenza di ciò lo scarto di pochi voti dovrebbe indurre il governo ad andare a nuove elezioni.
Probabilmente nessuno dei parlamentari nuovi vuole perdere il diritto alla pensione se si interrompe la legislatura (noi dobbiamo lavorare 40 anni, loro quanti? 5?) così si tappano il naso e votano a favore, vedi La Russa, Gasparri tanto legati all'ex MSI; vedi il leghista Maurizio Lupi tanto cattolico praticante cosa insegna ai suoi figli, di fare come Berlusconi?
Altra considerazione: perché tanta gente vota Berlusconi? Lo votano i cattolici (pur essendo lui l'artefice di un enorme bordello di escort; lo votano i fascisti pur dichiarandosi libertario, lo votano gli industriali per paura delle tasse; ma lo votano pure gli operai, i pensionati, i piccoli commercianti gli artigiani. Non dimentichiamo ancora che lo votano pure molti la cui influenza sociale, artistica, sportiva, scientifica è rilevante. Perché?
Non mi sento di rispondere qualunquisticamente che tanto sono tutti ladri (governo ladro) allora tanto vale votare uno che non ti fa pagare le tasse (?). Forse neppure il fatto di avere il controllo di tutte le televisioni nelle sue mani è rilevante. Dall'altro lato far ridere tutto il mondo quando fa il rappresentante dell'Italia (chi se ne importa!) o ricevere Gheddafi in una sua tenda e offrirgli le nostre escort (per soldi le poverette fanno questo e altro). neppure parlare e inseguire Putin nella dacia in Unione sovietica (altro grande assassino).
Provo a dire la mia che potrà sembrare (o essere) una gran minchiata. Per me gli italiani stavano tutti abbastanza bene economicamente, era passato il periodo della fame e potevano sperare di farsi un gruzzoletto magari con una piccola attività in proprio. Gli industriali, le famigliole, i contadini ormai industrializzati, in tutti si diffondeva sempre più una borghesia urbanizzata del Dio denaro; insomma negli anni di fine secolo vagheggiava e ancora soffia il vento del "delirio di onnipotenza". Io pago ma se non ce la faccio io imbroglio, io costruisco, io non pago le tasse, io mi arrangio tanto con Berlusconi non c'è nessun controllo. Meglio lui che i controlli, le leggi e quant'altro.
Insomma torno a credere che siamo tutti mariuoli!
 mercoledì 12 ottobre 2011 Scoperta dell'America 12 ottobre 1492 -
martedì 11 ottobre 2011 11/10/11 la data di oggi è palindroma - E' morto "brocheto" mio cognato di quasi 90 anni!. Condoglianze
lunedì 10 ottobre 2011 Andrea Zanzotto oggi compie 90 anni. Auguri
domenica 09 ottobre 2011

Una Margherita rossa. Margherita Hack a Treviso per presentare il libro di Nicola Atalmi sulla sua vita. Mi affascina il suo interesse per la vita, il suo modo schietto di parlare, la sua profonda conoscenza delle stelle e il suo amore per una politica fatta da galantuomini. Ho preso il libro e l'ho fatto firmare da entrambi, presenti alla conferenza.

clicca la foto per vederla ingrandita.

martedì 04 ottobre 2011
Quante cose oggi, vorrei parlare di tutto ma... Primo giorno della libera università per gli adulti di Paese, tema "l'unità d'Italia" Brunetta baravo come al solito; presentazione nuovo direttivo, discorso del sindaco di Paese, di Ciotti ex presidente ecc. Brunetta ha parlato di quei moti che vanno dal 1700 ai primi del 1900 indicando movimenti europei e non solo italiani in particolare 2 e mezzo: l'illuminismo soprattutto francese (Montesquieu, divisione dei poteri o col libro di scuola "Marcello" (non ricordo il nome) che insegna a fare il maestro ma non si dice dell'altro testo in cui afferma che l'uomo nasce buono (contrapposto al peccato originale con cui la chiesa afferma il contrario); il secondo è il romanticismo e parla di Cesare Beccaria: "dei delitti e delle pene" movimento per affermare i diritti di tutti i cittadini; infine il mezzo quello tedesco in cui si affermano teorie sul nazionalismo ossia si mette in risalto lo stato con le proprie etnie. Ogni etnia è differente dalle altre ma non una superiore e l'altra inferiore: paritarie.
E perché non parlare dell'assoluzione con formula piene in secondo grado al processo di Perugia in cui si assolve Amanda e fidanzatino Sollecito per non aver commesso il fatto, naturalmente il solito negro resta l'unico condannato in concorso (con chi?). Qualche americano ha azzardato giudizi sui nostri giudici ma in realtà se fosse successo in USA a quest'ora di due piccioncini sarebbero in attese di essere giustiziati!!! Naturalmente anche Alfano (recente ministro della giustizia) ha approfittato per denigrare il sistema giudiziario italiano. Perché non si è mosso allora? E non sa che il nostro sistema giudiziario è garantista ed ha tre gradi di giudizio? E quali sono stati gli avvocati difensori se non i migliori del mercato!
E perché non parlare del crollo della palazzina a Barletta dove è morta perfino la 16enne figlia del proprietario: ma allora non lo fanno apposta, lo sono proprio incoscienti.
MESE di SETTEMBRE
giovedì 29 settembre 2011
Maranello in provincia di Modena famosa per il cavallino, sede delle rosse Ferrari che hanno vinto il più alto numero di premi di tutti i tempi (15 gp e più) ma qui voglio parlare di una bella fiaba che si racconta di Maranello, come per Verona con Giulietta e Romeo, anche qui si dice che il nome derivi dalla storia d'amore fra una certa Mara e un tale di nome Nello, da cui mara-nello! Che romanticismo!
Non voglio dimenticare che ieri è stata votata nel parlamento italiano la "fiducia" (non sfiducia) di un pluri indagato per mafia il ministro Saverio Romano, ossia più di metà del parlamento sottrae alla giustizia un loro membro. Domanda: ma io ho votato questi mafiosi?
lunedì 26 settembre 2011 Fine ferie, brevi, belle, al mare, al sole, sulla sabbia. Vorrei parlare del tunnel che va dal Cern al Gran sasso ma c'è già un ministro della pubblica istruzione di questo governo che ne parla e illustra con dovizia di particolari, di spesa, di impegno! Ho sempre sospettato che la cultura di questa compagine fosse piuttosto nascosta. Ora mi chiedo quali saranno i risultati del loro operato e perché tutti sono contenti di come vanno le cose...
martedì 13 settembre 2011 Democrazia. Termine con cui molti si lavano la bocca senza poi sapere che cos'è realmente la democrazia. Non fatevi troppe idee però, che si oppongano alla democrazia: io non sono totalitarista e tanto meno ho bisogno di un potere forte e men che meno di un potere soprannaturale. E' già un po' di tempo che vorrei contestare la democrazia ma ho sempre avuto paura di sconfinare su qualcosa di peggiore. Ora però, ascoltando un filosofo su rai 3, mi sono fatto un'idea più chiara. Spesso si dice "la maggioranza è la democrazia", diamo la parola alla maggioranza e qui io mi rodevo il fegato perché se poniamo sul tappeto un problema che è solo mio e di pochi altri, non avrò mai la soddisfazione che il mio problema venga riconosciuto. E allora? E allora la maggioranza è la dittatura del popolo, non la democrazia! Una grande democrazia è quella che soddisfa le minoranze. E allora? ... be' aiutatemi voi a capire meglio.
lunedì 12 settembre 2011 Parliamo di sesso: lo shibari venuto di attualità perché con questo gioco erotico una giovane è morta e un'altra è in fin di vita. Io pensavo di essere all'avanguardia sulla conoscenza delle variazioni sessuali e invece no. Ai miei tempi non si arrivava al rischio della vita per la ricerca di un soffio di piacere, o almeno non credo. "altalena" ascensore" "strozzo" sono i nomi con cui si definisce questa pratica da "garage". C'è perfino la scuola che insegna a praticarla, con delle corde si lega la persona con nodi particolari (origine giapponese) e poi... per tagliare corto i nodi stringono parti del corpo fino a creare una asfissia e qualche volta la masochista non si riprende. Forse perché ora usano droghe che io detesto!
sabato 10 settembre 2011 L'australopithecus Sediba vissuto 2 milioni di anni fa è l'ominide più vicino a noi "homo sapiens". Ritrovata in Sudafrica un'intera famiglia (5 individui), cervello più piccolo ma struttura identica alla nostra. Per valutare la loro collocazione antropologica sono stati usati metodi innovativi, fra cui si è tenuto conto del rovesciamento del campo magnetico terrestre avvenuto circa 1.97-1.98 milioni di anni fa.
giovedì 08 settembre 2011 Prugnocca: non è una parolaccia ma un frutto derivante dalla combinazione di prugna e albicocca; Mapo mandarino e pompelmo; Orangelo arancia e pompelmo; Nectacotum albicocca, prugna e pesca noce; Peacherina  pesca e pesca noce; Ugli pompelmo e mandarancio; Boysenberry Lampone e mora del pacifico; Tayberry lampone e mora selvatica; Pineberry (fragola bianca) incrocio tra due specie di fragole; Mandalate due tipi di mandarino; Cilegugna ciliegia e prugna; Biricoccola albicocca e susina; Jostaberry ribes nero e uva spina.
sabato 03 settembre 2011
Oggi Francesca (mia nipote) e Massimo Sposi! Bella cerimonia nella sala degli imperatori del Palazzo Ragazzoni Biglia a Sacile, poi pranzo luculliano interminabile e congiunzione pranzo-cena per effetto degli orari; il tutto conclusosi con la torta nuziale che vedete qui a fianco.
Oggi ricorre anche un compleanno di una amica "vergine". Auguri fatti.
Giovedì 01 settembre 2011
Oggi parliamo di politica, in modo soft, ma parliamone. Pensioni. La proposta di emendamento al decreto per togliere il diritto di usufruire degli anni di università, di servizio militare, di tirocinio formativo che fortunatamente è già caduta, mi lascia molto perplesso anche sentendo i commenti di politici e non. Riflessione: ma questi politici sono incompetenti o sono ladri? Hanno tolto il contributo di solidarietà che si sarebbe applicato a redditi che io non sono neppure riuscito a sognare (poverini se guadagnano tanto vuol dire che denunciano tutto... rinuncio ad ulteriori commenti, volevo solo fare il confronto) allora tolgono il contributo di solidarietà e in cambio tagliano gli anni utili per raggiungere il pensionamento.
Scusate ma se io faccio un contratto dicendo ti pago la somma che mi chiedi e in cambio tu mi riconoscerai al pensionamento gli anni e i soldi della legge che hai fatto tu. Adesso non vi pare che ci si diriga verso uno stato senza diritti: tu cittadino devi sperare che io ti riconosca le leggi ma sono io stato che deciderò se farlo o no!
Votatelo, è quello che vi meritate.

MESE di AGOSTO
Lunedì 29 agosto 2011 Contractor. altra parola che io non conosco. Sono mercenari; fanno parte di compagnie militari privare, ben pagati, che vengono assunti per la difesa, a volte affiancano le truppe regolari e/o a difesa di persone o aziende; svolgono il lavoro sporco e non rivelano i mandanti. Sono militari ben addestrati per questo, talvolta fanno gli agenti provocatori così detti hair trigger capaci di far precipitare le situazioni.
Sabato 27 agosto 2011
Pensierino per chi pranza alla scrivania di lavoro.
Esiste un decalogo di comportamento per chi mangia in ufficio durante la pausa pranzo; premesso che è controproducente dal punto di vista del lavoro anche se si tenta di fare qualcosa per prendersi "avanti". Non staccare fra mattina e pomeriggio riduce l'efficienza.
Prima di decidere pensate ai colleghi e al disgusto di vedervi e sentirvi, ma se proprio... coprite il computer, non leccatevi le dita, non fate rumori e odori, non sporcate, non invadete lo spazio del vicino, non continuate a lavorare (tanto niente si combina).
Venerdì 26 agosto 2011
Compound. Qualcuno si fosse preso la briga di spiegare il significato di questa parola. L'altro giorno la radio non faceva altro che ripetere compound compound con una cadenza viscida quasi masturbandosi la lingua. Dall'inglese "complesso", è una cittadella fortificata vera e propria, con uno o più edifici protetti da una o più cinte murarie in cemento armato con guardie che vigilano col colpo in canna. Divisa in parti residenziali e parti operative; parte in superficie e parte sotterranee collegate da cunicoli, e con viveri in abbondanza. Insomma adatte a Gheddafi o a Osama Bin Laden o ad altri delinquenti!!!
Giovedì 25 agosto 2011
Temperature africane si sarebbe detto una volta, ma ora non è così. Ieri Casablanca segnava 19-27° C, invece all'ombra della tenda del mio terrazzo il termometro è arrivato a 40° C, temperatura comunque rilevata anche da altre zone qui in provincia di Treviso. Umidità altissima, non ho un barometro per rilevarla a casa.
Cronaca. Per la rottura di un distributore di benzina molti automobilisti si sono fatti il pieno gratis, hanno anche riempito taniche, hanno avvisato gli amici o parenti danneggiando il proprietario del distributore per molte migliaia di euro. Siamo tutti ladri???
La riflessione che faccio su questo fatto di cronaca è questa: quando possiamo agire di nascosto o senza il controllo diretto di chi ne ha la responsabilità al diavolo la giustizia, rubiamo a più non posso anche nella denuncia dei redditi, nelle detrazioni false, nei certificati fasulli per invalidità, nell'abuso del potere, concussione ...
Mercoledì 24 agosto 2011
Non sono un cuoco, sono un buongustaio e allora la ricetta scritta ieri della "ciotola" ha dosi un tantino... diciamolo pure: sfasate.
Posso però suggerire dei controlli per evitare gusti diversi da quelli che mi fanno apprezzare questo piatto.
I capperi: se mancano si avrà una sensazione di insipido (da aggiustare col sale ma io lo sconsiglio) e quell'acidulo dovuto all'aceto del cappero non ci sarà.
Il formaggio grana: sciogliendosi col calore della pasta crea amalgama.
Il peperoncino è la base del piatto, il piccante riduce al minimo l'insipido dovuto alla carenza di sale sulla pasta (usate poco sale sull'acqua, un cucchiaino da caffè per 2-3 litri).
L'aglio dà un'ulteriore sensazione di piccante e un gusto di radice fresca. Fate attenzione che l'aglio sia umido e possibilmente fresco d'annata.
L'olio: usate olio grezzo spremuto a freddo, extravergine d'oliva perché sarà il gusto predominante del piatto.

Martedì 23 agosto 2011

 

Finite le ferie!
 
Oggi voglio parlarvi della mia ricetta che chiamerò "la ciotola" per la sua economicità;
E' una pasta asciutta estiva con ingredienti crudi e freddi, ma con la pasta caldissima, controllate che tutti gli ingredienti vi piacciano, altrimenti optate per qualcos'altro.
Ingredienti per una porzione: aglio uno o due spicci, peperoncino due del tipo thai (se troppo piccante mettetene 1 o 2 di cayenna), olio abbondante (2 cucchiai), capperi salati un cucchiaio, parmigiano reggiano grattugiato, prezzemolo un pizzico.
Preparazione: fate bollire la pasta in acqua salata secondo i tempi dati dal produttore, su una terrina o meglio direttamente sul piatto di portata tagliuzzate l'aglio e i peperoncini, versate l'olio, aggiungete i capperi; mescolate leggermente, scaldate per un minuto il piatto (o la terrina) sul vapore dell'acqua della pasta. A cottura ultimata versate la pasta ben scolata e bollente nel piatto, mescolate, aggiungete abbondante parmigiano grattugiato per l'amalgama e un pizzico di prezzemolo. Servite!
Mercoledì 10 agosto 2011
San Lorenzo... perché tanto di stelle cadenti per l'aria... Pascoli!
 
Oggi mi rivolgo alle donne, non è una novità ma lo voglio dire esplicitamente. Loro si lamentano perché non vogliono essere trattate da donna oggetto o forse è una storia metropolitana questa, comunque sia ho visto un trafiletto in cui una squadra di volley per finanziarsi si è fatta stampare sul lato B del bichini (io lo chiamo fondo schiena per non essere volgare. Odio queste parole, come peripatetica che diventa escort!) dicevo si sono messe il codice a barre dello sponsor sul c... così basta un click con lo smartphone per essere indirizzati nel sito. Visto che giocano sempre in bikini una bella foto del "codice a barre" sarà giustificata. Auguri!
Care Signore allora? Il trafiletto si concludeva con l'attesa di uno sponsor per il lato A.
Lunedì 08 agosto 2011 Commento spostato nei commenti vedi: calici per la birra

 

MESE di LUGLIO ANNO 2011
Mercoledì 27 luglio 2011 Cari signori della sinistra la Rai 1 vi ha dato una lezione. Mentre rai 3 metteva in onda poco fa (verso mezzanotte) le idiozie di Gasparri (mi vorrà scusare lui come persona, ma io non direi mai delle scemenze se fossero contrarie al mio modo di pensare), dicevo che mentre il Gasparri blaterava. Rai 1 con Marzullo trasmetteva Roberto Vecchioni cantautore, ma anche insegnante, bravo capace di capire i giovani e la loro ansia di vivere. Complimenti Roberto!

Sabato 23 luglio 2011

Oggi c’è la fiera del peperoncino a Rieti. E’ presente l’habanera, cioè il più piccante di tutti con più di 300.000 unità di “scoville”.

Finito un problema ne inizia un altro. Ora è la volta del condominio e dell’amministratore. Bisogna risolvere i problemi!

Domenica 17 luglio 2011

Mostra di pittura presso l’azienda agricola Ca’ di Rajo a Rai – San Polo di Piave (TV) con premiazione delle opere in concorso eseguite sul posto in giornata. Questo è il quadro che ha vinto, con il suo autore.

Giovedì 14 luglio 2011

Presa della Bastiglia e conquista della patente: tutto ok alla grande.

LO SCALOGNO. Il nome latino Allium Ascalonicum, non è un aglio né una cipolla, è un piccolo bulbo dal colore bianco violaceo avvolto da una pellicola esterna di un colore che va dal ramato al rossastro: Le sue foglie raccolte ancora verdi e tagliate finemente, sono ottime per insaporire le insalate mentre il “cuore” , ripulito della pellicola esterna, si taglia a fettine per esaltare i sapori conferendo un tono leggermente piccante. Igp a Riolo Terme 21-24 luglio.

 

Mercoledì 13 luglio 2011

 Finalmente è fiorito il mio lilium preso all'expo di Genova.

Martedì 12 luglio 2011

Problema di oggi è il rinnovo della patente. Noi handicappati dobbiamo presentarci presso una commissione apposita che si riunisce il giovedì alla Madonnina Treviso. Ci sono da espletare molte formalità e per questo si spende. Io di spese vive ho pagato circa 120 euro più tutti i viaggi su e giù, per avere un rinnovo che al massimo arriva a cinque anni ma basta una magagna e gli anni passano a tre, due o anche uno! Rifare tutta la tiritera e sperare perché anche se non siamo drogati o guidiamo meglio di un tassista, la mannaia è sempre alzata sulla nostra testa e a difenderci chi abbiamo? I servizi sociali? Le associazioni per l'handicap??? NESSUNO!.

Poi togliere la patente ad un handicappato è un pericolo in meno sulle strade: quello che pensa gran parte dei normodotati. Basta ho gridato un po' ma ho l'impressione che non sia servito a niente.

Giovedì andrò a ritirarla.

Vai al mio sito