vai al mio sito
Vai al blog anno 2012

Vai al blog anno 2011

Vai al blog anno 2014
BLOG ANNO 2013

DICEMBRE 2013

lunedì 30 dicembre 2013
L'anno 2013 sta per finire, ancora poche ore e poi a suon di botti, fuochi d'artificio, mangiate colossali, bevute, baci e bacioni, pazzie, qualche baruffa si varca la soglia del 2014!
Mi domando se il 2013 è stato per me un anno ... come dire, positivo? La risposta è difficile. L'aspetto dei soldi mi sono impoverito di più per la crisi economica e il valore dell'euro che per quanto poco si è svalutato rispetto ai prezzi. Se guardo la salute sono invecchiato di un anno, chiudo un occhio e dico in fondo in fondo mi è andata bene. L'aspetto culturale devo dire che nonostante tutto sono migliorato o almeno ho mantenuto una ricerca della cultura a livello degli scorsi anni. Per gli affetti ho perso qualcosa ma ho guadagnato molto, posso dire che pochi anni sono stati così pieni come il 2013 sopratutto per l'amore (intendiamoci amore in senso lato perché al vero amore non ci ho mai creduto; quindi amore come insieme di amicizia, sesso, compagnia, presenza). Sotto l'aspetto ludico forse non è stato un anno importante perché per divertirsi bisogna essere un po' bambini.
Buon fine anno a tutti.
mercoledì 25 dicembre 2013
È il nostro Natale: Auguri a tutti!
domenica 22 dicembre 2013
Ho imparato a non disperare perché ormai troppe volte le cose negative si sono rivelate in breve tempo irrilevanti e il risvolto è cambiato in qualcosa di positivo, bello, utile... basta aspettare! Verrà il tempo finale, ma arriva una sola volta e tu non lo saprai.
Bello il concerto al duomo di Mestre. Peccato che non avevamo l'invito e così abbiamo dovuto attendere che tutti fossero seduti per entrare, ma tornando alle prospettive anzidette, ho trovato una bella bionda, giovane con mamma ancora più bella che mi hanno fatto sedere al loro fianco e in posizione rialzata così da vedere e sentire musica, orchestra, cantanti a pochi metri. Vogliamo dirla in proverbio? "non tutto il male viene per nuocere"
Torno ancora sulla qualità dei cibi nei ristoranti. Ho fatto una cenetta per me deliziosa, piatto tipico veneto, pesante ma fatto bene e che non ho avuto difficoltà a digerire: spaghetti in saor. La quantità era da assaggino, non da cena; penso però lo facciano per indurti a prendere ancora il secondo, contorno e dolce che io e qualche altro non abbiamo preso. Ritengo comunque, come mio principio, che:
1) la qualità del cibo sia completamente slegata da altri fattori quali quantità e prezzo. Se il cibo è buono è buono, se è cattivo è cattivo!
2) se devo attribuire al ristorante un valore di qualità, allora devo aggiungere un punto d'incontro fra qualità, quantità e prezzo.
3) considerato che al giorno d'oggi, in Italia e in particolare nel nord - est Veneto difficilmente vai al ristorante per rimpinzarti ma per degustare appunto assaggini (le donne soprattutto che devono mantenersi magre).
4) per il prezzo è una questione di "tasca". L'Inter ha vinto il derby.
sabato 21 dicembre 2013
Oggi è il solstizio d'inverno, compleanno di un caro amico, dicono che il solstizio porti fortuna (?), sarebbe il momento in cui il sole si trova alla sommità dell'eclittica apparente del percorso del sole (l'eclittica reale della terra).
Ci avviciniamo al Natale e a me vengono ispirazioni culinarie. Ho cominciato la settimana scorsa con un piatto di acciughe, salame, uova nel pomodoro.
Poi le serate del dopo teatro (vedi sito lirica), la cenetta di mezzanotte (erano anni che non sforavo con l'orario di rientro. Quando si vede il buio in fondo al tunnel ti viene da fare pazzie). Ho cominciato con crostini di pomodoro, formaggio, origano poi peperone giallo ripieno di riso e impasto di pangrattato, aglio, prezzemolo e naturalmente con lo stesso ripieno i pomodoro gratin.
Altra serata per le sfogliatine alle acciughe, uova, salame passate al forno. E ancora le tagliatelle nella melanzana, piatto tipico siciliano che mangiavo al ristorante di Marghera (il ristorante c'è ancora ma io non vado da molto tempo). Clicca qui per vedere le FOTO
venerdì 20 dicembre 2013
Vorrei riprendere il discorso sugli attacchi al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Su La Repubblica di domenica scorsa Scalfari ha anche lui affrontato il tema di questi attacchi e citando coloro che lo attaccano oltre a Grillo, Berlusconi, Travaglio e altri cita anche Barbara Spinelli dichiarandosi dispiaciuto perché la ritiene un'ottima giornalista. Le consiglia di rifarsi alle idee del padre Altiero Spinelli. Sullo stesso quotidiano di lunedì Barbara risponde, molto arrabbiata, a Scalfari per l'attacco alla sua persona e per la citazione alla memoria di suo padre. Difende i grillini per aver creato lo scompiglio in una Italia che altrimenti non si sarebbe mai smossa dall'empasse cui è ancorata. Richiama Grillo e lo difende per gli attacchi ai giornalisti (paragonando Scalfari ad uno che ha attaccato una giornalista del suo stesso quotidiano, lei) e giustifica Le Pen e Alba Dorata completamente diversi (dice lei) dal movimento 5 stelle (non dice che Grillo li ha sdoganati come ha fatto la lega a suo tempo risvegliando istinti primitivi e neo - fascisti con le persone di colore). Scalfari a questo punto, sul fondo scrive un trafiletto di scuse (che io non condivido perché fra lei e Scalfari c'è un baratro di cultura) e l'aver citato Altiero Spinelli (suo padre) è un riferimento storico che, pur in condizioni diverse, ha saputo agire nel giusto.
Non finisce qui. mercoledì 18 scorso la Spinelli scrive per Repubblica un articolo sui forconi spaziando da destra a sinistra sulle colpe e sui motivi del contendere.
In questo articolo di sole due colonne o poco più, lei inserisce almeno una quindicina di citazioni storiche di personaggi a rafforzare quanto voleva affermare nel testo. "Cara Barbara" - dico io - "a chi è diretto il tuo articolo? a un lettore di M5S? o forse ai contadini che protestano o ai commercianti, o agli industrialotti della Padania, forse ai leghisti, ai banchieri? Perché di queste citazioni io (che mi ritengo di cultura media: diplomato ragioniere e perito Commerciale, con trascorsi da sindacalista) ne conoscevo si e no un terzo e neanche così bene. Il giornalista bravo non è quello che dimostra di sapere a menadito le fonti storiche (che potresti averle tratte da internet senza conoscerne il trascorso politico, ma è il saper comunicare con poche parole chiare ed esempi comprensibili a tutti. Ma forse volevi dimostrare a Scalfari che sei la più brava e che la prossima volta stia attento a come ti attacca!!!
Per finire con te vorrei invitarti, prima di inneggiare a Grillo giudicandolo l'eroe, a vedere chi ci rimetterà se dovessimo uscire dall'Europa, non certo Grillo che ha i soldi sicuri all'estero, non certo Berlusconi e neppure (penso) tu che hai un lavoro ed uno stipendio sottopagato o no! A godere dei vantaggi saranno ancora una volta i ricchi con proprietà, i grillini che non trovano lavoro, gli scapestrati che vivono alla giornata ecc., ma non i pensionati o gli operai a reddito fisso, o gli impiegati di terz'ordine dello stato!.
Quindi meno saccenza e più rispetto!
sabato 14 dicembre 2013
Un bel salto senza dare notizie di cosa penso io. Parliamo delle primarie del partito democratico; ha vinto Renzi; io ho votato Cuperlo perché sono per un comunismo alla Berlinguer, alla Gramsci, un comunismo storico e Cuperlo ha la capacità di portare una cultura molto profonda e legata alle origini storiche del partito, senza quegli orpelli di illegalità tipici del comunismo Marxista leninista, e anche senza l'ipocrisia qualunquista del populismo. So che ci rimetto molto della società civile e dei diritti civili, non ultimo i valori delle persone disabili. So anche però che un comunismo alla Cuperlo che porta in alto i valori del lavoro è un preludio ad una convivenza di equità e di rispetto dei diritti.
Altro personaggio che sta emergendo in Italia e anche in tutto il mondo è il Papa Francesco. Io lo apprezzo molto perché riesce a dialogare anche con gli atei e cerca di unire le persone, cerca di correggere gli errori di una Chiesa Cattolica che per tanti anni ha prodotto delitti e ingiustizie.
È morto Nelson Mandela lo scorso 05 dicembre 2013, premio nobel per la pace nel 1993. Ha vinto contro l'apartheid senza colpo ferire, con la bontà e col sacrificio.
Le piazze si riempiono di bancarelle natalizie, anche Treviso ha la sua parte con dolciumi, frutta secca, insaccati di maiale, stelle e stelline, formaggi, cioccolatini, e ogni altra bontà. Borgo Cavour, piazza dei signori, piazza Pola, piazza San Vito e altre.
Ancora due argomenti ci sono da dibattere: il movimento dei forconi e i ripetuti attacchi al presidente della Repubblica Napolitano. Sui forconi dico che ci sono movimenti di tutti i tipi, oltre al vero movimento che vuole un rinnovamento politico e una purificazione dallo sporco di ladri e disonesti al motto: "tutti a casa", giusto movimento. Ci sono purtroppo infiltrati di stampo neo fascista che vogliono l'Italia fuori dall'Europa e dall'euro, e l'Italia governata da un nuovo Mussolini!; non dimentichiamo poi Berlusconi che cavalca il malcontento generale per proporsi come capo di una Repubblica Presidenzialista e che diventerebbe ben presto una dittatura come il Brasile all'epoca di Pinochet.
Quanto agli attacchi ripetuti al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sono molto desolato perché questi attacchi sono gonfiati da partiti e correnti fuori della democrazia e fatti per cercare di far cadere una persona degna del ruolo che ricopre. Si sente dire Napolitano è attualmente un presidente che comanda e decide tutto dell'Italia; Napolitano doveva mandare tutti alle elezioni; Napolitano ha nominato Mario Monti a guidare un governo quando non c'erano i presupposti; Napolitano ha fatto di tutto per restare nella sua ricca poltrona (art. 84 costituzione, 3' comma). Io rispondo semplicemente: -" siete tutti incompetenti e parlate sull'onda delle radio, delle televisioni. dei giornali di parte, senza mettere un minimo spirito di autocritica: credete al "lupo" solo perché si grida forte: "al lupo, al lupo." e siccome c'è la crisi ogni parola contro è presa come buona per il famoso "tutti a casa" di Grillo che fra l'altro è fuori dal parlamento ed è ineleggibile per delitti commessi ai danni dello Stato Italia.
La costituzione parla chiaro: il Presidente della Repubblica Italiana è irresponsabile degli atti che compie (art. 90 costituzione) e per valorizzare questa tesi tutti i suoi atti devono essere controfirmati dal Presidente del Consiglio dei Ministri (art. 89 costituzione). E ancora quando un governo decade, il suo compito è cercare di riformare una maggioranza prima di sciogliere le camere e indire nuove elezioni. Nuove elezioni senza modificare gli attuali assetti darebbe vita ad un Parlamento non in grado di governare! È giocoforza dedurre che la responsabilità di non aver fatto nuove elezioni, di aver rinominato lo stesso presidente della Repubblica, di avere messo Mario Monti, o Enrico Letta alla presidenza del Consiglio è tutta del Parlamento, di tutti i parlamentari compresi i GRILLINI che uniti ad altri potevano ottenere delle maggioranze Bulgare!!!!! invece i risultati sono quelli raggiunti con i voti di chi ha così votato, non del Presidente della Repubblica che, povero Cristo, doveva cercare di ottenere una maggioranza prima delle elezioni perché questo è il compito di un Presidente NON di PARTE come vorrebbero far credere neo fascisti, neo nazisti, forze extraparlamentari, grillini, berlusconiani ecc.

NOVEMBRE 2013

venerdì 29 novembre 2013
Il problema politico è quello di vincere le lobbie perché con questa scusa non si rinnova niente. Volessimo cercare un po' di equità per esempio nelle tasse, nella bolgia dei nomi a partire dall'ICI e via via, si potrebbe mettere una piccola percentuale alle pensioni stratosferiche (contributo di solidarietà). No! La Corte potrebbe bocciarti la norma perché la tassa deve colpire tutti. Ma non è anche detto che le tasse si pagano in base alle proprie capacità di reddito? Eh' ma questa non si guarda.... Mio fratello ha una mezza casa (50m2) e vive in affitto. La legge dice che deve pagare come seconda casa!!!! Ma se non ha che quella misera proprietà??? Mario Monti ha dato fior di quattrini alle banche e loro se li sono giocati in borsa, ma di prestiti alle aziende manco l'ombra! Però i Banchieri hanno stipendi da favola. Le banche soffrono... ma guarda! come mai? Gli operai, impiegati sono licenziati. Le Aziende non producono più. Ma guarda! Come mai? I dirigenti continuano a coprire posti fantasma e prendono emolumenti 200-300 volte quelli di un semplice impiegato. Ma guarda! Come mai?
giovedì 28 novembre 2013
Tutto si è compiuto! Berlusconi è finalmente stato cacciato dal Parlamento.
E' patetico che ancora abbia parole di rivolta e minacce dopo più di vent'anni di mal governo o di un governo rivolto ai suoi interessi e al suo potere. Voi della nuova Forza Italia dovreste prendere atto della fine di un "RE" malvagio e andare avanti per costruire un partito della destra Europea. E invece continuate a masturbarvi con le idee vecchie di un uomo alla fine del suo tempo, fate le vedove nere!
sabato 09 novembre 2013
Nel mio orticello ho raccolto i topinambur, li ho ben lavati dalla terra, li ho curati dalle parti più dure, affettati e infine cotti a mo' di carciofi. Ho seguito una ricetta trovata in internet. Risultato ottimo ma non mi sembra assomiglino così tanto ai carciofi. Io amo i cibi amari mentre i topinambur sono dolci (controindicati per i diabetici). Ho paura che non riuscirò a mangiarli perché anche aggiungendoli ad altri piatti addolcirebbero tutto. Un disastro!
giovedì 07 novembre 2013
A New York hanno votato un sindaco di origine Italiana, eletto nelle file del partito democratico, comunista, sandinista, marito di una ex lesbica, Bill De Blasio. Sotto sotto ci apprezzano ancora questi americani.
Il tema più discusso in questi giorni è stato sulla Ministra della Giustizia Signora Annamaria Cancellieri. Poiché si intercetta tutto di tutti, salvo poi usare quelle notizie che possono essere utili, anche lei è stata intercettata in alcune telefonate con la Signora Giulia Ligresti dal carcere dove era rinchiusa. Le rassicurazioni della Cancellieri nei confronti dell'anoressica Giulia e le successive telefonate ai responsabili del carcere hanno fatto sorgere verso la Ministra l'accusa di favoritismo . Ne è seguita la farsa della relazione al Senato e il voto a farla rimanere nella sua sedia con il beneplacito di Letta. Questa della telefonata (tipo raccomandazione) è un male Italiano da sempre e non c'è verso di guarire. Per fortuna ci sono le intercettazioni!. Però io al suo posto se mi avesse telefonato una amica con cui ho condiviso molti anni dell'infanzia e mi chiedesse aiuto... be' non so se avessi risposto: "non posso" per motivi istituzionali. Penso anche che tutti lo avrebbero dato questo aiuto. Bene! Ciò che più è condannabile, a mio avviso, è la posizione della Ministra sotto due aspetti: il primo che purtroppo non c'è una scuola che insegni a fare il ministro e si ricoprono le poltrone per i soldi e per il potere, senza limiti! e secondo le frequentazioni di questa Ministra. L'amicizia intima con i Ligresti! E tutta la storia della buona uscita del figlio Ligresti e si può continuare. Io personalmente non vorrei questi ministri che sono (nel veneto si direbbe "tutto un culo e una braga") sporchi di intrallazzi coi partiti e non, che si sono arricchiti a dismisura.... nell'anno Domini 2013 esiste ancora una classe di semidei che può tutto e una classe di schiavi che devono solo pagare le tasse, lavorare e stare zitti!
Il Barcellona vince 3 - 1 col Milan, non mi dispiace più di tanto anche perché a comandare sul futuro del Milan c'è la figlia di Berlusca.
venerdì 01 novembre 2013
Sono sempre in ritardo con le notizie. D'altronde devo privilegiare altri lavori, spesso manuali che non impegnano la mente e che mi permettono di stare alla luce, all'aria.
In questi giorni si è parlato della scelta del voto per la condanna dal Parlamento di Silvio Berlusconi. La giunta ha deciso, contrariamente a quanto prevede il regolamento del Senato della Repubblica, cioè voto segreto, ha deciso di votare in modo palese.
La mia modesta opinione è favorevole in questa circostanza ad un voto palese in cui ognuno si assume la propria responsabilità di tenere in Parlamento un condannato o di mandarlo fuori come prevede la recente legge Severino. Tuttavia faccio un distinguo. Sono favorevole per evitare che gruppi come i 5 stelle di Grillo possano votare contro e accusare poi il PD e fantomatici dissidenti del PD di avere in grembo dei serpi che dicono una cosa e ne fanno un'altra. E' risaputo che Grillo vuole mandare a casa tutti e un risultato negativo su Berlusconi darebbe la mazzata finale al PD alle prossime elezioni.
Tuttavia vorrei risalire alle motivazioni per cui è nato il voto segreto in Parlamento. Premesso che la Costituzione è la migliore in Europa e forse nel mondo e guai a cambiarla, nei primi anni della nostra Repubblica uscire allo scoperto voleva dire tagliarsi le gambe e forse anche rischiare la vita. Per questo, nel segreto dell'urna l'elettore poteva scegliere secondo coscienza il voto, per esempio un comunista che votasse per mantenere i preti!
Oggi è la festa di ognissanti, forse anche il mio onomastico.

OTTOBRE 2013

giovedì 24 ottob.2013
Ogni giorno la stessa nuova notizia. Berlusconi rinviato a giudizio; altri sbarchi a Lampedusa di profughi, Matteo Renzi che fa le sue affermazioni come essere unico anche lui depositario della verità; Grillo o i suoi adepti che condannano tutto, occupano le sedie del parlamento, incassano fior fiore di quattrini fingendo di decurtarsi le rette e non votano nulla, ripeto nulla! una legge perché troppo a sinistra, l'altra perché troppo a destra, o ancora perché troppo poco dirompente come la riforma costituzionale dell'art. 138.
E intanto spuntano nuove forme di spionaggio globale, di tutti gli stati! Ma non è propriamente per la nostra sicurezza, potrebbe trattarsi di un controllo per permettere agli USA di arrivare primi... anche economicamente. Infetti spiare il cellulare privato della Merkel non mi pare configuri controllo contro rischi!
Domanda. Ma chi dovrà cambiare qualcosa? E poi vorremmo proprio cambiare qualcosa?
martedì 15 ottob.2013
Progresso. Forse siamo già in ritardo, però dobbiamo provarci. La società, lo Stato, le aziende vivono se c'è consumo. Se c'è consumo il negozio vende, la fabbrica produce, gli operai trovano occupazione.
In base a questo principio la produzione delle fabbriche è fatta per durare poco: un anno... forse due o cinque e poi il prodotto si rompe. Le famiglie consumano e buttano via gli avanzi anche se in parte buoni; i negozi svendono. Si vieta poter ritirare dalle discariche pezzi ancora buoni.
Il vivere slow o il regresso. Spostando però il punto di osservazione, ed è quello a cui dovremo arrivare, la famiglia riutilizza gli avanzi, la fabbrica produce pezzi che durano una vita, gli operai dovranno spostare il loro lavoro, reinventarlo; i negozi compreranno anche da società o gruppi di riparazione che riutilizzando scarti ottengono nuovi prodotti o vecchi che funzionano; le discariche avranno l'autorizzazione di cedere ai privati che chiedono qualche pezzo da utilizzare. Le campagne non utilizzeranno OGM ma cureranno le colture in modo biologico, senza distruggere i prodotti per mantenere il prezzo di mercato (vedi pomodoro, arance). Ma per arrivare a questo bisognerà vivere "Slow", non inseguire il progresso, anzi adattarsi a vivere con pochi bisogni.
lunedì 14 ottob.2013
Un pensierino sulla demagogia politica. Quante volte avrete sentito dire: "al governo sono tutti ladri!" è una frase che viene ripetuta senza saperne la vera portata. Infatti così facendo si fa un grande favore ai veri ladri. Grillo e i suoi adepti definiscono tutti ladri i parlamentari. Bene questa è demagogia politica perché se sono tutti ladri ne consegue che se io rubo ... non mi condannano, tanto rubano tutti. E invece noooo! Sbagliatissimo! Anche Grillo è un condannato che non potrebbe essere eletto in  Parlamento e allora vuole sfasciare tutto, vuole che sia tutto possibile, vuole quella che lui (e anche Berlusconi) chiama libertà. Io credo che bisogna distinguere e portar fuori le persone brave, quelle che operano nel giusto e mettere a tacere tutti i demagoghi che in nome del liberalismo distruggono il progresso, fermano il crescere della società.
venerdì 11 ottob.2013
Ho trascurato un po' il mio sito per colpa dei virus che non riesco ad eliminare. Torniamo allora a ieri 10 ottobre con la ricorrenza del 200° anniversario della nascita di Giuseppe Verdi, il più grande musicista di tutti i tempi, colui che ha saputo rendere nell'opera lirica l'espressione d'amore più alta (...amami Alfredo), la sofferenza di un'anima in pena (... Parigi oh cara noi rivedremo), lo struggimento di un padre per la figlia (...mia figlia!!!), o l'amor di patria (... va pensiero sull'ali dorate...); per citarne alcune.
Il 50° anniversario della tragedia del Vajont 9 ottobre 1963 ore 22.39 il monte toc si è riversato nel bacino della diga sollevando un'onda altra duecento metri che si è riversata nei paesi sottostanti preceduta da un vento d'urto tremendo. I morti furono quasi duemila e nessuno è stato condannato anche se è stata una tragedia annunciata. Il commento cinico degli ingegneri fu: "la diga ha tenuto!" come se questo fosse un merito.
I miei commenti di solito erano politici e allora diciamo questo. Nella tragedia di oltre 300 morti di immigrati nel mare presso Lampedusa (delle immagini orrende... perfino una donna incinta annegata col bambino nato per la sofferenza della morte e ancora attaccato al cordone ombelicale). Se l'Italia si è dichiarata un Paese Europeo che favorisce e accoglie i profughi che scappano dalla guerra, fa specie sentire discorsi dei leghisti soddisfatti perché la legge Bossi-Fini li ritiene tutti indagati per clandestinità, mentre loro, salvati per miracolo, piangono i loro morti! Libertà di parola: ok ma senza pubblicità. Non che ad ogni giornale radio e telegiornale si senta il razzista di turno a dare al mondo l'impressione di un'Italia razzista!!! E Grillo e i suoi grillini? Non vuole togliere il reato di clandestinità adducendo motivi che potrebbero benissimo essere evitati con una politica ad hoc! Io lo vado dicendo da molto: Grillo è un razzista e pure chi lo segue!!!
domenica 06 ottob.2013
Voglio oggi riportare una notizia sentita per radio; la radio in fondo è una delle mie compagne di vita. Con la radio posso ascoltare e fare altri lavori, contrariamente alla televisione. Parlavano della produzione di fischietti in terracotta nella fabbrica di Asiago (si producevano anche ad Asolo). All'epoca, si parla dei primi del '900, c'erano pochi ponti e per attraversare la sponda del canale si ricorreva al barcaiolo. I produttori di fischietti detti anche cucchi dovevano attraversare il fiume per recarsi al mercato e venderli. Quando arrivavano sulla sponda del fiume davano un "cucco" per farsi passare dall'altra parte perché non avevano soldi e con la promessa di pagare al ritorno dopo aver incassato il ricavato dei fischietti. Al ritorno il barcaiolo non accettava più i rischietti per la traversata, voleva denaro. Quindi soleva dire: "qui non s'imbarca cucchi" indicando che dovevano pagare in denaro. La frase è rimasta in uso con il significato che per ottenere la prestazione si deve pagare.
Disfatta Ferrari e disfatta Inter (anche se il rigore non c'era e il gol annullato ... be' si poteva chiudere un occhio)
giovedì 03 ottobre  2013
La novità politica più grossa e forse più rilevante è stata ieri 02 ottobre (giornata storica) la resa di Silvio Berlusconi costretto a votare la fiducia al governo di Enrico Letta per non far affiorare il numero dei dissidenti del suo partito (PDL) e per non essere definitivamente tagliato fuori dai giochi dell'esecutivo. Domani ci sarà la decisione per l'estromissione di Silvio dalle cariche politiche dovuta alla condanna a suo carico per la legge Severino. Purtroppo qualunque ne sia l'esito lui ci sarà sempre a influenzare e, speriamo di no, a ricattare ogni mossa al governo.

SETTEMBRE 2013

lunedì 30 sett. 2013
Finisce anche questo mese. Sono invaso da virus nel computer e mi rallentano moltissimo le operazioni per cui non riesco ad aggiornare il mio sito!
venerdì 27 sett. 2013
Costa Concordia, la nave del naufragio di fronte all'isola del Giglio, è stata raddrizzata; un lavoro di grande ingegneria, mai attuato prima, il tutto con l'ausilio di tecnici di tutto il mondo. Parlando della Costa Concordia è uscito il problema di quanto le navi pescano, qual è cioè la proporzione fra la parte emersa e quella sommersa di una nave da crociera. Sembra incredibile ma la costa ha 70 metri di emerso e solo 8,2 di sommerso! Circa il 12%.
Parliamo ancora un po' di politica. Letta sta girando il mondo nel tentativo di convincere le Nazioni della convenienza ad investire in Italia. I servi della banda Berlusconi invece hanno firmato un documento e si dicono pronti a dimettersi in massa se buttano fuori dal parlamento Silvio Berlusconi. E' un bluff o sarà così mettendo a rischio il governo e l'equilibrio dell'Italia? I Grillini non fanno niente, siedono in parlamento, ricevono i soldi come tutti i parlamentari e non reagiscono a niente, pur sapendo che pochi dei loro voti potrebbero permettere l'approvazione di leggi di politica economica e di moralizzazione del nostro Paese, nel quale si parla solo di scandali, di politici che rubano, di opportunismi, di salvare i condannati, ecc. Ma Grillo & C. pensano solo a far cadere tutto e tutti con la conseguenza di arrivare all'anarchia dove vince il più forte, dove chi ha soldi potrà tutto e gli altri ridotti a servi!
lunedì 16 sett. 2013
Oggi è la giornata del raddrizzamento della nave Costa Concordia, operazione mai eseguita al mondo. Raddrizzare di 75° che sarebbe poi l'inclinazione attuale. Mah! L'Italia si sta prendendo un bel problema.
Sabato scorso sono stato ai Giardini del Sole di Castelfranco Veneto dove c'èra una esposizione di peperoncini piccanti fatta da una azienda agricola della provincia di Mantova: bella e interessante per le varietà di peperoncini. Io ho comperato due piantine: una di habanero rosso di circa 350.000 scoville e una di naga morich che arriva a 900.00 - 1.000.000 di Scoville che è la scala di piccantezza intendendo zero un peperone dolce e 16.000.000 la capsaicina pura. Teniamo conto che i classici Cajenna hanno una piccantezza che va da 30.000 a 50.000.
  
martedì 10 sett. 2013
Stamattina ho compilato il questionario sulla nostra forma di Repubblica Parlamentare.
Rimanendo nel campo politico vorrei capire, magari se qualche giovane che ha votato il movimento 5 stelle me lo può spiegare, come mai questo partito ha un capo (vicecapo) nella persona di Casaleggio che non si sente mai ma va alla riunione degli industriali per concordare cosa? la linea politica del movimento? Ne è uscito con commenti molto positivi degli industriali. Considerato che Grillo non accetta dissensi e anzi li espelle. Non accetta nessun accordo con altri partiti politici. E allora, cari elettori del movimento, siete sicuri di quello che votate, siete anche voi membri di una setta con un guru al quale dovete ubbidienza assoluta? E dove sta la tanto sventolata equità fra ricchi e poveri?
Balotelli rimane a letto e non va ad accogliere la ministra Cécile Kyenge come tutti i suoi compagni della nazionale di calcio. Sappiamo bene che Balotelli ha un animo caldo e solitario nelle sue proteste, e forse ritiene di non aver bisogno di nessuno per raggiungere i suoi scopi, lo fa attraverso la sua bravura! Ok Balotelli... ma ti rendi antipatico a chi crede nello stato e negli organismi che lo compongono. Purtroppo l'Italia è in questi anni sempre più di destra, opportunista e propensa a delinquere. Pure le istituzioni si adeguano. Infatti quando uno di colore lascia lo stadio per le offese, viene condannato lui, non la curva, non i dirigenti, non la squadra!!! 
lunedì 09 sett. 2013
Finita la settimana dei film della Mostra di Venezia, mi auguro di aver più tempo da dedicare a questo diario. Ultimo film visto "Sacro GRA" che sta per Grande Raccordo Anulare, come gli anelli di Saturno si è detto nel film di Gianfranco Rosi. Torna un film italiano a vincere il leone d'oro a Venezia.

AGOSTO 2013

sabato 31 agosto 2013
La mostra del cinema a Venezia è un avvenimento al quale non posso mancare, o perlomeno documentarmi sui film in concorso e non, sulle passerelle dei vip nel famoso red carpet e tutto l'ambaradan che segue questo avvenimento. Quest'anno sono riuscito a vedere almeno un film direttamente dalla Sala Grande del Casinò  con gli attori e registi e con l'applauso finale.
Importanti sono state le nomine dei quattro senatori a vita fatte dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Claudio Abbado, maestro di musica ai massimi livelli; Renzo Piano architetto di fama mondiale; Carlo Rubbia premio Nobel per la fisica; Elena Cattaneo meno conosciuta ma importante studiosa nella ricerca medica, nelle cellule staminali.
La nomina del nuova segretario di Stato Vaticano l'Arcivescovo Pietro Parolin (della provincia di Vicenza 58 anni) in sostituzione di Tarcisio Bertone, per cambiare volto alla Curia Romana. Bravo Bergoglio!
La politica. Due cose importanti. La prima riguarda l'abolizione dell'IMU sulla prima casa, una vittoria del PDL che porterà danni a tutti e pochi utili ai soli ricchi, perché i comuni mancando di una importante entrata saranno costretti a togliere i servizio e aumentare le tasse comunali (vedi l'addizionale comunale dell'IRPEF ecc.), senza contare la revisione delle rendite catastali. Ma questo è un tema troppo lungo da affrontare.
La seconda riguarda il dramma della Siria con l'imminenza di una guerra, pericolosa per gli sviluppi possibili e per gli attentati cui potrebbe essere investita l'Europa e il mondo intero!
martedì 20 agosto 2013
Oggi si parla di chocktail. Vedi il mio sito sapori. Ci sarebbero molti argomenti da trattare, argomenti estivi, leggeri come per esempio l'eredità del parroco di 800 mila euro lasciati alla badante Romena. Come li aveva accumulati questi soldi? Oppure i cento mila euro pagati  per quattro caffè e tre amari a Venezia nella lussuosa piazza San Marco. Per questa "fregatura" è comunque risaputo che i prezzi sono molto alti nel periodo estivo e in questa città. Invece, sempre sulla città di Venezia e sui vaporetti voglio fare un altro commento. Sono passato il giorno prima col vaporetto diretto al Lido e ho notato una gran ressa nel Canal Grande. Ero seduto nel posto proprio davanti, appena prima dei salvagente, e vedevo tagliare la nostra direzione gondole, motoscafi, barche, altri vaporetti; mentre il mio andava da destra a sinistra e viceversa sia per schivare il flusso, sia per accostare alle fermate ora a destra, ora a sinistra. Mi chiedevo sempre: "adesso chi rallenta dei due, il vaporetto o il motoscafo che stava tagliando la ns. direzione"
Bene, se poi è successo l'incidente, per me è un fatto scontato... chiamato... inevitabile! Però attraversare il Canal Grande è una cosa meravigliosa, è come visitare un museo a cielo aperto, è un percorso indimenticabile. Sotto il ponte di Calatrava, e oltre sotto il ponte Rialto. Ho visto passare una gondola con due sposini e di fronte una violoncellista che suonava per loro, ho visto passare famiglie intere cinesi con macchine fotografiche e cineprese a documentare le nostre bellezze venete (le sento anche mie). Adesso hanno aumentato il prezzo della Carta Venezia portandola a 20 euro con validità 5 anni. Io penso che dovrebbero richiedere il certificato di residenza (di tutta la provincia) per poterla avere e magari far pagare 50 euro ai residenti fuori provincia, ma nel Veneto. Per gli altri è giusto che pagino come se dovessero entrare in un museo!
mercoledì 14 agosto 2013
Epicuro (Grecia 341a.C.-271 a.C.) considera la felicità come assenza di dolore e paure e che il male derivi dai desideri non appagati che generano insoddisfazione e quindi dolore. A volte la felicità ti arriva all'improvviso ... basta aver fiducia e io su questo ci conto. Ieri ho trascorso una giornata di gioia, di cose banali forse, ma sono quelle cose che mi allungano la vita!
Sta piovendo, dopo tanto tempo è tornata la pioggia, non che ne sentissimo la mancanza ricordando i mesi scorsi, ma il caldo torrido e afoso delle ultime settimane ci fa apprezzare la pioggia di oggi. "Pioggia d'agosto rinfresca il bosco" diceva mia madre.
martedì 13 agosto 2013
Troppi impegni per poter aggiornare spesso questo blog, cmq mi do da fare.
Mogol, quello che ha scritto una miriade di testi per canzoni, quello che scrive anche aforismi. Ammetto che è molto bravo. Un giorno l'ho visto mangiare al ristorante dove mi trovavo anch'io a Caorle. Merita una citazione! Pensate alla canzone portata al successo da Mina: "insieme"; quella cantata da Battisti: "e penso a te"; per i più anziani da Fausto Leali: "a chi"; ancora "acqua azzurra acqua chiara"; "ho in mente te" dall'Equipe 84....bravo! Aforismi ne ha fatti di belli veramente.
Per la politica devo dire che qualcosa si sta facendo ma anche oggi hanno comunicato un ulteriore record del debito pubblico. Capisco che con un pil che non cresce anche il debito soffre nonostante uno spred ai minimi storici, però mi sorge il dubbio che poco o niente si è fatto nella spending review, nei tagli alle spese dei politici, dei parlamentari, dei dirigenti pubblici, degli stipendi da sogno, degli sprechi per i militari, le istituzioni inutili, soprattutto delle lobbies. (avvocati che tirano in lungo per guadagnare di più e impediscono la soluzione dei processi)
Nel mio piccolo vedo che la recente legge sull'amministrazione condominiale designa un numero di 8 proprietari per palazzo oltre i quali bisogna eleggere un amministratore (con spese e pratiche burocratiche). Non è stato detto però 8 appartamenti. Il mio ne ha 6 di appartamenti ma di proprietari arriviamo a oltre 13. Era logico che marito e moglie, nella fascia della media borghesia, sono entrambi proprietari al 50%, quindi si fa presto a superare il numero di 8. Quando poi ci sono eredi (nipoti) si arriva persino ad esigere l'amministratore in una semplice abbinata!!!! Posso capire che è necessario dare lavoro alla categoria ma secondo me così facendo si toglie quel poco di reddito a dei piccoli proprietari arrivati a tanto con sacrifici ventennali. Caro Letta non ci siamo! 
venerdì 02 agosto 2013
Ieri la Corte di Cassazione di Milano, in terza istanza cioè in via definitiva, ha sentenziato la condanna per frode fiscale di Silvio Berlusconi a quattro anni di carcere, di cui tre condonati per indulto (uno lo farà ai domiciliari perché ultrasettantenne o ai servizi sociali) rinviando ad altra sezione della Corte di Appello di Milano la definizione degli anni di interdizione dai pubblici uffici. Per il giudizio di legittimità, secondo la Cassazione, il massimo della pena per l'interdizione è di 3 anni e non cinque.
FINALMENTE!!!!!
Io penso che Berlusconi sia la punta dell'iceberg di una Italia malata, tuttavia a lui faccio risalire gran parte dei delitti contro lo Stato inducendo in altri, con l'illusione del denaro facile, inducendo in altri ripeto comportamenti delittuosi e coinvolgendo persino la Chiesa in questa deriva di malvagità e iniquità. Poveri sempre più poveri, ricchi sempre più ricchi... e non venitemi a dire che loro hanno lavorato e sono stati più bravi, meritevoli e parsimoniosi. Io confermo più ladri e saprofiti, possessivi a livelli inverosimili. C'è chi è senza casa e chi ha più di 20 case o palazzi; c'è chi vive del lavoro duro con uno stipendio da fame sui mille euro al mese e "LORO" con mille volte di più cioè un milione di euro al mese!!!! Cari signori che avete votato PDL (Santanché?), scelta civica (Monti?), e i Grillini che blaterano dicendo tutto e il contrario (Grillo?), ma anche il PD ha le sue colpe. Per esempio Letta adesso prosegue la linea Monti e in precedenza la linea di Tremonti togliendo ai poveri per dare ai ricchi.
Papa Francesco ha instaurato un nuovo mondo nella Chiesa, chissà se anche in politica ci sarà qualcuno che farà altrettanto?

LUGLIO 2013

domenica 21 luglio 2013
Sono a casa anche questa domenica un po' per il tempo, un po' per i soldi, un po' perché a casa ho tutto ciò che posso desiderare, tranne a volte la compagnia! Esame di coscienza. Dicono che a volte parlo e dico cose che dovrei tacere. Questa è una cosa che io lamento sugli altri, esempio quelli che sono ancora fermi a trent'anni fa e alcuni anche a cinquant'anni fa e riportano situazioni di allora accusandoti: sei così, sei colà! Io rispondo "ero allora, ora, rifletti, non lo sono più... magari sono un altro un tantino diverso! Ma tornando al mio troppo sparlare ho capito che non siamo veramente liberi come crediamo, siamo soggiogati dagli usi e costumi. Voglio dire che io non posso esprimere un mio giudizio liberamente senza rischiare di perdere un'amicizia. Faccio un esempio banale ma chiarificatore: ho chiesto un appuntamento a casa mia ad un amico, la risposta è stata che lui va sul posto del ritrovo; al che io ho ribattuto: "se ti pesa passare da me, fai come credi!". Ecco la parola pesa non la dovevo dire!!! Sono (siamo) schiavi delle abitudini, delle parole, del capire solo dentro i propri interessi!
Passiamo ad altro, ma restando nella schiavitù. L'Italia è schiava degli USA. Pensiamo al caso Abu Omar dove i servizi segreti Americani rapiscono qui in Italia il personaggio; Il capo Roberto Seldon Lay fuggito a Panama, viene liberato e può tornare negli USA eludendo l'estradizione chiesta dall'Italia per la condanna inflittagli. Pensiamo anche al caso del Cernis dove le esercitazioni USA fanno una strage sulla funivia e nessuno ha pagato o pagherà. E l'omicidio Calipari dobbiamo credere che sia stato uno sbaglio degli Americani? Sicuramente no. E ancora adesso il comando di Astana (capitale del Kazakistan) ordina a noi di consegnargli moglie e figlia del dissidente Kazako e Alfano e Bonino eseguono. Impossibile che un governo non conosca i fatti.
Quanto al naufragio della nave Concordia troviamo indagato il comandante Schettino che invece di governare la nave se la spassava con una Rumena. Ma quanti anni gli daranno per tutte le vittime?
Concludiamo con una Italia venduta: i marchi più prestigiosi stanno passando uno ad uno nelle mani straniere!
È questa la settima potenza mondiale?
giovedì 18 luglio 2013
Oggi ho ricevuto la risposta per lettera dall'ULSS relativa alle mie critiche sulle prenotazioni e sullo svolgimento degli esami. In sintesi mi dicono che si può prenotare anche qualora la ricetta sia esente da ticket. Verificherò. Resta il fatto che in internet questo non lo si legge. Con riferimento invece alle visite programmate fuori città come Oderzo, Motta e altre la risposta è stata elusiva. Loro dicono: noi ti garantiamo il servizio prioritario però secondo la nostra disponibilità (la loro disponibilità). Voi dovrete scegliere se mantenere la priorità o perderla e accettare una prenotazione molto più lunga. Nulla si dice invece sulle spese e sui disagi del malato per recarsi fuori città. Io deduco che se paghi (spese  e disagio, o privato) hai il servizio, altrimenti picche! Grazie ULSS.
Voglio ridimensionare le mie considerazioni sui ministri del governo per il caso Shalabayeva. Coinvolti sono solamente i ministri dell'interno (Alfano) e il ministro degli esteri (Bonino) e in parte il ministro della difesa (Mauro).
mercoledì 17 luglio 2013
Ho richiesto oggi il pin all'Agenzia delle Entrate per poter interloquire online. Sarà utile per effettuare delle simulazioni ogni volta che ho bisogno di compilare un 730 o un modello unico.
In questi giorni ho lavorato molto. Ho acquistato due kg di pomodori datterini a € 2.5/kg e ne ho fatto una passata riempiendo 4 vasetti sotto vuoto. Ho anche acquistato un kg di ciliege e le ho messe in 4 vasetti sotto grappa secondo la ricetta di Giallo Zafferano. Ho usato la grappa Vistarenni che avevo da anni, quello del gallo nero nelle campagne toscane. L'orto intanto va avanti. La produzione di radicchio da taglio è abbondante, cetrioli ne ho raccolto due (ne mangio pochi), pomodori sono di la da venire! Melanzane e cavoli cappucci ??? forse non faranno mai; i peperoncini piccanti sono già grandicelli; il basilico viene: ho solo due piantine. Ma le signore del palazzo mi riempiono di basilico, tanto che ho preparato l'impasto per il pesto alla genovese.
La politica mi sta stancando, ma bisogna riportare le mostruosità che la lega veneta fa continuamente. Sembra che la giunta di Asolo stesse deliberando di cementificare la Cittadina di Asolo rovinando un patrimonio inestimabile. La notizia si è diffusa in Inghilterra (i cui abitanti passano spesso le vacanze nei colli asolani) con un articolo sul quotidiano The Guardian e poi diffusasi in tutto il mondo. A questo punto le porcate di Borghezio e di Calderoli diventano inezie!!! Io se sbaglio una virgola mi mettono in galera, loro sembrano incollati alla sedia col beneplacito di tutto lo staff governativo.
Altra bella figura la stiamo facendo con l'estradizione della Shalabayeva e figlia in Kazakistan dove vige la tortura e la pena di morte! Come è possibile che ciò sia successo all'insaputa del governo? Sembra sia stata una richiesta diretta dal Kazako a Berlusconi molto amico per via del petrolio. Alfano vice premier e ministro dell'interno non sapeva niente, il ministro degli esteri  Emma Bonino, il ministro della giustizia Anna Maria Cancellieri, il ministro della difesa Mario Mauro (dato il numero impressionante di persone che hanno partecipato al vero e proprio sequestro),  il ministro dell'integrazione Cecile Kyenge.
Per me sono tutti da mandare a casa!!!!
giovedì 11 luglio 2013
Dovrei continuare il discorso sull'esame medico fatto a Motta, da un punto di vista dello svolgimento. Sembrava avessi una congiunzione astrale negativa. Mi alzo presto ma poi il tempo è volato e così sono partito al limite: ore 8.00 con l'esame alle ore 9.00.
Mi dirigo per Oderzo e accendo il navigatore (con le istruzioni del 2007). Questo continua a ripetermi: "tornate indietro appena potete". Non lo ascolto ma ciò mi rese nervoso. Arrivato a Ponte di Piave rifaccio la programmazione e nel frattempo continuo a bere acqua per l'esame. A questo punto non mi dice più di tornare indietro. Finalmente! Non ci sono parcheggi handy, giro verso sinistra e ne trovo uno ma era un riservato per un dipendente (??? pazienza) però la lascio lì, mi prendo la lavata di testa dal più bravo di turno che passava e poi entro. Timbro la prenotazione alle 9.00 in punto (che puntualità!). Alle 9.40 entra una signora che aveva l'appuntamento alle 9.15 (??? non riusciva a tenere la pipì dicono). Alle 10.00 entro io, dopo vari solleciti (nella sala d'attesa erano entrati tutti prima di me. Mi dicono di aspettare l'esito. Non arriva! La sala si svuota di nuovo e allora chiedo. Mi dicono che si è rotto il computer e hanno chiamato l'ingegnere(?). Va bene. intanto pensavo come mai il computer è rotto solo per me?. Erano quasi le 11.00 quando sono uscito. Al bar dove volevo andare era chiuso per turno così ho dovuto scegliere quello che mi aveva indicato una str.... buono comunque caffè e brioche, ero a digiuno dalla sera prima. Riprendo l'auto sotto il sole e torno. Stavolta il navigatore mi dava la stessa strada fatta all'andata, tranne due punti vicino al tiziano, zona San Biagio (non ho mai capito perché mi volesse mandare prima a sinistra, poi a destra uscendo dalla strada principale. Per far prima ho preso via Montello senza sapere che c'erano lavori in corso con semaforo. ogni rosso durava dieci minuti sotto il sole!!! Per fortuna che l'esame, almeno quello, è andato bene...spero.
Martedì sera c'era la festa sul Sile a Quinto di Treviso con serata di fuochi artificiali, poveri e ripetitivi. In cambio ha passato una bella serata con amici e amiche.
domenica 07 luglio 2013
Siamo ormai in piene ferie, come clima, come spettacoli di piazza, come periodo di calendario. A Treviso stanno facendo le notti bianche. Ieri sera c'era un gruppo cubano che cantava e si esibiva in balletto. A Padova stasera c'è la Dandini e via discorrendo. Stamattina si è svolta la manifestazione sul sile con le caravelle. Stasera e a seguire la sagra della "sardea" alias sardina. A Quinto (TV) c'è la festa sul sile che si conclude con i fuochi pirotecnici martedì prossimo.
Scalfari tratta spesso argomenti religiosi in quest'ultimo periodo. Il suo articolo di fondo parlava dell'enciclica preparata da due papi: una novità assoluta. Fra le righe diceva che l'argomento dello scopo della vita ci riguarda tutti, atei o cattolici. Si augurava che il Papa Francesco trattasse chiaramente l'argomento senza relegarlo a dogma della fede. La religione Cattolica è l'unica che ha un dio incarnato, fatto uomo. Poi sono rimasto un po' perplesso quando ha parlato della religione degli ebrei i quali hanno subito le più vaste e atroci decimazioni: schiavizzati dagli egiziani, poi dagli assiri e dai babilonesi, poi subito dai romani, poi la diaspora, poi le persecuzioni e infine la shoah. Cosa dirà Papa Francesco nell'enciclica sul fatto che Dio non ha mantenuto la promessa fatta ad Abramo sugli ebrei: "prosperità e felicità"!
martedì 02 luglio 2013
Domenica scorsa c'è stata la gara dei Kart in piazza a livello internazionale. Svolta in p.za Burchiellati a Treviso.
Oggi me la prendo con la ULSS n. 9 ed i loro organizzatori. Ho lasciato, all'Ufficio Relazioni con il pubblico, una lettera di protesta di tre punti:
a) Perché la prenotazione di un esame o una visita medica non si può fare via internet se la stessa è esenta da ticket?;
b) Perché i pazienti vengono sempre (salvo rare eccezioni) mandati a fare visite od esami a Oderzo (35+35 km =70 km circa!) oppure a Motta di Livenza (circa 50 km più ritorno tot 100 km) o altra struttura dislocata a parecchi chilometri dalla città di Treviso e non viene rimborsata la benzina!!!!!
c) Non riesce più la prenotazione telefonica. Dovendo fare una visita prioritaria la mia ricetta scadeva il giorno successivo. Ho telefonato ed ho prenotato la richiamata. A poche ore dalla chiusura degli sportelli coop non ero ancora stato richiamato per cui ho dovuto recarmi sul posto con grave disagio. La chiamata è arrivata mente aspettavo il mio turno per prenotare!!! Perché invece non si preoccupano di rispondere direttamente?

GIUGNO 2013

sabato 29 giugno 2013
Giovedì scorso si è insediato il nuovo consiglio comunale con il Sindaco Manildo che sostituisce Gentilini. In piazza dei Signori a Treviso si è svolta mezz'ora prima una breve manifestazione canora contrapposta a quella fatta in mutande dalla stessa orchestra.
 
Vedi immagini:

 
 
E' morta Margherita Hack, una grande astronoma. Fra le moltissime cose che ha detto, cito questa: "importante nelle persone è essere laici, che non vuol dire non credenti, ma laico può essere credente però lascia agli altri la scelta di esserlo o meno; non essere perciò fondamentalisti. Io la ricordo quando è passata a Treviso: ottobre 2011 mentre mi fa il suo autografo sul mio libro
 "La Margherita Rossa"
 
 
mercoledì 26 giugno 2013
Cena di compleanno alla Rosta di Quinto (TV). Mattinata invece meno bella, visita medica.
Mi vengono in mente i film di Nanni Moretti. O Moretti è un veggente, oppure è così bravo a percepire gli eventi politici che aveva previsto tutto: La condanna di Silvio Berlusconi a sette anni e interdizione perpetua dai pubblici uffici con il film "Il Caimano" del 2006 (sette anni fa); e con il film "Habemus Papam" del 2010 dove ha previsto le difficoltà e conseguenti dimissioni del Papa Benedetto XVI Papa Ratzinger.
Papa Francesco nomina una commissione per rinnovare lo IOR, la banca vaticana. Raffaele Farina di 80 anni è l'incaricato.
martedì 25 giugno 2013
Condanna di Silvio Berlusconi a sette anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici, ben oltre quanto chiesto dal pubblico ministero. Commento: DIO C'È!
lunedì 24 giugno 2013
Ieri era il plenilunio e anche ha raggiunto il punto più vicino alla terra (perigeo), da oggi la luna comincia a calare. La luna trovandosi esattamente all'opposto del sole, la possiamo vedere interamente illuminata. Insomma immaginate una retta con al centro la terra e ai lati il sole da una parte e la luna dall'altra.
Il caso Idem, il ministro del PD al governo Letta accusata di aver evaso l'IMU. Si è giusto verificare e far pagare, ma cosa sono le poche migliaia di euro evase dalla campionessa di canoa rispetto a quanto il loro "CAPO" nel partito del PDL evade! Perché i giornali come Libero e i membri del PDL non fanno lo stesso casino per Berlusconi che ha portato all'estero addirittura i suoi beni per evadere le tasse. No, loro lo difendono!!!!
sabato 22 giugno 2013
Piccola pausa nello scrivere questo diario di bordo. Ho avuto problemi di salute tali da distogliere ogni altro interesse... e la nave va! A questi si sono aggiunti problemi di computer con due malware che non riesco ancora a togliere (iminent è il nome di uno). E ancora il mio orto che improvvisamente ha sentito il cambio repentino di clima!
Ci sono difficoltà immani per avere un contatto con quelli che concedono spazi web, indirizzi e-mail ecc. Ho letto su un forum che telefonando al 191 della Telecom, un membro del forum ha avuto una risposta che, riporto le sue parole, "se avesse rivolto la stessa domanda ad un bambino dell'asilo avrebbe avuto una risposta migliore!" Non capisco come mai proliferano tutti questi gestori fantasma che non si mostrano. Capisco anche che per rispondere a flussi di e-mail ci vorrebbe una popolazione alle dipendenze, ma mi auguro che si arrivi a corrispondenze rintracciabili e quindi di possibile gestione.
Il governo Letta continua, ma mi sembra che i suoi compiti fin'ora sono stati quelli di rinviare, senza fare nulla!
giovedì 13 giugno 2013
13 Giugno è la ricorrenza di Sant'Antonio da Padova. Per i padovani di Camposampiero come me è una festività molto sentita.
Oggi ho piantato sull'orto 4 piantine di cardi, due patate, vari pomodorini. Ho anche seminato sulle vaschette dei pomodori datterini e dei semi di melone (?).
Tutta la provincia di Treviso e anche la Regione Veneto è in fermento per i risultati ottenuti dal Partito Democratico alle elezioni amministrative. Mi auguro che adesso sappiano, i dirigenti, prendere possesso degli strumenti per governare (televisioni, radio, palazzi ecc.)
martedì 11 giugno 2013
PASSAGGIO GRANDI NAVI

 

Domenica scorsa (9 giugno 2013) c'è stata una manifestazione a Venezia per ribadire la volontà di non far passare a ridosso del centro storico, le navi di grandi dimensioni. Metto due fotografie fatte da me in occasione di una visita del 09 ottobre 2010:

lunedì 10 giugno 2013
CAPPOTTO! Finalmente deleghizzato il vecchio pluri - condannato e razzista. Finalmente la cultura e non solo le "ombre"!
domenica 09 giugno 2013
Oggi si vota per i ballottaggi. L'affluenza dicono è ancora inferiore a quella di due settimane fa, Treviso invece alle ore 12 era del 16% due punti superiore.
Sto guardando Nadal - Ferrer... mi sa che Nadal farà come la Serena Williams: una superiorità spaventosa! Tanto qui ha già piovuto, cielo coperto, si sta bene anche a casa! Son in streaming per poter scrivere e vedere/sentire. il tennis.
Temi del Governo Letta che Scalfari oggi ha puntualizzato come importanti sono: cambiare la costituzione e rifare la legge elettorale. Sono molto allarmato dalle nascenti scientologie, dalle forme di credenze popolari che selezionano gruppi di individui e li tengono ancorati a finte libertà o peggio a pratiche distruttive. Dopo il populismo, che ormai sembra essere l'unica forma di diffusione politica, adesso arriva anche la Chiesa che ha rispolverato il demonio e con lui l'inferno e il paradiso e, quello più deleterio, le pratiche dell'esorcismo, fatta nientemeno che dal Papa Francesco durante una cerimonia in piazza San Pietro. Stiamo andando verso un altro periodo di oscurantismo?
Cambiare la Costituzione. Ho già detto che per me non è la costituzione che va cambiata, ma sono da cambiare le persone che desiderano più libertà di potere. L'art. 138 della Costituzione delinea una procedura per poter effettuare la revisione; tale revisione ha tempi abbastanza lunghi e pertanto l'attuale governo Letta dovrebbe durare abbastanza da permetterlo. Fra l'altro se le maggioranze Parlamentari non fossero dei due terzi, si dovrebbe ricorrere a referendum anche con l'approvazione del 50% + 1. Eugenio Scalfari nel suo editoriale dice che certi cambiamenti costituzionali cambiano l'assetto dello Stato per cui si dovrebbero cambiare anche i poteri connessi. Esempio passando dalla forma Parlamentare a quella del Cancellierato alla Tedesca, si dovrebbero rafforzare  anche il potere di controllo del Parlamento. Insomma dei compiti non indifferenti.
Quanto alla legge elettorale si dovrà adeguarla alla forma di Governo che si vorrà dare all'Italia. Anzitutto la possibilità di scegliere le persone da eleggere le quali dovranno rispettare il mandato (non cambiare fede politica pena l'estromissione dal Parlamento). Sarebbe opportuno, per me, mandare al governo (se rimaniamo nell'attuale forma dello Stato), quel raggruppamento (non coalizione ma partito, gruppo o qualsiasi altro nome con cui si identificano) che abbia il maggior numero di preferenze. Cambiare i decreti Legge affinché abbiano valore solo per il fatto di essere varati dal governo (su argomenti urgenti). Solo un referendum potrà annullarlo. Mentre i decreti legislativi  dovranno essere approvati con la maggioranza semplice: metà dei presenti + 1 nel Parlamento.
mercoledì 05 giugno 2013
Stiamo avviandoci verso il ballottaggio delle elezioni comunali anche qui a Treviso. Ieri al mercato ho visto Gentilini con la sua claque plaudente, preceduto da almeno due telecamere, che urlava e girava in mezzo alla gente. Del PD? non ho visto anima viva, tranne in televisione su rai tre Manildo che parlava del suo programma di cambiamento rispetto ad una amministrazione che non ha saputo fare niente, non ha saputo usare i soldi Europei per ignoranza e disinteresse!
Parlando di riforme alla Costituzione suggerirei di mettere dei pass per registrare la presenza in Parlamento e pagare il parlamentare in base a questa, togliendo i giorni di assenza proprio come nelle aziende. Sembra infatti che moltissime siano le assenze, addirittura alla Camera i Grillini raggiungono il 100% di assenze!!!! Prendono i soldi e non fanno un c... nulla!
Inoltre, visto che si vuol togliere il Senato (o almeno le sue funzioni attuali), istituire delle commissioni di controllo (magari all'interno e fra i consiglieri comunali o regionali) composte da privati con incarichi trimestrali (poi avvicendati via web) e senza salario, col compito di imporre, pena referendum, norme da applicare al comportamento dei Parlamentari: esempio sui rimborsi, sulla presenza, sul licenziamento (estromissione) in caso di mancanze gravi, sul loro salario applicato alla presenza. Limitare le trasferte e giustificarle alla commissione. È utopia? Almeno proviamoci.
lunedì 03 giugno 2013
Oggi si sta discutendo in parlamento del femminicidio. Questo termine, venuto alla ribalta da poco, esiste da moltissimi anni, ma era usato solo dalle polizia criminale. Inizialmente io commentavo con un certo disprezzo per la donna: "hai voluto quel delinquente, ne paghi le conseguenze". Ora però i casi sono troppi e non sempre dipendono dalle scelte libere della donna. Escludendo i delinquenti abituali, quelli che si notano subito e dai quali ci si deve allontanare, rimangono uomini che usano la donna come oggetto di possesso e quelli che nascondono patologie che si rivelano lentamente quando ormai la donna è in trappola. È giusto quindi che lo Stato provveda attraverso leggi severe, a creare un velo protettivo fin dalla prima sbandata.
Politica. Si sta insistendo sulla modifica della Costituzione. Attenzione! Eravamo si appena usciti da un conflitto mondiale, ma c'erano UOMINI a crearla, non mezze tacche, saprofiti e ladri come quelli che ricoprono attualmente il Parlamento Italiano e le Istituzioni. Va di pari passo che io sono contrario al Presidenzialismo, cioè la nomina diretta dall'elettorato di un Presidente con poteri anche di Capo del Governo (l'attuale Presidente del Consiglio), che decida sui temi più importanti per il Paese. Poco importa se si dovrà passare per il Parlamento (almeno questo si spera rimanga), poco importa ripeto perché se verrà eletto un populista tipo Berlusconi o Grillo o un altro qualsiasi acclamato a suon di televisioni ecc., che proposte potranno arrivare in parlamento?

MAGGIO 2013

venerdì 31 maggio 2013
Continua a piovere! Dicono che per domenica cambia, ma per ora abbiamo il record della pioggia e del freddo in questa pazza primavera.
Ho visto in televisione un bambino che era stato partorito nel cesso (in Cina) dalla madre snaturata. Questo bambino appena fatto, col cordone ombelicale ancora attaccato, si è impigliato in una curva dello scarico putrido e puzzolente e i suoi stentati vagiti si sono sentiti nei piani del palazzo. Per tirarlo fuori hanno reciso il tubo di ferro (idraulici), tolto l'acqua (pompieri) e portato all'ospedale ancora col tubo, in sala operatoria (medici e ancora idraulici) che sono riusciti a salvarlo! Quanto poco vale la vita umana! Donne, non siete sempre da amare!
Torniamo notizie più simpatiche. Oggi Corrado Augias si è accommiatato dal suo pubblico di "le storie" per raggiunti limiti di età (?). Oggi ha trattato dello storico comunista Calamandrei con riferimenti alla nostra Costituzione, lo sforzo per scriverla e il livello altissimo del suo valore. In quasi contemporanea Pietro Grasso, con l'invitata Laura Boldrini, a Palazzo Madama, ha parlato ai giovani sull'importanza dello studio e della Costituzione in occasione del 60° anniversario dell'entrata in vigore. Era presente il Ministro dell'Istruzione Chiara Carrozza in rappresentanza del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.
martedì 28 maggio 2013
Si torna a parlare di politica per gli effetti delle elezioni amministrative. Anche stavolta ci sono dei cambiamenti che io tendo a leggere così: a parte l'affluenza alle urne sempre più stringata, la onnipotenza dei candidati e dei partiti che vogliono correre da soli pensando di essere i migliori (a Roma un metro e venti di scheda elettorale). Risultato si è avuto una fila di candidati a sindaco che si e no hanno raggiunto il 2 - 3 % costringendo al ballottaggio (con spese per noi elettori) molti del PD! I grillini sono stati puniti e la colpa è di Grillo che vuole l'anarchia, non governare. Sono proprio le elezioni amministrative che si basano sulla persona e qui molti grillini potevano emergere se avessero fatto un minimo di campagna propria. Ora Grillo se la prende con i giornalisti (e quanti saccenti lo difendono): ma non era lui che non voleva parlare coi giornalisti italiani e andava a rilasciare interviste all'estero, Germania compresa? Il partito democratico ha dimostrato di saper emergere, vedi Roma con Ignazio Marino, e a Siena con il ritiro del sindaco uscente per effetto della Monte dei Paschi, lascia a Bruno Valentini che ha il 39.5%, ma meglio a Treviso che Giovanni Manildo 42.5% va al ballottaggio col pluri ottantenne e pluri condannato Gentilini, come pure a Vicenza ecc. regione sempre stata della destra leghista.
Persone che interrompono i discorsi. Qualche volta nei rapporti, anche di amicizia consolidata, avvengono delle incomprensioni che irritano e risvegliano sentimenti di contrasto. Mi riferisco in particolare a certe persone che, sentendosi emarginate per la loro ignoranza (intesa come mancata conoscenza di ogni argomento, e incapacità di approfondire il tema di cui si parla), interrompono i discorsi degli altri negando la verità di quanto affermato. Avviene quindi che l'interlocutore se ne sta zitto (in genere chi è intelligente tace) e lascia parlare chi lo ha interrotto, così il discorso scende di livello e non è più dialogo. A volte avviene che non discutono, ma riversano una logorrea infinita sui presenti senza lasciare spazio a nessuno!
venerdì 24 maggio 2013
Ieri 23/5 ricorreva il 21 anniversario della strage in cui perse la vita Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della sua scorta.
Le fotografie le ha scattate Fabbri Danilo il 31/12/2009.
Località Capaci a Palermo, sulla destra la lapide a ricordo di Giovanni Falcone, in alto sulla montagna a destra il punto da dove hanno azionato il comando per l'esplosione.
 
Oggi pomeriggio è passato Matteo Renzi in piazza dei Signori in appoggio alla candidatura di Giovanni Manildo. C'era anche Laura Puppato ma non ha parlato (io non l'ho sentita). Alcune immagini:
M. Renzi, G. Manildo, Elena la presentatrice Manildo e Renzi
Renzi nel vivo del discorso Laura Puppato
giovedì 23 maggio 2013
La morte del prete scomodo: Don Gallo. Genovese, sull'orlo della blasfemia, sempre in mezzo alla gente per cercare i poveri, i bisognosi, gli ultimi. Comunista dell'arcobaleno della pace, tifoso della squadra di calcio del Genoa, con un cappello nero, il sigaro e un cerchio bianco da prete sul collo. L'ultima volta che l'ho visto è stato in televisione da Fabio Fazio insieme a Mancuso per parlare del nuovo Papa venuto da lontano. Davanti alla stola metteva sempre chi aveva bisogno. Dio lo trovava sulla strada!
Oggi ho aggiornato il sito dei cinema con il film che ho visto: La grande Bellezza: istruttivo, che ti farà pensare! http://www.fabbridanilo.it/SpBase.htm
Parole difficili e nuove.
Mentore. Fido consigliere, guida saggia e paterna. Deriva dal personaggio dell'Odissea, l'itacese cui Ulisse affida il figlio Telemaco prima di partire per la guerra di Troia.
Sinergia. Azione combinata e contemporanea, collaborazione, cooperazione di più elementi in una stessa attività, o per il raggiungimento dello stesso scopo o risultato che comporta un maggior rendimento dei singoli elementi separati.
Startup. Uno spazio di lavoro gratuito dove ricevere consigli di esperti, confrontarsi con altre persone e incontrare potenziali finanziatori. Il Campus London di Google è diventato il crocevia di centinaia di aspiranti Steve Jobs. In sintesi esistono dei centri che richiamano giovani cervelli di prima scelta, mettono loro a disposizione ciò che serve per lo studio e la realizzazione di un progetto.
mercoledì 22 maggio 2013
Treviso bene comune.
 
A fare da sponsor al candidato sindaco di Treviso Giovanni Manildo, ieri sera ha parlato Debore Serracchiani. Ha scelto, non a caso, il quartiere latino luogo della cultura che fino ad ora è mancata a Treviso!
Era presente una certa folla, ma come avvenne per un famoso concerto c'erano più coristi che pubblico, qui c'erano più candidati che pubblico.
 
Nulla comunque toglie alla bravura e alla capacità della Serracchiani di rappresentare una sinistra che mi piace, pur essendo lei più legata al nuovo (Renzi), che alle origini del partito (PCI).
Nella foto sopra Sergio Bolzonello che fu sindaco di Pordenone per due mandati, il 2° eletto col 65% delle preferenze; Debora Serracchiani, neo Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia; sullo sfondo Giovanni Manildo.
Foto sotto: Giovanni Manildo e Sergio Bolzonello.

le foto sono di Fabbri Danilo

lunedì 20 maggio 2013
Continua ancora l'alternanza pioggia, diluvio, e qualche rara schiarita di un limpido meraviglioso. Mi auguro che il sereno prevalga per periodi un po' più lunghi. Io continuo a dedicarmi ai fiori, sia come coltura che come fotografia e li sto mettendo sulla mia pagina dei commenti,  http://www.fabbridanilo.it/commentibase.htm.
Ieri il quotidiano la Repubblica ha pubblicato due pagine intere di una intervista a Nico Naldini, poeta scrittore, cugino di Pier Paolo Pasolini, per introdurre la presentazione di un suo libro. Naldini abita adesso qui a Treviso, lo vedevo spesso, adesso un po' meno, ma nonostante la sua età avanzata, è ancora molto lucido, lo chiamano a parlare ogni volta che si tratta di Pasolini, Comisso, Penna, Goffredo Parise, l'omosessualità di borgata... essendo lui un gay dichiarato. "non capisco..." dice "cos'è questo outing che fanno adesso!"
Per la politica invece cito quanto detto da Eugenio Scalfari nel suo editoriale della domenica. François Hollande ha lanciato la proposta di creare un governo Europeo, con un presidente eletto da tutti i Paesi membri, quale unica soluzione per creare un nucleo unitario, mettendo in comune tutti i debiti e i crediti dei Paesi aderenti. Entro due anni chi ci sta bene, altrimenti lui farà una Europa con quei paesi che ci staranno. La Spagna ha già aderito, Letta per l'Italia sembra favorevole ma non ha ancora preso una decisione!
Stando alle notizie che circolano sembra che il parlamento sia formato da lobbyes che ne condizionano i loro provvedimenti. Su questo punto Piero Grasso dice che chi sa parli. Per me se non ne esce una accusa vera, si tratta solo di notizie per favorire l'una o l'altra parte politica (in questo caso sarebbe favorito Grillo che vuole distruggere e azzerare tutto). D'altra parte qui a Treviso sembra che tutti o quasi i candidati al consiglio comunale per il PD siano avvocati! Sarà un caso?
Il Comune di Treviso non ha fatto un sito in cui mettere l'elenco dei candidati a sindaco nelle elezioni comunali, dividendoli per loro appartenenza politica! Se l'ha fatto è nascosto tanto che io non l'ho visto!
venerdì 17 maggio 2013
Ieri è passato il giro ciclistico d'Italia, purtroppo sotto una pioggia battente. Perfino i particolari del racconto sui media locali è stata cancellata dai disastri del maltempo che, come spesso accade in casi di piogge abbondanti, hanno allagato intere zone del trevigiano.
i primi fuggitivi
il gruppo degli inseguitori
il secondo gruppo che chiude la carovana
il passaggio di Vincenzo Nibali n. 31 maglia rosa
la presentatrice al processo della tappa Alessandra De Stefano
intervista a Matteo Trentin dell'Omega n. 138 e Sacha Modolo
fra gli intervistati la Signora Pinarello
martedì 14 maggio 2013
Io avrò sicuramente i miei limiti nel senso di andare sempre a cercare nelle cose i retro interessi, quelli nascosti, cioè quei fili per i quali la marionetta è mossa e si esprime. Però l'Inter che non vince mai, Alonso che va a vincere proprio nel Gran Premio del suo Paese e Vettel che si metta da parte, i politici che fanno la grande coalizione col beneplacito della Chiesa e del nuovo Papa Francesco, il poverello! Lo stallo del Governo, i sacrifici cui sono costretti gli italiani e i mancati interventi per togliere stipendi da favola, favoritismi e quant'altro a chi è salito al potere.
Ma parliamo di Ruby, parliamo di Berlusconi... intanto non pensiamo a chi ha perso il posto, a chi ci tratta da Vassalli o forse meglio da schiavi. Ida Boccassini ha proposto la condanna di Silvio a sei anni di carcere e l'interdizione perpetua dalle cariche pubbliche. Ha fatto bene? Ha fatto male? Ma cari compagni quanto meglio si starebbe se Silvio Berlusconi si pensionasse e andasse a vivere in un'isola con le sue Ruby?
Rimane il mio dissenso totale verso coloro che ripetono pedissequamente quanto deciso dai loro referenti senza una minima critica. Certo sembra che io qui mi contraddica con quanto affermato sul PD e la linea politica che i membri devono seguire, non è così. Se io fossi Cattolico Cristiano non giustificherei i peccati di Silvio (vedi l'onorevole Lupi), sulla giustizia non difenderei il partito se va contro i dettami della Magistratura (vedi Brescia e i discorsi demenziali di Maria Stella). Forse è per questo che non ho intrapreso la carriera politica quando mi era stato proposto!
sabato 11 maggio 2013
Treviso è in grandi lavori stradali: strisce pedonali ripassate, asfalti nuovi, svuotamento delle corsie da lavori, cartelli ecc. Il tutto perché giovedì prossimo passa il giro d'Italia di ciclismo e fa addirittura due volte il circuito interno / esterno mura. Poi il 24-25 ci saranno le elezioni comunali per il nuovo sindaco e allora bisogna dimostrare che il comune è bello, pulito secondo quanto ha sempre predicato l'attuale "pro" Gentilini. Sembra sia un testa a testa fra Gentilini 35% per la lega e Manildo 37% per il centro-sinistra "Treviso bene comune". Altri candidati sono indietro. M5S dato al 15%, liste Zanetti 9.5%, Mauro 2% e Bellon all'1%.
Non è finita, il 16 cioè giovedì prossimo ci sarà anche Beppe Grillo (saprofita e opportunista qual è). Allora Treviso alla ribalta!
Vorrei spendere una parola per il Partito Democratico e i loro congressi. Si il primo pro forma nel quale eleggerà Epifani segretario per portare il partito al vero congresso d'autunno. Epifani mi sta bene, invece parlare ora come cosa fatta del nuovo segretario che lo succederà è prematuro come dice la Serracchiani. Peccato che lei così brava nel parlare e nelle scelte programmatiche, non abbia le "palle" per imporsi ed essere lei segretario del PD. Bisognerebbe fare un puzzle: le "palle" della Camusso, la dialettica, le scelte e la bellezza della Serracchiani, la presenza scenica di Sofia Loren. Ne uscirebbe un mostro vincente! Concludo dichiarandomi d'accordo col rinnovamento, ma non con l'accantonare o pensionare personaggi che hanno dato lustro al partito, senza sotterfugi e senza tradimenti come per esempio Pierluigi Bersani.
martedì 07 maggio 2013
Ieri sei maggio 2013 è morto Belzebù. Da quando sono nato io (già era membro dell'assemblea costituente in cui favorì la nomina di De Gasperi), è sempre stato presente come antagonista alle mie idee politiche. Personaggio torbido da biasimare finché non ci sarà chiarezza sull'assassinio di Aldo Moro, formalmente ucciso dalle Brigate Rosse che di rosso non avevano niente, e l'ombra dei suoi intrighi (mafiosi e politici) aleggia fra i segreti che lui stesso ha detto di portarsi nell'aldilà!
Nella seduta del Consiglio Regionale in ricordo di Belzebù, il coordinatore dell'opposizione Umberto Ambrosoli ha lasciato l'aula in segno di disprezzo! Figlio di Giorgio Ambrosoli ucciso da un sicario mentre indagava, incaricato da Michele Sindona, come commissario liquidatore della sua Banca Privata Italiana.
Alla Basilica di Santa Maria in Ara Coeli a Roma c'è stato (05/05/2013) anche il matrimonio di Valeria Marini, nata nel 1967, in diretta Tivvù, celebrata niente meno che dal delegato Pontificio della Basilica del Santo a Padova!
domenica 05 maggio 2013

di Danilo Fabbri

"Ei fu si come immobile, dato il mortal sospiro, stette la spoglia immemore orba di tanto spirto ....." è la poesia 5 maggio con la quale Alessandro Manzoni commemora la morte di Napoleone III.
Perché personaggi come la Michaela Biancofiore del PDL, Mario Borghezio parlamentare Europeo e molti altri per la verità, non vengono cacciati a pedate sul culo invece di permettere di rovinare con le loro stronzate, ripeto, di rovinare la tranquillità e la giustizia di chi ci governa! Sono stati eletti dal popolo, si ma che parlamento è quello che lascia al suo interno le mele marce? Alla Biancofiore vorrei dire che prima di parlare frequenti coppie gay per capire (visto che sembra non capirlo) che i loro rapporti sono uguali alle coppie etero con la differenza di genere! Non sono sporcaccioni, non sono necessariamente scandalosi o incapaci di amare. Come si fa a dire che lei non capisce perché "... uomini vanno con trans, almeno fossero operati (evirati)... " Ti consiglio di fare un altro mestiere, non la politica, forse ti gioverà per capire.
Così Mario Borghezio, il nostro rappresentante Italiano in Europa!!! Ragazzi, ma siamo così disfattisti?
Spiegazione di parole nuove.
l'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, OCSE, è una organizzazione internazionale di studi economici dei paesi membri aventi in comune un sistema di governo di tipo democratico e un'economia di mercato. Ha sede a Parigi.
BLOG è la contrazione di web - log ossia "diario in rete". Il blog è un sito i cui contenuti vengono visualizzati in forma cronologica, come testo, o post ed il cui concetto è simile ad un articolo di giornale.
La politica.
Il Partito Democratico si appresta a fare il Congresso. Ci sono già notevoli contrasti. La corrente che attualmente si è affermata, quella di Enrico Letta, accusa le altre formazioni invitandole a fare un passo indietro perché hanno perso rispetto alla costituzione di un governo in grado di funzionare. Secondo alcuni, i Parlamentari quali Prodi, Bersani, eccetera dovrebbero lasciare spazio ai democristiani, la corrente degli ex socialisti, della ex Democrazia Cristiana ecc.
Io Penso che se ora c'è un governo è grazie alla correttezza dei parlamentari delle correnti di sinistra. Infatti mentre Prodi è stato bruciato come ripicca per non aver votato Marini, la sinistra invece si è tappata il naso e ha votato la linea del Partito in modo unitario come doveva essere anche per Prodi! Non dimentichiamo che la gente (una volta si chiamava Popolo) alle primarie ha votato e ha stravinto Bersani. E non dimentichiamo le origini del Partito Democratico: un partito laico della sinistra.
Fatevi avanti signori delle sinistra e non lasciatevi schiacciare dai populisti e dalle correnti di destra abituate agli inciuci nonostante le tante promesse elettorali.
venerdì 03 maggio 2013
Massimo Teodori nel suo libro "Vaticano Rapace" spulcia alcuni difetti del Vaticano che sono nascosti e quindi sconosciuti ai più. Quando noi presentiamo la denuncia dei redditi e ci accingiamo a scegliere se firmare l'80/00 da dare alla Chiesa o allo stato, crediamo che firmando per lo stato (o altra confessione religiosa) oppure non firmando proprio, crediamo di non dare i soldi al Vaticano. No cari signori, Massimo Teodori afferma che col concordato del 1984 fatto col contributo di Tremonti, si effettua un calcolo proporzionale. Per esempio se il 35% degli Italiani firma per la chiesa, cosa accade? accade che l'80/00 va ripartito su tutti gli Italiani. Quindi se l'80/00 corrisponde sul 35% a 300.000.000, ebbene la Chiesa prende invece circa 1.200.000.000 (un miliardo e duecentomilioni). L'aspetto peggiore per me è che questa operazione è nascosta ai più, è oscura!!!
mercoledì 01 maggio 2013
Festa del lavoro e dei lavoratori. Stranamente si sono svolte oggi manifestazioni qui a Treviso, una piazza sempre lontana dai sindacati e dal sindacalismo. I Trevigiani sono sempre stati lavoratori instancabili, col teorema del "faso mi" cioè faccio io, no sindacati, no padroni, no pagare tasse! Ma ora anche la piccola industria e l'artigianato che ha caratterizzato il buon successo del Nord Italia, soggetto anche a studi da parte di ricercatori esteri, sta declinando. C'è la fuga all'estero dei cervelli in cerca di occupazione più consona al loro studio, mentre le aziende si spostano all'estero e delocalizzano la produzione. L'Europa ha permesso la costruzione di mostri: capannoni e rotonde che hanno distrutto l'ambiente e non son servite all'economia del Nord - Est.
Treviso 1° Maggio 2013 uno dei cartelli di protesta alla manifestazione svoltasi in piazza dei Signori a Treviso, sollevato da un pensionato della SPI.
 
Treviso 1° Maggio 2013 i Presidenti delle segreterie di CGIL CISL UIL, Presidente Unindustria e Confartigianato, CNA, Coldiretti insieme per la prima volta.
 
Treviso 1° Maggio 2013 i manifestanti
 
Treviso 1° Maggio 2013 Parla il Presidente Unindustria di Treviso.

APRILE 2013

domenica 28 aprile 2013
Enrico Letta è riuscito a formare un governo. Noi della sinistra dobbiamo essere contenti? No! Ci sono troppi punti negativi. L'inciucio fatto col PDL di Silvio Berlusconi, il quale sarà sempre in agguato a scegliere il momento più opportuno per mandare a casa Letta e tornare a nuove elezione quando i sondaggi sembreranno dargli la maggioranza (già ora è in vantaggio), naturalmente dopo aver fatto la riforma elettorale. Altro punto l'aver dato al paladino Berlusconiano Alfano la vice presidenza del Consiglio e il ministero degli interni, da cui dipenderà fra l'altro la nomina del prossimo capo della polizia ora vacante. Ancora questo governo nasce con la mancanza delle forze di sinistra del Partito Democratico, è incentrato sulla destra del PD e sul centro destra dal PDL a Scelta Civica di Monti al Partito Radicale con la Bonino Emma. Su Emma io auspicavo che fosse nominata come Capo di Stato, comunque il suo difetto forse è quello di stare dalla parte di Israele e non dei Palestinesi. Lei conosce bene le lingue straniere compreso l'Arabo! Anche stavolta mi sembra che tutto nasca in modo improvvisato: ma cari compagni come state lavorando (se di lavoro si può parlare)?
Di positivo dico che siccome io ho il dente avvelenato con Grillo e i suoi seguaci per il loro atteggiamento anarcoide e supponente quando, pur essendo istruiti e con titoli di studio, non sanno niente della politica e anche della vita! non partecipano ai miglioramenti della società, raggiunge si il suo scopo dell'inciucio, ma non avrà successo alle prossime elezioni. E ancora il fatto di trovare una ministro di colore proveniente dal Congo, invece di trovare le solite tr... che ripeterebbero gli ordini di Berlusconi. Naturalmente l'alto numero di donne che compongono il governo, non che io preferisca le donne al governo, ma per un senso di equità. Volevo ricordare anche la nomina di Flavio Zanonato attualmente Sindaco di Padova, ad un ministero molto importante quale quello dello sviluppo economico.
Mi fermo qui con i commenti, anche perché il passo più importante sarà ora di vederli all'opera e di vedere se Berlusconi avrà lui le redini in mano.
Attentato in piazza a Palazzo Chigi proprio mentre Enrico Letta si apprestava a Giurare per il suo governo! Forse è opera di uno squilibrato uscito di senno per aver perso il lavoro.
venerdì 26 aprile 2013
Problemi per il motore della mia automobile. Sono momentaneamente appiedato! Fatto portare sull'orto al fresco due vasi: quello del tronchetto della felicità e la pianta di clivia. Sull'atrio della scala ho messo la mia cicas col sottovaso a rotelle e una pianta verde a foglie larghe.
Politica. Come si sa Enrico Letta è stato designato dal Presidente Napolitano a formare il nuovo governo. Letta ha accettato e forse domenica, a mercati chiusi scioglierà la riserva. E' stato possibile fare questa designazione per l'inciucio PD - PDL, d'altronde o si forma un governo o si torna alle elezioni che ripeteranno la formula di ritrovarci ancora senza una maggioranza definita.
Ho molta stima di Enrico Letta, anche se la sua provenienza è Democratico Cristiana.
Torno un attimo a parlare della trasmissione Servizio Pubblico di Santoro. Anche ieri sera hanno preso uno del PD e lo hanno messo alla gogna... ormai succede tutti i giovedì. Il malcapitato era Stefano Fassina, il quale si è difeso ad unghie taglienti ma per la voce, per la presenza debole che non riempie lo schermo, per il numero di presenti contro compreso la solita claque è stato demolito lui e il partito! Colpevoli in primis Santoro che ha organizzato la corrida, Travaglio, fascista di parte Santorina, e purtroppo anche il solito Cacciari e per finire aimè anche da Maurizio Landini per il quale ho sempre avuto la massima stima, ma ieri sera sembrava voler anticipare la formazione di un nuovo suo partito?
È stato accusato Fassina, di non aver votato Rodotà come volevano i grillini in cambio di una collaborazione e tutti contro al povero diavolo. Nessuno che abbia detto niente a difesa? Grillo ripete continuamente che non farà nessuna collaborazione con questo governo e che lui ha voluto l'inciucio per annientare tutti e due i partiti!!!! ma dove è arrivato Santoro? È il nuovo canale Grillino? Quanto lo pagano Santoro per far questo?
Per fortuna sul finire della trasmissione ha difeso almeno la ricorrenza della liberazione verso una del pubblico che arrogava a loro, grillini, la festa della liberazione; e Santoro ha giustamente risposto:"una che parla così del 25 aprile vuol dire che non sa niente della liberazione" Bravo Santoro , almeno questo!
giovedì 25 aprile 2013
Anniversario della liberazione. Compleanno di una delle mie nipoti. Ho usato una colla per ricomporre un piattino rotto in tanti pezzi e mi sono riempito le mani con degli strati che non si staccano. Per fortuna ho letto a computer di usare acqua calda e sapone e tanta pazienza.
Voglio parlare di Napolitano. Uomo integro che ritorna a svolgere la più alta carica dello Stato. Le sue qualità eccezionali in questa sede sono appunto di estraniarsi dal suo partito di provenienza e dare unità a tutte le forse presenti nel Parlamento, nelle istituzioni e nel popolo!
La costituzione definisce i suoi compiti. Napolitano sarà il "primo inter pares". alcuni articoli della costituzione:
Art. 89.
Nessun atto del Presidente della Repubblica è valido se non è controfirmato dai ministri proponenti, che ne assumono la responsabilità.
Gli atti che hanno valore legislativo e gli altri indicati dalla legge sono controfirmati anche dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
Art. 90.
Il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell'esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione.
In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri.
Art. 92.
Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri.
Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri.
Art. 93.
Il Presidente del Consiglio dei ministri e i ministri, prima di assumere le funzioni, prestano giuramento nelle mani del Presidente della Repubblica.
martedì 23 aprile 2013
Se fino a ieri ritenevo inutile la relazione dei 10 saggi, con il rinnovo del mandato a Napolitano questa relazione torna indispensabile come programma inderogabile dal governo di coalizione che si formerà, pena il rinvio a nuove elezioni.
Il discorso di Napolitano di insediamento fatto ieri è stato accorato e perentorio, ha bacchettato le contrapposizioni fra piazza e Parlamento (questa è per Berlusconi, ma anche per i grillini); ha detto che la formazione di un governo necessita dell'appoggio di una maggioranza in parlamento come sancisce l'art. 94 della Costituzione (questa è per Bersani, ma di più per i Grillini che volevano fare loro il governo); e ancora dice che il non riuscire a fare delle alleanze è segno di regressione e che per fare politica bisogna conoscere i problemi politici (vale per i grillini).
lunedì 22 aprile 2013
Ieri ho seminato pomodori probabilmente pachino ciliegini. Tutto il radicchio, sia lo spadone da taglio che la cicoria bionda sempre da taglio è nato su una piccola superficie di circa 1 x 5 mt.
Torno sulla tragica disfatta del Partito Democratico. In particolare su Rodotà. Eugenio Scalfari ieri ha scritto un po' la storia di questo che viene dal partito radicale e che ha ricoperto numerose cariche parlamentari. Oggi sempre su la Repubblica Rodotà risponde con una lettera a Scalfari. Non l'ho ancora letta. Tuttavia mi sento di fare un appunto a Rodotà perché non condivido questa sua insistenza di voler continuare a proporsi pur vedendo che non poteva essere eletto senza una svolta di altri gruppi fra cui il PD lasciando bruciare tutti i candidati, col beneplacito anche dei franchi tiratori nel PD purtroppo molto numerosi. Come persona lui mi piace, anche per i trascorsi politici. Ora però ha dimostrato (o forse si è lasciato usare da Grillo) di voler anche lui distruggere le istituzioni e in particolare distruggere il Partito Democratico. Attenzione però, un eccessivo attaccamento alla costituzione e alle leggi potrebbe far slittare verso il giustizialismo. Quando i Cardinali riuniti in conclave devono nominare una nuovo Papa usano una prassi consolidata, cioè qualora un Cardinale non ha voti sufficienti dopo poche votazioni, si ritira lasciando il posto ad altri. Così dovevi fare caro signor Rodotà per salvare la sinistra e il nostro Paese. Ti sei lasciato usare senza capire che alla fine con questi grillini dell'Italia resteranno solo macerie!
domenica 21 aprile 2013
Il dado è tratto, abbiamo un nuovo Presidente della Repubblica nella persona di Giorgio Napolitano, eletto alla sesta votazione con 738 preferenze su un quorum di 504. Applaudito da quasi tutto lo schieramento delle Camere riunite in seduta comune e con immediati riflessi positivi e congratulazioni dai Paesi Europei e oltre. Solo Grillo con i suoi seguaci hanno ancora votato per Rodotà e a conclusione non hanno applaudito ma hanno contestato ancora: per me facendo una figura barbina!
Questa soluzione voluta dalle destre Berlusconiane e accettata dal Partito Democratico è una grossa sconfitta non solo delle sinistre, ma dell'Italia intera ed in particolare dei Grillini. Infatti adesso possiamo dire che non è cambiato niente e non cambierà niente rispetto a prima, finché questi grillini non useranno il cervello e si uniranno a chi vuole cambiare come loro!
Quindi nessun cambiamento (anche di persone avremo i soliti Gasparri, Berlusconi, Larussa, Quagliariello, e le solite troie: la Gelmini, la Carfagna, Santanchè ecc.) ma il Berlusconi si è assicurato la nomina del prossimo Presidente della Repubblica perché con una nuova legge elettorale che si farà è molto probabile che il PDL vinca le elezioni e poiché Napolitano non intende rimanere 7 anni..... Poi trasformeranno la Repubblica in Presidenziale vista la deriva antidemocratica cui sta andando il Paese. C'è da sperare solo che nel frattempo qualcosa cambi veramente.
sabato 20 aprile 2013
L'Italia è in mano a una massa di delinquenti espressi nelle persone di Berlusconi prima e Grillo adesso, ma anche di populisti a mezza strada fra la delinquenza e il delirio di onnipotenza!
I comunisti (dove sono comunisti? lo dicono le destre e i delinquenti per discreditare il PD) si spaccano di giorno in giorno sempre di più, ora alla 5° votazione i democristiani e parte dei Renziani si sono vendicati facendo mancare ben 100 voti alla nomina di Prodi costringendo Bersani alle dimissioni (quelle della Rosy Bindi sono marginali): l'unico che agiva secondo logica per il bene dell'Italia. Ora rimarrebbe girare pagina e votare Mario Monti, ma non so se sia possibile visto che ricopre la carica di Presidente del Consiglio. In fondo il Capo dello Stato deve essere solo una figura rappresentativa e non decisionale. La Cancellieri, Rodotà... sono tutti un po' impresentabili. Se incontrano Obama, la Merkel ecc vi sembrano adatti?
venerdì 19 aprile 2013
Signor Bersani stavolta hai sbagliato di grosso; già eri sui ferri della brace per non aver ancora fatto un governo, ora ti sei dato la mazzata mortale. Io non posso leggerti nella mente, ma dal mio punto di vista proporre Franco Marini democristiano vecchio stampo, ex sindacalista della CISL, ex Forlaniano, ha assolto solo in parte i principi di un Presidente che raccolga il consenso di un ampio spettro politico. L'errore per me è stato quello di non aver proseguito sulla strada di una scelta nuova e fuori dai giochi politici del passato come avevi fatto con i Presidenti delle camere. Inoltre hai un nemico pericoloso all'interno del partito, il Signor Renzi, grazie al quale il PD è stato irrimediabilmente spaccato in vari tronconi e tu lo sapevi la sera di mercoledì. L'ampio consenso lo potevi cercare anche nei candidati proposti da Grillo, considerato che sono tutti, ripeto tutti di sinistra e il numero di elettori grillini era di poco inferiore a quelli del PDL. Considerato anche, stando a quello che dici, la nomina del Presidente della Repubblica deve essere slegata dalla formazione del governo e allora non avresti nulla in cambio per l'una o l'altra scelta nella prospettiva di un governo; hai detto no alla grande coalizione e hai ricevuto il no da Grillo!
Stamane ci sarà una votazione credo interlocutoria, salvo che stanotte non abbiate discusso perché nel pomeriggio il quorum si abbasserà a 504 voti, una ventina in più di quelli del PD e sinistre unite! L'unica soluzione che potrà salvarti è la nomina di Prodi, anche lui vecchio stampo ma capace di raccogliere le briciole per terra pur di riunire questa sinistra logora e litigiosa. Ma ci sarebbe anche Emma Bonino per dare finalmente spazio alle donne.
Voglio fare un appunto anche ai nostri giornalisti tutti, Rai, Mediaset non sanno fare i conti: per sapere se il candidato è passato basta fare un conteggio elementare: 1007 elettori maggioranza 2/3 672 quando la somma dei voti non presi supera 1/3 335 vuol dire che il candidato non raggiungerà più la nomina; invece hanno aspettato quasi la fine per dare il risultato. La stessa cosa varrà per il quorum di 1/2+1 504 se tutti erano presenti.
Fatto il Presidente, speriamo in Fabrizio Barca per fare gli Italiani del Partito Democratico.
mercoledì 17 aprile 2013
Una novità arriva dai grillini. Appurato che i loro numeri vanno decrescendo (Grillo credeva di arrivare a vincere col 100%, ma questi dati sono dati Bulgari e non esistono in democrazia), arriva la proposta a Bersani di votare un suo governo se in cambio i PD votano un Presidente della Repubblica fra quelli elencati dai Grillini (web). Dico io: finalmente! Caro Grillo è così che si fa in una democrazia... magari questo è un inciucio di quelli che non volevi fra PD e PDL e ora per te va bene, non è così?
Sarebbe anche opportuno che i parlamentari (non solo greillini) studiassero veramente la costituzione almeno da sapere che il Presidente della Repubblica può essere eletto fra tutti i cittadini (parlamentari e non) purché in possesso della cittadinanza Italiana e dei diritti civili e politici, nonché abbiano compiuto 50 anni di età! (art. 84 della Costituzione).
Va da se che il Presidente, che deve rappresentare l'unità Nazionale (art.87 c.c.), tutta l'Italia anche all'estero, debba essere una persona con alto profilo sociale e grandi capacità di relazione. Non venite a mettermi uno/una che poi succede come in passato con De Mita quella volta sul lago Ontario in Canada in cui il traduttore dall'Italiano all'Inglese non è riuscito neppure a capire l'italiano da come parlava. Se non ricordo male disse ".. a Torontontario..." in un dialetto stretto e la cui traduzione in italiano doveva essere: " a Toronto sul lago Ontario".
martedì 16 aprile 2013
Cosa ho fatto ieri da pensionato? Ho aggiornato il sito del Vaticano creando una nuova pagina: la Curia romana e gli 8 saggi. Sono uscito per comprare il giornale, ho controllato se tutto era finito sulle mura dove ci sono stati i mercatini mondiali (domenica avevo acquistato menta secca, spezie miste africane, formaggio di capra con peperoncino, fragole e mirtilli nello zucchero, una patata di calla rosa, assaggiato formaggi vari e prosciutto austriaco buonissimo...) poi al Cadoro per gli acquisti quotidiani (arance, limoni, fragole...). Sull'orto ho legato il cartello dell'uva che il vento aveva strappato e raccolto il radicchio. Preparato il pranzo ascoltando Corrado Augias che con l'invitato Giovanni Villa hanno parlato del genio di Tiziano Vecellio, della sessualità esplicita dei suoi quadri. Pomeriggio piantato una patatina di Calla rosa, preparato le fragole con limone e arancia spremute senza zucchero, fatto bollire la carne (lesso già fatto e preso dalla ghiacciaia) con verdure e polvere di preparato piccante per brodo (slavo) per cuocere le stelline per la cena. Quindi cena di stelline in brodo e carne lessa più melanzane preparate in agrodolce (solo agro perché io uso poco lo zucchero), qualche pistacchio e due tre biscottini al cacao e nocciole, vino rosso.
Siamo agli sgoccioli per la nomina del Presidente della Repubblica. Intanto i politici continuano a cazzeggiarsi senza agire come bisognerebbe, mirano solo all'immagine e non al bene dell'Italia. Parlo in particolare dei giovani: Matteo Renzi fa come Berlusconi. Loro fanno una indagine e in base a questa attaccano. L'antipatia verso Anna Finocchiaro e verso Franco Marini (sono antipatici anche a me) viene messa alla berlina. Renzi lavora sulla pancia dei qualunquisti: "che bravo, anch'io sono d'accordo" è il commento senza però guardare alle altre qualità più importanti. Non mi piace ma forse serve se dovessimo tornare alle elezioni senza fare un governo. Ora il governo più accreditato sarà, dopo le elezioni di giovedì, un governo del Presidente. Via Bersani, il Presidente insedia un capo del Consiglio dei Ministri che accolga una larga intesa (esempio tutto il PD più quei pochi voti che mancano e che potrebbero venire da Monti o dai grillini) e governare per gli otto punti di cui Bersani indicò come prioritari.
I nomi che io gradirei sono Prodi, per la sua capacità di riunire forze molto ampie nello schieramento dalla sinistra al centro-destra (come fu per l'Ulivo), Emma Bonino, per la sua grande capacità di vedere nei diritti civili delle persone, Giuliano Amato, come grande statista conoscitore della Costituzione e delle leggi economiche. Ma anche qualche novità che io non conosco, come fu per Laura Boldrini.
sabato 13 aprile 2013
Finalmente oggi un po' di sole. I saggi hanno consegnato la loro relazione! I capi partito si incontrano fingendo di ragionare per raggiungere degli accordi. I nuovi "bambini" arrivati in parlamento lo occupano per imporre la formazione delle commissioni. Il guru usa il blog per cercare il nome del prossimo Presidente della Repubblica. I giovani sono tutti a casa, la disoccupazione raggiunge livelli record ... impressionanti! Siamo Italiani e siamo bravi! Invece di fare ognuno qualcosa di utile, di migliorarci, stiamo a criticare e accusare tutti di non fare il loro dovere! Dobbiamo ricordarci quello che è stato raggiunto in passato, adesso che ricorrono i 200 anni dalla nascita di Verdi: la musica lirica nel mondo è stata ed è tuttora ITALIANA. La pizza è NAPOLETANA. Gli spaghetti e la cucina mediterranea è Italiana. Mentre noi Italiani litighiamo e gli altri Paesi (Germania, Inghilterra, India, Cina..) si arricchiscono a nostre spese relegandoci agli ultimi posti in tutti i campi.
Provo a dire la mia. Ho già detto che la relazione dei 10 saggi era inutile; i capi partito dovrebbero lasciar posto ai giovani nuovi e mettersi in seconda fila dando consigli, non solo, ma se sono indagati lasciare la politica; i nuovi "bambini" dovrebbero mettersi in gioco e attuare quello per cui sono stati eletti; il guru dovrebbe imparare il linguaggio e andare a scuola di economia e incontrare il Papa e i sindacati per capire come dovrebbero essere distribuite le ricchezze della terra prima di voler solo distruggere tutto; anche i grillini, dovrebbero scegliere il Presidente della Repubblica prima di ogni altra cosa, e la scelta deve cadere su una persona di ALTO PROFILO che conosca possibilmente le lingue straniere e sia rappresentativo dell'UNITA' e GARANZIA dell'Italia; le mamme dei "mammoni" dovrebbero mandare via i figli, loro sapranno meglio di noi trovare o inventare un lavoro finché la classe politica non riesce a procurarne uno, ricordando che se andranno via spontaneamente non torneranno più, se invece li staccate dal vostro ombelico è probabile che vogliano tornare.
venerdì 12 aprile 2013
Devo prendere la vita con più distacco, mi preserverà da stress psicologici. Per il passato ho apprezzato il signor Santoro e un po' anche Travaglio. Ora non passa trasmissione che non organizzi qualcosa ai danni della sinistra ed in particolare del PD. Ieri sera ha invitato a "Servizio Pubblico" Cacciari, Battiato, Marianna Madia, un mendicante... Da Cacciari non me l'aspettavo un continuo sovrapporre le sue idee a quelle della giovane del PD Madia, sovrapporsi senza un vero esame critico, solo sovrapporsi per disorientarla e zittirla, proprio come faceva Ghedini che rumoreggiava: "ma va.. ma vaaa .. ma vaaa". Santoro così aveva fatto con l'onorevole Bindi, poi con Fassina... e ogni volta sceglie la cavia ma sempre del PD. E Battiato invitato a chiarire il suo discorso sulle "troie" in Parlamento, apertamente misogino, gay e di destra per disautorare Rosario Crocetta ma mi pare non ci sia riuscito.
In questi giorni stanno uscendo gli stipendi dei Manager Pubblici e privati e le loro liquidazioni miliardarie! Si continua a parlarne e nessuno fa niente... Berlusconi, Letta, Scaloja... sono ancora tutti lì e non si vogliono staccare. Bene cari signori del PDL finché non avrete il coraggio di mandare a casa Berlusconi, l'Italia non cambierà e arriverà un Grillo qualsiasi che butterà all'aria tutto, come ha già iniziato a fare. Come dargli torto? Si però come ci ritroveremo? Se sperate che tutto migliori senza passare per un azzeramento di tutto e tutti (depredati come dopo un conflitto), vi sbagliate di grosso! È una colossale illusione!
mercoledì 10 aprile 2013
Sulla mia pagina dei commenti (pag indice: paperino in alto a destra) ho messo la gradazione della piccantezza del peperoncino. http://www.fabbridanilo.it/commentibase.htm
Seminato cicoria bionda da taglio.
martedì 09 aprile 2013
Domenica mi è stata regalata una piantina semplice ma simpatica, perenne, acquistata al mercatino di borgo Cavour, la Sunsatia plus granada:
Continuo un commento, riferito alle partite di calcio di domenica. Un commentatore ha detto: ogni volta che un giocatore tocca la palla con la mano bisogna punirlo. Non sono d'accordo perché allora succederà che, oltre a puntare la palla verso la porta, si cercherà di puntarla anche alle mani dei giocatori: contatto volontario o non, non importa.
La mia povera Inter va sempre peggio; è vero che gli arbitri non la aiutano, anzi ci fischiano contro, però è anche vero che manca di centrocampo. Trovo strano che Stramaccioni non se ne sia accorto.
lunedì 08 aprile 2013
Il Papa Francesco inizia già con alcuni cambiamenti. Ieri si è insediato nella Chiesa Episcopale di San Giovanni in Laterano, ha cioè "preso possesso" come Vescovo di Roma di quella che fu la Chiesa di Pietro. Domenica prossima è già prevista un'altra cerimonia di insediamento. Ha già detto che sta pensando al successore di Bertone, Segretario di Stato Vaticano. Ha pure detto che chiuderà lo IOR, cioè la banca Vaticana e ne costituirà un'altra, una Banca Etica, quelle cioè della buona economia, che farà crediti con fini positivi.
Questi giovani giocatori del calcio assumono dei comportamenti assurdi per esprimere la gioia dopo aver segnato un goal. Io non li capisco. Esempio Balotelli si tolse la maglietta dell'Inter, ora Mirco Vučinić del Milan si toglie i pantaloncini sventolandoli e correndo per il campo. Il giocatore del Palermo fa un gesto che sembra imitare l'oca. Come mai siamo arrivati a questi eccessi e per di più strani? Non era meglio un abbraccio ai compagni come una volta?
Laura Boldrini è stata contestata durante la visita a Civitanova Marche, sembra dalla sorella di una delle vittime. Posso capire il dolore per quanto successo ma trovo assurdo contestare una giovane che si è insediata da poco alla guida della Camera dei Deputati. Magari se andava Berlusconi lo avrebbero applaudito!!!!! Vai a capire la gente!
Il film Shining di Stanley Kubrick è stato per me il più terrificante mai visto e ancora oggi a rivederlo mi mette angoscia. M. Vincenzi su Repubblica parla di un documento che chiarisce alcune scene e mette in luce il contrasto con la realtà, il dubbio fra realtà e fantasia, o meglio fra realtà e immaginazione. Descrive un regista attento ai particolari dubitando che ci sia stato lo sbarco Americano sulla luna. Ecco allora il numero della stanza 237 la distanza terra-luna, la navicella sulla maglietta del bambino. La macchina con cui scrive è una Adler tedesca che significa aquila, il simbolo delle SS, e il 42 sulla maglietta come l'anno 1942 soluzione finale. E i percorsi labirintici del triciclo richiamano il Minotauro rinchiuso nel labirinto.... e ancora ma mi fermo!
Vorrei parlare dei sapori nostrani che ho lasciato perdere da tempo. Dico solo questo: Moussaka fatta di patate a rondelle e melanzane affettate con la buccia, fritte separatamente, allineate, sovrapposte, ricoperte con ragù di carne rossa e besciamella.
domenica 07 aprile 2013
Bigas Luna, regista Spagnolo. Io andavo a vedere tutti i suoi film perché basati sull'erotismo come "prosciutto prosciutto".
Sesso e mal di testa. Secondo alcuni studi sui quali ci riferisce, fra le tante altre cose, un "allenatore" del sesso (allenatore perché insegna a ravvivare le coppie ... spente) Mike Lousada da Londra, chi soffre di emicrania può provare giovamento concedendosi un amplesso.
venerdì 05 aprile 2013
Questo mese di marzo appena finito e ancora ad oggi  8 aprile piove sempre! Si calcola che siano caduti mediamente in Italia + 60% millimetri d'acqua rispetto alla media e + 300% nel nordest, cioè qui da noi.
Già è tempo di pensare al 730/2013, con la pressione fiscale salita oltre il 50%, appena finito di pagare le bollette salate e adesso dicono che diminuiscono i prezzi del gas e dell'Enel ! È una presa in giro, ora che non si consuma, poi a novembre... altra stangata!
giovedì 04 aprile 2013
Ancora nell'antica Grecia si parlava di saggi che fanno venire in mente dei vecchi signori con lunghe barbe. Plutarco ne riferisce in un immaginario dialogo che si chiama appunto "Convito dei sette Saggi". Lo spartano Chilone, in questo "Convito", sostiene che lo stato ideale è quello in cui si da più ascolto alle leggi e non a chi è più bravo a parlare in un simposio.
Lasciatemi riportare alcune considerazioni lette su "la Repubblica" a questo proposito. Platone: "in qual modo la nostra città si conformerà alla testa e ai sensi degli uomini saggi?" Norberto Bobbio: "La virtù del politico non è tanto la sapienza o la saggezza, quanto la prudenza". Georges Bataille: "la saggezza illuminata dei saggi non sempre ha ragione contro la saggezza cieca dei popoli".
Insomma la storia è stata fatta e rifatta ma ci si ritorna sempre agli stessi errori.
Oggi ho piantato un piccolo filare di margheritine che mi ha procurato la Carmen.
mercoledì 03 aprile 2013
Come vado dicendo da tempo Grillo si è finalmente rivelato per quello che è: ha smentito Vito Crimi, suo capogruppo al Senato, che sosteneva di preferire Bersani a Monti.Ricordiamo che Grillo aveva elogiato il Presidente della Repubblica per aver fatto continuare il governo uscente di Mario Monti.
E qual è il primo provvedimento?
- Non recuperare gli esodati che vivono senza stipendio e senza pensione per le leggi della Fornero.
- Non aiutare i poveri (quelli nominati da Papa Francesco) che non riescono ad arrivare a fine mese...ma:
come prima mossa decidono di
- pagare i debiti della pubblica amministrazione verso gli industriali e artigiani!
E dove prende le coperture finanziarie? Dai soliti noti. Si parla di anticipare l'IRPEF del prossimo anno. IRPEF significa Imposta sui Redditi delle PErsone Fisiche, non giuridiche cioè società! Ossia dai lavoratori dipendenti e pensionati. Bravo Grillo!!!
Lunedì 01 aprile 2013
Lunedì dell'Angelo.
Parliamo un po' di politica. Napolitano ha nominato dieci saggi per spianare la strada ad un nuovo governo che nascerà, probabilmente dopo l'elezione del Presidente della Repubblica, e per cercare di proporre delle leggi al governo uscente (quello di Mario Monti che quindi è ancora lì) di natura economica per tranquillizzare i mercati alla riapertura di domani!
Di questi saggi penso tutto il male possibile, devo purtroppo dar ragione a Grillo, c'è un Parlamento, ci sono i partiti, ci sono le commissioni. Dov'era la necessità di scegliere altri dieci a districare una matassa che dovrebbe essere studiata in Parlamento. Quindi signor Presidente, ancora una volta le nostre istituzioni non contano un bel niente, bisognava proprio nominare dei saggi??? Per quanto a Grillo ha però detto bravo al Presidente della Repubblica che vuol fare le leggi senza un nuovo governo. E sì, allora avevo ancora una volta ragione io quando dicevo che Grillo farà gli interessi degli industriali e dei commercianti e lo dimostra volendo Mario Monti a fare le leggi. Voi credete che farà la legge per evitare l'aumento dell'IVA a luglio, o la legge sul falso in bilancio, o sulla incandidabilità dei condannati? No, Grillo vorrà la legge per finanziare le imprese e la legge per le elezioni... per me solo questo.

MARZO 2013

domenica 31 marzo 2013
Domenica di Pasqua. Buona Pasqua a tutti.
sabato 30 marzo 2013
Anche Jannacci ci ha lasciato, "vengo anch'io? No, tu no!"
Signor Grillo tu hai molti adepti che ti ubbidiscono alla cieca, senza un minimo di critica, come vuole la formazione dei giovani di oggi: hanno la mamma e il papà che pensa a loro, in tutto, non serve costruirsi un futuro, anche perché non vedono un futuro nella società attuale. Vorrei ricordare che la storia di situazioni così ne ha vissute molte. Negli anni '70 sono sorti dei gruppi che, trovando il potere irremovibile, ha sentenziato di dover uccidere tutti i capi politici per cambiare la società e hanno ucciso Aldo Moro, nessuna altra soluzione credevano possibile! Adesso voi volete il potere totale per cambiare la società. Ma dopo da quale parte starete? Farete un discorso di insediamento alla Hitler per poi agire di conseguenza, oppure farete un discorso alla Laura Boldrini creando uno stato e facendolo funzionare con tutte le garanzie di democrazia e libertà?
Personalmente, osservando quanto è successo fino ad ora, non credo alla tua democraticità. Il tempo che scorre lascerà alla storia gli esiti, tragici o felici, delle tue idee. Io ti auguro di crollare alle prossime elezioni a favore delle sinistre libere!
venerdì 29 marzo 2013
Torno per un momento sui marò e le dimissioni del ministro degli esteri, in un governo già dimissionario, On. Terzi. Non entro nel merito del cos'era giusto, ma ricordo che da sempre questi contrasti fra stati dovuti a cittadini Italiani vengono risolti con trattative segrete, dai servizi dell'intelligence, e a noi giunge solo la punta dell'iceberg. Pensiamo alla fuga di Herbert Kappler colonnello delle SS, comandante della Gestapo, dal punto in cui era detenuto.
Ancora su Grillo e i suoi 5 stelle. Se avessi avuto un po' di simpatia per questi personaggi, ora mi è andata alle calcagna! Grillo e tutti i suoi esponenti dall'alto della loro ignoranza (nel senso che non sanno quasi niente), si permettono di insultare tutti, hanno una supponenza fastidiosa, credono di avere lo scettro della verità!!! Dire del Capo dello Stato che non è più un "Morfeo" quando trovano il loro rappresentante a dormire in Parlamento, è una offesa che io punirei con l'arresto (smettiamo di lanciare le parole al vento, di perdonare tutto come frasi di monelli: sono delinquenti e come tali bisogna trattarli. Una volta uno schiaffone forte al figlio lo faceva ragionare e prima di ripetere l'offesa ci pensava due volte). Dire a Bersani che a loro sembra di essere ad una trasmissione di Ballarò, quando Bersani chiedeva solo il voto per approvare le leggi che loro stessi vogliono, è anche questo è mancanza di rispetto e offesa.
Se io fossi Bersani a questo punto abbandonerei lasciando un nuovo tentativo a qualche collega della vecchia guardia come Anna Finocchiaro, oppure Rosy Bindy o altri e accettare un accordo col PDL per formare il governo. Il PD è comunque bruciato, Grillo vuole il 100% e non lo avrà mai, Monti è fuori, Berlusconi ha fatto solo danni ma forse accetta condizioni più favorevoli al PD e inoltre anche i suoi non sono gli stessi della scorsa legislatura!
Auguri. Oggi è Venerdì Santo per i Cristiani Cattolici, ma anche per l'Italia che sta morendo con grandi sofferenze!
mercoledì 27 marzo 2013
Settimana Santa, domenica è Pasqua.
Franco Battiato si è espresso, a Bruxelles, in modo esplicito sulle donne dicendo che sono tutte "troie" quelle che siedono al Parlamento italiano. Per me ha ragione in senso lato, cioè riferito al Parlamento uscente, quello di Berlusconi. Poi diciamolo chiaro lui è gay e la sparata è allo stesso livello di quando la lega o il PDL apostrofava i negri come razza inferiore, per poi smentire. Io credo sia giusto dire pane al pane e pulire le istituzioni per dar loro credibilità!!! Mi spiace si sia sentita in causa la Boldrini, ma forse lo ha fatto per il senso proprio del rispetto al Paese.
Grasso ha dovuto difendersi dagli attacchi di Travaglio e di Santoro che lo accusano, risvegliando così i risentimenti dell'altro magistrato Caselli di Torino. Caro Travaglio e rispettabile signor Santoro non capisco tutta la vostra battaglia a fianco dei grillini e contro persone e cose che hanno fatto la nostra storia come la Rosy Bindi, vecchia si ma esente da intrallazzi mafiosi come potevano essere tutta la banda che ha votato che Ruby era figlia di Mubarak!. L'Italia è alla deriva quasi come la Grecia e voi ve la prendete con la terza carica dello Stato in un momento che rappresenta la vera novità al Parlamento Italiano!
Così come Grillo non vuole questo governo di Bersani. Siete personaggi che remano contro, peccato che troppi italiani vi seguano!
domenica 24 marzo 2013
Passata è la tempesta, odo augelli far festa, e la gallina, tornata in su la via che ripete il suo verso. Ecco il sereno rompe la da ponente, alla montagna... Giacomo Leopardi nella quiete dopo la tempesta. Il riferimento è plurimo, prima a me che torno a respirare aria di freschezza, il secondo al computer che ho finalmente messo a posto proprio come ho sempre sognato e mai attuato prima.
Bersani ha avuto l'incarico, meglio il pre - incarico di formare un governo. Non può avere un incarico definitivo se non ha una maggioranza e infatti al Senato la maggioranza non ce l'ha. Berlusconi alle elezioni ha fatto una rimonta favolosa e questo può spingerlo a tornare subito al voto. Maroni che vorrebbe restare per paura di perdere ancora voti non sa se appoggiare Bersani o farlo solo se lo fa anche il PDL perché in caso di elezioni subito deve avere l'appoggio sicuro e l'unico appoggio sicuro per la lega è quello di Silvio. Monti ha pochi voti e ormai si è bruciato, bruciano anche il povero Casini e l'altrettanto povero Fini che se n'è uscito definitivamente: fra i fascisti sembrava il meno pericoloso! Rimane Grillo, il capo di Shientology, comanda come un dittatore e gli sprovveduti saliti al parlamento grazie ai voti loro, intelligenti, giovani, svegli... ma ignoranti di politica, ignoranti di leggi, succubi del capo carismatico. Sembra addirittura che alle commissioni nessuno di loro si sia candidato a quelle finanziarie, economiche, del lavoro??? che sono poi le più importanti per rimettere l'Italia a posto. Meglio così. Comunque dicevo Grillo non vuole fare patti con Bersani. Stando così le cose il governo non si forma.
♪♪♪Per fortuna che c'è il "Riccardo"♫♫♫ (è solo una canzone di Gaber) nel senso che i grillini non saranno così gonzi da non approfittarne di restare almeno per un po' al potere... con nuove elezioni potrebbe succedere di tutto, anche non tornare!
Quindi io spero che Bersani (non Grasso presidente del senato, non Renzi) riesca nella sua difficile impresa.
Vorrei anche che nel caso di elezioni subito fosse ben chiaro che l'unico uomo onesto di tutto il parlamento sia stato messo alla porta!!! Con Bersani sarebbe un miracolo: l'Italia con istituzioni prive di delinquenti, che funzionano, lotta alla mafia senza pietà, ambiente pulito, istruzione pubblica... quante belle cose! Sicuramente meno IMU!!!!!!!
domenica 17 marzo 2013
Il PD ha fatto due scelte eccezionali: i due candidati alla presidenza del Parlamento. Da una parte, alla Camera, una donna giovane, preparata, fuori dalla mischia del partito; così come al Senato un uomo di legge. I grillini sono stati messi alle strette o votare Pietro Grasso ex procuratore antimafia, o non votare lasciando la nomina di Schifani accusato di concorso esterno in associazione mafiosa! I molti grillini siciliani come avrebbero giustificato la nomina di Schifani ai loro elettori? E così il coinvolgimento è fatto!
Tre nomine impensabili Laura, Pietro, Francesco. Peccato se dovessero durare poco.
venerdì 15 marzo 2013
Dai segreti del Conclave emergono dei retroscena sulla elezione del nuovo Papa: Francesco, non I anche se è il primo Francesco della storia. Si scopre che il curiale Scherer non ha voti. Alla prima votazione il Cardinale Angelo Scola non ha i voti promessi, mentre gli americani puntano tutto su Bergoglio. Bertone, Re e gli altri sbarrano la strada a Scola che vorrebbe una chiesa Europea anti curia e puntano anche loro su Bergoglio. Salta anche la candidatura dell'Arcivescovo di Washington Wuerl. E così torna Bergoglio. Torna nel senso che otto anni fa proprio Bergoglio si era ritirato lasciando la nomina a Ratzinger.
Le tecniche elettorali nel Conclave seguono una certa prassi per evitare che la nomina vada in stallo: quando un Cardinale dopo alcune elezioni non muta il numero di voti, si ritira lasciando spazio ad altri.
Adesso ci saranno le nuove nomine e i vecchi verranno estromessi: parliamo di Tarcisio Bertone che lascierà la Segreteria di Stato; Georg Gäenswein segretario particolare dell'ex Papa; Angelo Bagnasco presidente della Cei; Ronaldo Hermann Schmitz presidente dello IOR, la banca Vaticana; Padre Federico Lombardi portavoce della sala stampa Vaticana; tutti i vari gradi dalle guerdie Svizzere, alla intelligence, agli istituti connessi al Vaticano.
La Politica. Quale personaggio poteva scalzare un burattino qual è Berlusconi? Solo un altro burattino o saltimbanco qual è Grillo! Pensate che siamo in mano ad un burattino! L'Italia tutta è in mano ad un comico, un ricco comico! Se mi chiedono cosa vorrei io adesso come governo, io comunista, direi che il PD faccia un governo appoggiato (dentro o fuori) dai grillini viste le tante convergenze sulle priorità da fare. Ma se chiedessimo ad uno del PDL proporrebbe una coalizione per governare almeno per varare le leggi più urgenti. Così anche la lega che addirittura comincia a parlare di dare fiducia ad un governo PD, o i montiani...
No, Grillo non vuole. Ci vuole tutti arrosto! E noi naturalmente pur di mantenere la nostra casacca lasciamo andare l'Italia allo sfascio: tutti, tutti noi, ripeto tutti!!!!!! compresi quelli che hanno votato grillo e compresi quelli che sono stati nominati nel 5 stelle.
Ora fanno finta di votare i presidenti del Parlamento... vedremo cosa ci riserverà il firmamento!
mercoledì 13 marzo 2013
Prima fumata nera dal camino del Vaticano. Prima votazione dei 115 cardinali per avere un nuovo Papa.
Pensavo alla giornata di oggi. Ogni giorno la vita ti riserva un... nuovo giorno!
In tarda serata oggi alla quinta fumata, finalmente bianca, dopo quattro fumate nere è stato eletto il nuovo Papa successore di Benedetto XVI, un Italo - Argentino di 76 anni, gesuita, Jorge Mario Bergoglio che ha assunto il nome di Francesco I.
martedì 12 marzo 2013
Domenica scorsa mi sono soffermato di fronte ad un banchetto dei promotori del 5 stelle. Forse perché è il mio modo di esprimermi o forse per il tono della voce un po' influenzata, sono passato per un intrigante, accusatore. Ebbene loro, o almeno i pochi che sentivano il dialogo, mi sono parsi simpaticissimi, direi anzi belli, giovani, e con buona capacità di porsi. Devo però dire il mio punto di vista anche per loro. Cosa spinge questi ragazzi ad essere così decisamente pro Grillo? Sono troppi per trattarsi di un caso isolato, anzi è bene capire subito la motivazione reale, profonda. Potrebbe essere il fatto che Grillo ha detto forte e chiaro: "i politici tutti a casa", oppure niente soldi ai partiti, via le Province, lavoro ai giovani! e fin qui anche il PD può dire la sua (forse non sanno quanto il PD si è rinnovato in fatto di giovani e donne).
Oppure potrebbe essere la loro nascosta indole di ubbidire ad un padrone (Grillo) e imporre anche in Italia il Guru e non il potere ad una assemblea quale è il PD.
O ancora uscire dall'euro e tornare alla vecchia lira che farebbe un pandant con l'azzeramento del debito pubblico non pagando più i titoli di credito ai loro investitori. Lo Stato non potrebbe più finanziarsi, sparirebbero gli investitori esteri, e i grossi industriali avrebbero buon gioco con la perdita di valore della lire e potrebbero assumere giovani pagandoli una pipa di tabacco.
Fra questi fautori del 5 stelle ce ne saranno in parte di squattrinati magari e senza un posto di lavoro che nulla perderebbero da questo ribaltone. (non tiro in ballo i redditi fissi, pensioni ecc, e neppure ospedali, scuole, caserme, università, ricerca...)
Cari ragazzi ma a voi non sorge il dubbio che Grillo voglia l'anarchia, la legge del più forte, del più ricco e tutto il resto... a fuoco?
Oggi potrebbe essere nominato un nuovo papa, se la fumata sarà bianca.
L'assalto al tribunale di Milano (leggi assalto a Porta Pia) da parte del PDL non è stata solo una buffonata, ma un oltraggio ai poteri dello Stato, all'indipendenza della Magistratura e oggi se vanno da Napolitano spero che lui glielo rimarchi, magari arrestando anche qualcuno di loro.
Torno al banchetto dei 5 stelle: questa sarebbe l'occasione per togliere di mezzo la vecchia casta che invece di proporre qualcosa per il Paese, vanno a difendere il loro capo che è il più corrotto di tutti. Ma Grillo ha detto NO!!!
giovedì 07 marzo 2013
Il 5 marzo scorso è morto Hugo Rafael Chávez Frias Presidente del Venezuela. La sua bandiera quale immagine di potere fu la politica del padre della rivoluzione Simón Bolivar. Ha modificato la costituzione per poter restare il più a lungo possibile al governo (sempre) ma a fermarlo è stata la sua malattia, all'ancora giovane età di 59 anni che avrebbe compiuto nel luglio prossimo. Amava il suo Paese e lo ha affrancato dalle ingerenze straniere (Stati Uniti) grazie alla sua politica detta del chavismo, un misto fra socialismo e bolivarismo. Si è appropriato del potere della holding del petrolio e con questo poté dare sollievo alle dilagante povertà della gente e rinunciare agli aiuti degli USA. È bello vedere che il suo popolo lo pianga... forse anche perché era un assiduo populista.
Da noi si stanno concludendo alcuni grandi cambiamenti: l'elezione di un nuovo papa, in costanza di un altro (Ratzinger) che non è morto; i cardinali sono arrivati e si chiudono in conclave sotto la direzione del camerlengo Tarcisio Bertone; La formazione di un nuovo governo con Bersani a palazzo Chigi, che dovremmo chiamare di minoranza, (o chi per lui del PD) Presidente del Consiglio e il rischio di andare a nuove elezioni; La nomina di un nuovo presidente della Repubblica per la scadenza del mandato a Napolitano.
Corrado Augias si chiedeva come mai moltissimi italiani continuano a votare Berlusconi dopo tutto quello che ha fatto! Il politologo presente ha dato una risposta... per me è tutt'altro il motivo. Comunque in questa squallida situazione di populismo falso e opportunista c'è dentro in pieno Grillo che promette tutto e il contrario di tutto. Hanno intervistato alcuni grossi industriali veneti riuniti a Cison di Valmarino, qui vicino a Treviso: Loro vogliono Grillo! Ve lo siete chiesti perché???
domenica 03 marzo 2013
(Mi riferisco alle petizioni proposte della Signora Viola del movimento 5 stelle; tutte improntate nel dare ai Grillini il compito di formare un governo) 
Delle petizioni che lei mi ha spedito non me ne piace nessuna!
Da che mondo è mondo, tolte le rivoluzioni con morti e distruzione, i cambiamenti devono essere fatti gradualmente perché non tutti sono giovani come te adesso (24 anni) e non tutti sopportano (sopravvivono = vedi suicidi) di vedersi mancare il terreno sotto i piedi.
Premesso che le elezioni le ha vinte Pier Luigi Bersani e non Grillo, che Bersani è un uomo retto e affidabile a capo di un movimento (partito) al quale risponde oltre che agli elettori, e che il suo "mestiere" è di fare il politico; che Grillo è un saltimbanco (quand'ero giovane così lavoravano i clown nelle piazze) che non risponde a nessuno tranne a sé stesso, premesso che è anche un disfattista a nostre spese: se l'Italia va a rotoli lui i soldi li ha (non dimentichiamo che ha fatto ben due concordati fiscali), noi li perderemo tutti e perderemo anche quello per cui abbiamo vissuto! Grillo infatti propone tutto e il contrario di tutto senza poi farlo finché non ci vede in rovina! È anche un condannato e non potrebbe sedere in parlamento (se vanno avanti le leggi che anche lui finge di volere).
Basta, non voglio farla troppo lunga. Solo un accenno a Renzi. Renzi è un populista che sfrutta la rabbia e gli istinti della gente, ne più ne meno di quello che fa Grillo. Noi del popolo del Partito Democratico abbiamo votato, ripeto VOTATO e ha vinto Bersani, non è stato scelto come fate voi, e Renzi che è del PD si è giustamente rimesso alla maggioranza secondo una corretta democrazia, democrazia che voi non sapete neppure cos'è. Internet non è la vita vissuta, toccata con mano, è un mondo volatile, impalpabile, veloce ma impreciso, futile e ingannevole: attenzione!
Io vi consiglio di studiare prima di agire, non sapete neppure come è formato il Parlamento, il governo, la Magistratura, i loro compiti e il loro funzionamento. Purtroppo i vent'anni di Berlusconi hanno annebbiato tutto facendo passare le cose peggiori per buone.
Proposta. Appoggiare voi un governo di Bersani e fate passare tutte le leggi che sono le stesse da voi proposte, poi eventualmente si andrà a nuove elezioni (anche se non servirà a niente perché il vostro obiettivo non è governare, ma introdurre l'anarchia, il caos)!

FEBBRAIO 2013

mercoledì 27 febbraio 2013
Una precisazione sulla legge elettorale, o meglio sulle funzioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Già ho detto che per me la costituzione era stata fatta bene ed è tutt'ora valida in tutto. Quindi quando si pretende di voler cambiare i compiti del Senato sarebbe come avere un solo Ramo del Parlamento: la Camera dei Deputati. Demandando al Senato compiti locali... Significa snellire la procedura di legiferazione. Qualcuno la vorrebbe ancor più snella... Nel caso delle Monarchie è il Re che assume tutti e tre i poteri: legislativo, esecutivo, giurisdizionale! Anche nelle dittature avviene la stessa cosa. Uscendo dalla seconda guerra mondiale i costituzionalisti hanno pensato bene di impedire il ritorno al fascismo, alla dittatura, mettendo i dovuti controlli come appunto un secondo ramo del parlamento, fatto da Senatori più anziani, votato da elettori più anziani, per garantire la democrazia delle leggi! Attenzione! Prima di toccare la Costituzione ci sono mille altre cose più importanti e urgenti! Esempio poter denunciare chi alla televisione dice falsità oppure denigra organi dello Stato! Se in Italia i tre poteri anzidetti sono liberi e indipendenti, chi denuncia errori o ingerenze bisognerebbe portali a processo (Berlusconi con la Magistratura, Di Pietro col Capo dello Stato, Ingroia idem ecc)
martedì 26 febbraio 2013
Bella giornata trascorsa a fare dolci, due strudel e un tiramisù: buonissimi. Diciamo che li ho preparati domenica, ma oggi ho organizzato... per mangiarli!
Molti argomenti da trattare e poco tempo da dedicare visto che sono in arretrato anche con l'aggiornamento dell'università degli adulti. Voglio però dire due parole sul Papa e sull'esito delle elezioni. Il Partito Democratico ha vinto sia alla Camera che al Senato. Per effetto della legge elettorale alla camera ora ha una maggioranza incontestabile; al Senato invece, sempre per effetto di questa "porcellum" molte regioni sono andate ai Grillini, al PDL di Berlusconi, qualcosa alla scelta civica di Monti e il numero di seggi assegnati al PD è insufficiente per avere una maggioranza, anche se nessun altro partito la potrà avere! Quindi Bersani potrà governare in tranquillità solo se si allea con altri partiti. L'idea era di chiedere i voti di Monti al Senato, ma Monti, arrivato in senato per il rotto del collo, non ha abbastanza voti per raggiungere col PD ad una maggioranza di 158 seggi (la metà del totale 315 + 1).
Io avrei piacere che il Presidente della Repubblica Napolitano desse l'incarico a Bersani di formare il nuovo governo e che Bersani salisse a palazzo Chigi con l'appoggio esterno dei Grillini. Cosa succederebbe? Che i Grillini voterebbero solamente certe leggi e sarebbero proprio quelle che io vorrei fossero votare:
a) conflitto di interessi;
b) legge anti corruzione (compresa l'interdizione da incarichi politici e giuridici agli indagati);
c) riordino delle province, tagliando gli stipendi al minimo (sotto i mille euro) in modo da lasciare la piena occupazione con divieto di acquisti o pagamenti (demandare le spese alle regioni o ai comuni); E proseguire allo stesso modo con le Regioni e i Comuni.
d) nuova legge elettorale;
e) riforma della giustizia (nel senso di risolvere i processi prima della prescrizione, max 2 anni, tagliando parcelle ad avvocati, notai, giudici ecc). Ridurre a uno i gradi di giudizio, mantenendo la massima garanzia per l'imputato il cui giudizio si concluderà con la sentenza. Per ovviare errori (avendo tolto due gradi di giudizio) le sentenze saranno definitive, ma sarà sempre possibile riaprire il caso entro i dieci anni al verificarsi di eventi importanti.
f) vietare i doppi incarichi di qualsiasi tipo, compresi premi presenza, rappresentanza, ecc. con pagamento solo per i giorni di presenza nel posto di lavoro (pubblico).
g) investimenti per favorire l'assunzione dei giovani (NON licenziando i vecchi).
Poi il governo cadrà e si andrà a nuove elezioni verso il prossimo autunno. Chiedo troppo?  Cadrà perché il populismo invalso ormai in tutti i partiti riesce a ingannare la gente sulle tasse e sull'uscita dalla moneta unica europea. Invece di predicare e promettere cose che non potranno mai essere date bisognerebbe insegnare a tutti che siamo cittadini del mondo, individui senza distinzione di razza ecc. e che l'Europa col suo proprio Parlamento, Governo, Magistratura (e poi tutto il mondo) deve prevalere sugli stati che la compongono dando a tutti i cittadini - individui le medesime possibilità di diritti e doveri, di ricchezze e possesso di beni. Non illuderci con discorsi fasulli, ma toccare i giusti tasti. Per le tasse devono essere progressive in base alle possibilità di ognuno (se gli artigiani, industriali, si lamentano cercare il motivo che non può essere solo delle tasse, ma magari furti dei politici). Sull'euro i sacrifici sopportati non inducano a uscire e tornare alla lira, ma guardare avanti e dare un taglio agli azzeccagarbugli dei Monti, dei banchieri, dei finanzieri che non sanno fare il loro lavoro!
Sul Papa ne riparlerò perché mi sono dilungato troppo con la politica. Dico che abbiamo perso dei punti fermi:
"morto un papa, se ne fa un altro";
"ogni morte di papa"
domenica 24 febbraio 2013
Oggi si vota. Un amico mi dice che lui non vota, non vuole rendersi partecipe neppure col voto ad una classe politica e partitica di spergiuri, di ladri, e di malaffare. Io non condivido il non votare, non dare almeno un nostro indirizzo... poi succeda quello che succede. È comunque tragica la situazione da ogni lato la si voglia vedere. Un Bersani vecchio lui e la sua politica che cerca alleanze su quel centro destra che ha raggiunto il culmine degli intrallazzi con Berlusconi, Un Monti capace solo di foraggiare le banche e le speculazioni finanziarie, completamente all'oscuro dei sistemi di gestione di un Paese. Un Maroni reduce da sconquasso del partito per furti, appropriazioni indebite e via discorrendo, uno che ha sulla coscienza un grossa cifra di quote latte rimborsate agli allevatori con i nostri soldi. Una serie di personaggi falliti, che mi auguro non entrino neppure in parlamento, di ex magistrati (Ingroia, De Magistris), Di Pietro anche lui appropriazione indebita, e gli ex comunisti (?) Ferrero, Diliberto che non capisco cosa ci stiano a fare lì. Un Grillo, comico, senza un programma, con tanti scheletri (ben due condoni ha pattuito: soldi ne ha fatti tanti!) che predica bene e dopo lo trovi in doppio petto intorno ad un tavolo, ad una riunione di Artigiani a Treviso.
Anche in Vaticano si parla di lotte intestine, proprio come nel film di Moretti!
lunedì 18 febbraio 2013
Mi spiace non poter approfondire le notizie, ma sono molto impegnato in altri lavori. Aggiungo sull'abdicazione del  Papa la preveggenza mostrata da Nanni Moretti nel suo film: "Habemus Papam", sembra l'esatto copione di quanto sta accadendo in Vaticano. Il film era del 2010 e racconta di un Papa che non si sentiva in grado di portare avanti i gravosi impegni della Chiesa, circondato com'era di personaggi corrotti e in lotta fra loro. La parte era interpretata da Michel Piccoli.
In prossimità delle elezioni politiche ricordo che gli uomini di Bersani sono anche i Nanni Moretti, comunisti, però bravi a leggere il futuro.
domenica 17 febbraio 2013
Ultimo di carnevale con la sfilata fatta ieri pomeriggio. Bello ma povero.
 
Chiusura del festival di San Remo con la vittoria di Mengoni: innovativo, indovinato, sulla falsariga della musica, semplice a sfiorare quasi la banalità. Bravo Fabio Fazio. Forse un tantino brutta la comicità della Littizzetto di calcare la mano sul fisico (pensavo non fosse cosa da Fazio).
Il Papa Benedetto XVI e le sue dimissioni, adesso molti denunciano la sua incapacità di essere il Capo della Chiesa, condannano la sua inattività e accusano per esempio che il "corvo" era venuto alla luce per far reagire la Chiesa, perché tutti sapevano che il suo segretario particolare stava copiando documenti importanti.
E infine la politica. C'è una massa di Italiani che odiano la Sinistra e in particolare il comunismo e lo vedono ancora come una bestia nera. In realtà preferiscono un presidente che li lasci "rubare", evadere le tasse e costruire ovunque senza controlli: questo è il loro vero odio verso i comunisti, o meglio verso chi vuole equità e giustizia!
mercoledì 13 febbraio 2013
I fischi per Crozza salvano la Littizzetto. Festival della canzone a San Remo. Un pubblico abituato a guardare programmi spazzatura fischiano un comico fra i più quotati ... ma forse erano solo due tre provocatori mandati lì appositamente. La Littizzetto non mi è piaciuta, impreparata, non in grado di svolgere la finta gelosia fra Fazio e le concorrenti! Mi sembrava anche che avesse pure problemi a leggere il gobbo! Bella la trovata delle tette, le sono cresciute a metà programma.
Treviso rinvia la festa del carnevale. Ma Treviso si mette in luce anche per la svolta politica dei suoi numerosi industriali ricchissimi: non più appoggio alla lega, ma a Grillo! Il Grillo parlante, vestito a festa al tavolo di riunione con gli industriali!!! Siamo Italiani.
Il Papa? O si continua senza grossi cambiamenti, nel qual caso potrebbe succedergli l'Arcivescovo di Milano Angelo Scola, oppure ci sarà un altro Papa e non si escludono notevoli rivoluzioni.
martedì 12 febbraio 2013
Dimissioni di un Papa ci sono state in passato ma bisogna risalite a molti secoli fa. Il più vicino e anche più condannabile fu quelle di Celestino V. Le dimissioni di Benedetto XVI lasciano un po' stupiti. Una signora intervistata ha detto: "io non credo che lasci per motivi di salute... bisogna pregare per la chiesa... ne ha tanto bisogno..." Ecco in queste parole di una passante qualsiasi io colgo il problema della Chiesa, in difficoltà per le vocazioni, in difficoltà per affrontare con un papa anziano, i problemi della vita globale, del celibato dei sacerdoti, delle problematiche finanziarie e degli scandali cui è stata presa anche la Chiesa, non solo l'attuale parlamento italiano. L'altro aspetto che io ho colto "... non credo che lasci per motivi di salute.." Allora forse i motivi sono altri e forse imposti dalla necessità, anche se il portavoce si affretta a sostenere che era una idea del Papa maturata già in passato.
Le conseguenze possono essere positive (io avrei preferito un cambiamento fatto dal papa stesso durante la sua carica), come per esempio la creazione di uno stato Vaticano non più in forma monarchica, ma tipo repubblicano con un governo composto da un gruppo deliberante che potrebbero chiamare apostolato (come i dodici apostoli) e una assemblea tipo il nostro parlamento per definire le norme, composta da tutti i vescovi e cardinali. Il papa potrebbe fungere come il nostro Capo di Stato, una forma rappresentativa.
Le mie non sono bestemmie: pensate all'epoca del 1500 quando c'erano i Borgia!!!
lunedì 11 febbraio 2013
Due notizie importanti di oggi, una religiosa e una di cronaca: il Papa Benedetto XVI annuncia le sue dimissioni per il 28 prossimo venturo. Da quando sono nato io non è mai successo un caso di dimissioni!!! L'altra notizia meno eclatante ma diversa dal solito; per la cronaca sta nevicando anche qui a Treviso! E forse andrà in fumo la bellezza della sfilata delle maschere per fine carnevale di domani.
domenica 10 febbraio 2013
Siamo ormai a fine carnevale, martedì è il fatidico ultimo giorno per quest'anno!
Mio fratello è stato così bravo da ricordarmi che in passato esistevano le classi sociali: i servi, i lavoratori o operai, i padroni o i ricchi. Non era permesso sconfinare da una all'altra classe per non cadere nel ridicolo o meglio nella punizione più atroce! Io pensavo che questa graduatoria fosse solo un ricordo del passato. Purtroppo mi sbagliavo. Lui, che è rimasto fermo agli anni '50 si sente appartenere alla classe operaia, quella brava, quella che mantiene l'Italia, contro i padroni e i ricchi, ma anche guai sconfinare con chi fa un lavoro servile, umile, loro sono servi e l'operaio è di una gradino superiore ... e che gradino!
Pazzesco dico io. E la persona con i suoi diritti? con le sue libertà, con le sue individualità? Il tragico è che quel concetto è più diffuso di quanto non si creda anche in questi anni duemila.
sabato 09 febbraio 2013
Ho visto buona parte del programma di Santoro "Servizio Pubblico" di giovedì scorso. Bene, secondo me è stato condotto ad un livello di gran lunga superiore al precedente (31 gennaio) durante il quale c'era Berlusconi. Quello completamente falso, questo vero o verosimile. la Annunziata ieri sera ha fatto un confronto anche con la presenza di Landini, mentre la Gruber la sera prima aveva chiesto a Travaglio perché non sono state fatte domande dirette al Berlusca e lui si è arrampicato sugli specchi non sapendo cosa rispondere: io, ripeto, penso fosse tutto preparato, per una vile questione di denaro.
Invece con Lara Comi (pluri laureata alla Bocconi ed esponente del parlamento europeo), Nichi Vendola del partito SEL, e Umberto Ambrosoli candidato governatore della Lombardia per il PD e ancora i soliti politicanti, la trasmissione si è dimostrata molto realistica, non preorganizzata. A parte le ire di Santoro contro Grillo, quello che mi è piaciuto sono stati gli interventi di Vendola nella sua ammagliante capacità di parlare secondo i dettami della legge e con l'esperienza di uno che ha governato una Puglia in modo brillante, e quei discorsi di Ambrosoli, giovane, innovativo ma sempre legato a schemi delle nostre leggi, ripeto nostre leggi, i quali hanno messo a tacere la saccente pluri diplomata bocconiana, che dall'alto delle sue due lauree voleva dare lezione di democrazia!!!! Alla Meloni manca il piglio autoritario nonostante la sua origine dittatoriale, sembra una bambina che recita (bene) la sua poesia, comunque pur essendo per il PDL dissente verso coloro che sono indagati e vogliono far parte della politica per salvarsi il culo. Brava!
Ricordiamoci che le leggi, Costituzione Italiana in primis, sono fatte proprio per coloro che vorrebbero spadroneggiare anche oltre il mandato che hanno ricevuto!!!!
giovedì 07 febbraio 2013
Oggi è giovedì grasso! Buone frittelle a tutti.
Argomento di adesso: la correttezza delle parole usate, e i tentativi risibili di correggersi. Non mi riferisco a Berlusconi, il quale non sbaglia ma lo fa di proposito perché tanto le correzioni non le vede nessuno e intanto resta la parola alla "pancia" come si dice. Parlo invece, per fare un esempio, di enfisema. Qualcuno ha affermato che chi ha difficoltà di respiro ha l'enfisema. Non è affatto così perché l'enfisema, che nasce da deformazione degli alveoli polmonari che possono dilatarsi, essiccarsi ecc., crea si dispnea, ma altre forme di malattie creano dispnea senza necessariamente interessare le deformazioni anzidette. Pensiamo per esempio chi ha la ritenzione idrica, i polmoni carichi di acqua non funzionano, ma gli alveoli sono a posto, però essendo sommersi d'acqua non svolgono la loro funzione.
Altro caso quello di una professoressa della cardiologia che nello scrivere la sua relazione all'esame cardiaco mi chiede se ho l'ossigeno di notte. Io rispondo di no. E lei ribatte sorpresa: ma come, lei non usa la bipap? (Per i non esperti chiarisco che la bpap immette attraverso il naso dei flussi di aria più compressa di quanto la cassa toracica faccia e a questa si può aggiungere anche ossigeno da bombola. Ma non è il mio caso). Certo rispondo, ma questa mi butta solo aria. E lei continua imperterrita: e nell'aria non c'è ossigeno! A questa battuta mi è venuto in mente una compagna di scuola (tanti anni fa) che alla domanda di come una radio sia collegata alla corrente ha risposto: con lo spago (intendeva col filo, ma per lei filo e spago erano la medesima cosa!!!).
Morale! Se fate degli errori, abbiate il coraggio di ammetterli!
domenica 03 febbraio 2013
Riprendo dopo il black out. Come interista oggi non è andata così bene, anzi molto male! In politica non sembra andare meglio. Dovesse per ipotesi vincere ancora Berlusconi, come ha detto Scelfari nel suo articolo di fondo oggi, sarebbe una tragedia. Io aggiungo sarebbe una tragedia non solo dal punto di vista delle conseguenze economiche, ma sarebbe come sentenziare che la maggioranza degli Italiani è composta da truffatori e faccendieri, compresa la chiesa cattolica!
È andata male anche perché ho rinunciato ad un invito interessante nei miei rapporti sociali. Domani è un altro giorno.

GENNAIO 2013

giovedì 31 gennaio 2013
Sono costretto a sospendere gli aggiornamenti (posta compresa) per un po' di tempo a causa di un virus che mi costringe a formattare il PC.
venerdì 25 gennaio 2013
Mi accorgo che nelle frasi ci sono errori di ortografia; è dovuto al programma o virus chi mi fa saltare intere sillabe; accorgersi non sempre è immediato!
Monti stamattina a radio anch'io ha ripetuto le solite "lagne" anche lui denigrando gli avversari. Ha comunque ribadito che solo continuando con la sua politica di risanamento si avrà un'Italia competitiva e con gli italiani soddisfatti. Caro Monti, i 4 miliardi di IMU che corrispondono pari pari al prestito per risanare il Monte dei Paschi di Siena li abbiamo pagati noi e pure tutti i miliardi al tasso dell'1% dati alle banche, mentre invece per noi poveri (quasi tutta la classe media) hai creato gli esodati, hai lasciato la disoccupazione giovanile a livelli record, hai fatto chiudere 1000 imprese al giorno. Come possiamo affidarti il voto contando nella crescita dell'economia e nello sviluppo della classe media e non invece tornare all'aumento del divario fra ricchi e poveri?
giovedì 24 gennaio 2013
Finalmente ho ripristinato il collegamento con internet, non so se durerà perché probabilmente c'è un attacco informatico nei confronti dei miei files. Dico subito che da Santoro le due oche Grarfagna e Comi hanno starnazzato rumorosamente impedendo un dialogo civile con Ingroia.
mercoledì 23 gennaio 2013
Nel suo discorso di insediamento per la seconda volta, Barack Obama giura su due bibbie, quella di Abramo  Lincoln, utilizzata quattro anni fa, e quella di Martin Luther King che portava con sé come simbolo della fine della schiavitù. Non ha paura di proclamare i diritti per i gay e lo dice con delle bellissime parole: "il nostro viaggio non sarà finito" neanche "fino a quando i nostri fratelli e le nostre sorelle gay saranno trattati come gli altri davanti alla legge - ha rimarcato Obama - perché se siamo stati creati tutti uguali allora anche l'amore con cui ci impegniamo verso l'altro deve essere lo stesso".
martedì 22 gennaio 2013
Quando frequentavo un gruppo culturale detto Bertand Russell che si ispirava alla idea socialista dell'equa distanza fra la sinistra e la destra (poi ho scoperto che durante le elezioni funzionò come trampolino di lancio del partito socialista, quello di una volta non l'attuale che è per una parte di destra. Mi sono tolto!), parlo di più di trent'anni fa, c'era una signora socia del gruppo, fra l'altro molto bella, che ci parlò di Giorgio Gaber come di un uomo stupendo, meraviglioso. Io rimasi un po' perplesso della sua totale ammirazione. Devo dire che le epoche in cui ci si forma, cioè le canzoni della tua gioventù, sono significative per amare uno o l'altro cantante o gruppo. La signora in questione era del periodo di Gaber, io quello successivo! Adesso comunque capisco la capacità di quell'uomo. E ieri sera Fabio Fazio ha fatto una bellissima trasmissione per ricordarlo.
Aboliamo i sondaggi! Ho letto e sono perfettamente d'accordo anch'io. I sondaggi sono di due tipi. Il primo tipo è una esposizione di dati reali, successi, esistenti. Per esempio l'INPS comunica per il 2012 quanti contributi incassati, quanta cassa integrazione usufruita ecc. (più propriamente sarebbe una relazione). Il secondo tipo invece si basa su opinioni, esempio quanti voteranno tizio, quanti Caio. E di questi bisogna farne a meno perché plagiano quelle persone che propendono da una parte o dall'altra in base ai sondaggi.
La voce dei qualunquisti! Spesso si sente dire: "non voto tanto i partiti sono tutti uguali". Purtroppo queste persone sono anche quelle che non seguono la politica sui media. Difficile quindi far loro capire che non sempre è vero. Mettiamo per esempio Mario Monti è riuscito a lanciare per primo l'idea di un parlamento pulito, Bersani l'ha seguito, altri molto meno. Però è stata una manovra importantissima.
Bersani, forse colpevole anche lui di non aver cambiato la legge elettorale, è però riuscito a far scegliere agli elettori i nomi dei candidati. Vedete quindi che votare è importante.
lunedì 21 gennaio 2013
Quando la gente non ti capisce. Se fai una domanda del tipo: "mi potresti prestare un pettine?" e ti senti rispondere: "non ti serve, sei già bello così!" ti rendi conto che hai a che fare con una persona stupida o che non ti capisce. Scusa, la domanda era: "Hai un pettine?" non era "Sono bello con i capelli così?". L'interlocutore invece si permette di andare a cercare la psicologia della domanda e a darti una sua interpretazione!!!
Facciamo ora questo esercizio, spostiamo la domanda su un altro oggetto. Per esempio su un televisore. Domandi: "secondo te il televisore Sony XYZ è un buon televisore?". L'interlocutore fuori della realtà o anche autoritario ti risponderà: "è meglio un Philips ... o qualsiasi altro" trascurando la tua vera domanda alla quale si doveva rispondere con un si o un no, volendo poi si poteva anche motivarla!
"Verrà la morte e avrà i tuoi occhi" diceva Cesare Pavese e Giacomo Leopardi anche lui diceva "... sprofondar m'è dolce in questo mare" . "Forse perché della fatal quiete tu sei l'immago a me si cara vieni o sera" del Foscolo. Trovano tutti con la morte l'immagine della pace perché porta via tutti i dolori e le sofferenze. Io non sono ancora pronto per preferire la morte alle sofferenze... non potrei vedere negli occhi di chi amo l'orrore del nulla, credo che dei tre esempi quello di Cesare sia il più drammatico.
domenica 20 gennaio 2013
Il Partito Democratico raccoglie fondamentalmente due anime dei precedenti partiti di derivazione: l'anima della vecchia Democrazia Cristiana laica di Donat Cattin, di Aldo Moro e del Partito Socialista di Nenni, Saragat con il vecchio Partito Comunista Italiano di Berlinguer, di Togliatti. La sinistra del PD è abbastanza ridotta, assottigliata col proliferare delle numerose formazioni di partitini che si pongono all'estrema sinistra fuori dal partito Democratico come erano Rifondazione Comunista di Bertinotti, Partito Comunista Italiano di Oliviero Diliberto, i Verdi di Vendola ... riunitisi ora nel movimento Rivoluzione Civile per una parte e Vendola col PD.
La nascita dell'alleanza Monti - Casini dell'UDC cui si è unito Fini (ex Fascista), voluta probabilmente dalla Chiesa ha richiamato parte di quella destra del PD come Ichino e altri.
Ingroia con Rivoluzione Civile ha ormai deciso una posizione all'estrema sinistra (che però non rispecchia né gli uomini, né la politica) e che potrebbe richiamare parte della sinistra PD (come Diliberto che in passato aderiva alla formazione di Prodi).
Grillo invece, con le sue sparate, si è posto all'estrema destra forse richiamando parte del PDL, non credo della lega perché troppo interessata alle poltrone e agli affari sporchi.
In questo scenario andremo a votare il 24 e 25 febbraio prossimo.
 
I sondaggi (SWG 18/01/2013) danno:
Sondaggi di Sky del 15/01/13 danno:
centrosinistra di Bersani al 33%
PD SEL altri di CS 37.2%
centrodestra di Berlusconi al 27.2%
PDL La Destra altri di CD Lega 26.3%
Movimento 5 stelle di Grillo al16.8%
UDC FLI Monti (scelta civica) 14.8
il centro di Monti, Casini, Fini al 13.7
Movimento 5 stelle di Grillo al 14.2%
Rivoluzione civile di Ingroia al 5.4%
Rivoluzione civile di Ingroia al 4.1%
altri al 3.2%
altri 3.1%
sabato 19 gennaio 2013
Il programma della Annunziata, "leader", io lo boccio. Credo che per condurre una trasmissione ci voglia ben altro, ha sforato in tutti gli aspetti e se poi ci sono state delle liti come per esempio fra Ingroia e Sallusti (mi pare fosse lui) è la solita menata dei talk show.
Grillo sta andando in sovreccitazione, come un'automobile, è a rischio "testa coda, 69". Ha sparato due puttanate una dietro l'altra. Ha detto che gli va bene il movimento nazista "Casa Pound" e poi a Bari ha stramaledetto tutti i sindacati. Ma Grillo, dov'è la tua democrazia? Meglio così, almeno spero che chi ti voterà non farà certo parte di coloro che avrebbero votato il PD.
La soluzione per lo sfoltimento delle carceri è quella di liberare tutti i negri ed extracomunitari e mettere dentro i veri delinquenti che invece siedono nel parlamento e nelle alte cariche dello stato. Vedi Giovanna Lurato, ultima della serie intercettata a ridere dei terremotati! Pensando ai suoi lauti guadagni nella ricostruzione.
giovedì 17 gennaio 2013
Ingroia sta parlando a radio anch'io. Candidato premier del partito Rivoluzione Civile. Mi piace la trasmissione radiofonica perché ha un ottimo conduttore! Se le domande di coloro che intervengono sono fatte bene, si riesce anche a capire come è l'invitato. Così Ingroia ha dovuto dire le cose che io dicevo da tempo, cioè che non è un uomo di sinistra. Ha detto che nel suo schieramento ci sono uomini di sinistra e uomini non di sinistra come Di Pietro e altri e quando lui ha chiesto a Bersani una alleanza, non ha avuto risposta! Certo caro Ingroia, avresti voluto che si alleasse con te per superare lo sbarramento al Senato e poi magari nel momento più importane della legislatura far saltare il governo per aprire la strada a Berlusconi! E alla domanda se si rendesse conto che candidandosi al Senato su certe regioni avrebbe solo permesso a Berlusconi di vincere, rischiando anche di disperdere i suoi voti (sbarramento), contro la sinistra del PD. La sua risposta è stata che la colpa è di Bersani!!!
L'Italia è entrata in guerra, alleata con la Francia (ONU) contro il Mali concedendo le basi militari e per dare sostegno aereo! È bene che si sappia!
mercoledì 16 gennaio 2013
La migliore offerta è il titolo dell'ultimo film di Tornatore. Bello, anzi direi appassionante. Si tratta di un giallo senza morti, senza sparatorie. Un famoso banditore d'aste ed esperto d'arte viene interpellato per valutare una eredità. Durante lo svolgersi del film, all'interno della trama serpeggia un grande amore che nasce lentamente fra il banditore Virgil e l'ereditiera. Amore che  raggiunge livelli altissimi. Nei gialli non si deve svelare il finale per non togliere la suspense. Io invece ne voglio parlare perché è l'essenza del film, chi non vuole sapere non continui a leggere.
La ragazza non era malata ma fingeva una agorafobia. Lo chiarisce la piccolina paranoica dei numeri che afferma di averla vista uscire dalla villa almeno trecento volte durante l'anno di presenza lì. Nel grande imbroglio che si stava tramando verso Virgil, il più grande e affermato banditore d'aste ed esperto in opere d'arte, anche lei viene coinvolta nei sentimenti. Afferma infatti durante il rapporto sessuale: -"qualunque cosa dovesse succedere, ricordati che io ti amo". Ancora la scena delle urla sempre di lei, Cecile, quando vede Virgil a terra agonizzante sotto la pioggia contraddicono l'imbroglio ma o per dare veridicità al film oppure perché in fondo si era innamorata molto di lui, preoccupata che potesse morire, esce dalla villa urlando e chiedendo aiuto (perché l'accordo della truffa era che lei dovesse guarire da un fatto di questo tipo)!
Durante una cenetta intima Rush (Virgil) disse a Hoeks (Cecile): "anche in un falso si nasconde sempre una parte di verità perché l'autore non resiste alla tentazione di mettere qualcosa di suo" questa frase conferma che pure Cecile, pur fingendo, si innamora di lui. Anche Sutherland, Billyh,  fidato amico probabilmente era d'accordo e lo si capisce perché fa arrivare a casa di Virgil il dipinto suo che raffigurava la (finta o vera) madre della ragazza.
Si conclude così la loro storia.
Passata la grande crisi che colse Virgil al ritorno dall'ospedale, superato anche il ricovero nella casa degli anziani, o malati di mente, va a Praga, cerca il ristorante dove Cecile raccontò di aver vissuto, lo trova e si siede al tavolo dicendo di aspettare una persona. Il ristorante era pieno di ingranaggi, pezzi che il giovane Robert  (Jim Sturgess) aveva usato per l'arredo. Ma mi chiedo: cosa sperava da Cecile se fosse arrivata?
Prima neve dell'anno qui a Treviso.
lunedì 14 gennaio 2013
L'ultima fregnaccia detta da Berlusca nella trasmissione di Santoro è quella del cellulare, che lui non ha un cellulare. E come non ricordare quando la Merkel è rimasta a lungo in attesa che Silvio finisse una telefonata al cellulare? E poi, dopo la bugia, ride! Stolto!
Prospero Gallinari è morto. Partecipò al sequestro di Aldo Moro. Io non ci capisco, perché mai le Brigate Rosse interrompono quel tentativo di unire il partito della sinistra al partito Democristiano, a quella DC da ... sempre al governo? O io sono politicamente fuori dal contesto, o loro non erano Brigate Rosse ma Nere! Proprio come adesso Ingroia che si dichiara all'estrema sinistra portando via voti alla sinistra proprio quando c'è una possibilità dell'alternativa: pd al posto di Monti o del pdl! A rendermi la vita difficile c'è adesso anche l'adesione di Sandro Ruotolo al partito di Rivoluzione Civile. Va bene che proviene dalla scuola di Travaglio / Santoro che sono di estrema destra, ma io lo facevo di sinistra, di quella sinistra che lotta per gli operai, che lotta per l'equità, che lotta per la distribuzione del salario; non di quella finta che al momento di prendere le redini in mano si nasconde, rompe, distrugge lasciando la porta aperta ai soliti poteri dei Ricchi e delle destre.
Argomento caldo il livello dell'imposizione fiscale: in Italia siamo oltre il 43% sul reddito, allora chiedo a chi ne sa più di me se questa percentuale è uguale sia per un lavoratore dipendente, che per un artigiano o una azienda sia essa piccola che grande.
domenica 13 gennaio 2013
Di notizie da raccontare ce ne sono troppe, cercherò di sintetizzare. Mariangela melato, una attrice stupenda, una che ha dedicato tutta la sua vita per il teatro e per il cinema. Brava, troppo brava. Mi viene ora da ricordare quel film con Giannini "travolti da un insolito destino...." meravigliosa recitazione!
Ancora su Santoro e Berlusconi su sevizio pubblico. La politica in Italia ci rende bestie. Si dice, e a pensarci bene si dice a ragione, era tutto un teatrino concordato prima, tutto preparato e studiato, le battute, i movimenti, gli interventi. Anche quando ha pulito e spazzolato la sedia dove era seduto l'avversario, proprio come nel film "luci della ribalta", stessa scena di Charlie Chaplin. Ora mi rendo conto lo svolgersi tranquillo del dibattito fra risate da una parte e dall'altra, nessuno ha fatto una domanda da giornalista come si usa fare, nessuno si è mai contrapposto alle fregnacce e bugie dette da Berlusconi, hanno invitato la leghista trevigiana e non hanno invitato un operaio delle sue fabbriche. Mediaset deve licenziare molti dipendenti e Silvio ha assicurato che nessuno resterà senza lavoro o pensione!!! Chi ci crede.
La fregnaccia più grossa per me è quando ha detto che il Presidente del Consiglio in Italia non ha poteri, non può nemmeno fare i decreti. Mi domando perché si lasciano dire queste cose. Li doveva intervenire la "volante" e arrestarlo!!!
Perfino Travaglio ha fatto una relazioncina di cose che ormai fanno solo ridere. Allora Silvio si è portato a casa uno o due punti in più dell'elettorato per come è andata la serata e forse anche dei soldi delle scommesse inglesi sul fatto che è rimasto fino alla fine (scommettere su sé stesso lo fa molto divertire), Santoro ha portato a casa per sé e per la 7 un eccezionale indice di gradimento e un altro ricavato sulle pubblicità. Alla faccia degli italiani e dei loro (nostri) problemi!
Rilassiamoci un po' con Abdullah Ocalan il fondatore del PKK movimento di liberazione del popolo Curdo, quello che è stato accompagnato fuori dall'Italia da Diliberto dopo l'estradizione (?). Hanno ucciso tre di loro a Parigi, sembra dai "lupi grigi" movimento di estrema destra turco, quello dell'attentato al Papa Giovanni Paolo II.
Giorgio Napolitano come uomo della sinistra storica, ha perso volontariamente l'opportunità di nominare uno o due Senatori a vita come poteva essere, per esempio, Eugenio Scalfari uomo di valore, uomo che ha illustrato il nostro Paese coerentemente e politicamente nella sinistra riformista.
Venerdì ho fatto la zuppa di pesce. Non mi è riuscita come volevo, ma è comunque ottima. Qualche mese fa ne avevo fatta una spendendo due euro (di pesce ce n'era ben poco: lische, teste e poco altro), adesso ho speso dieci euro. quattro lische di orata, sette mazzancolle, tre canocchie, una decina di cozze, altrettante vongole piccole (povarazze), qualche pezzo di vitello di mare e per ultimo un folpo. Il mio errore è stato di cuocere si a parte i crostacei, ma poi li ho rimessi della pentola del brodo passato col colino.
venerdì 11 gennaio 2013
Santoro è un guru della televisione, un realizzatore, uno che riesce a stravolgere il senso dello spettacolo. Bene, ieri sera con Berlusconi lo ha lasciato parlare ma quegli interventi fatti dagli ospiti hanno creato un clima rilassato pur nei temi tristi e perfino tragici. La leghista imprenditrice di Treviso ha detto la sua e nessuno l'ha contraddetta sul riprenderci la moneta nostra. Si è vero che con la svalutazione della moneta riesci a esportare meglio e anche a rimettere i conti in ordine, ma non dici quanto ti costeranno le materie d'importazione e quanto poco varranno i soldi di chi ha un reddito fisso (pensionati). Ma tornando a Berlusconi, la parte del leone l'ha fatta lui, Santoro è riuscito a farlo passare per un mentalmente indietro; lo lasci parlare tanto dice solo fregnacce, come il bambino che ha preparato la lezione e la maestra lo lascia recitare, come il vecchio che deve raccontare per l'ennesima volta la sua favola alla quale ormai non ci crede più nessuno e allora non occorre riprenderlo.
Pure la lettera che Bonaiuti gli ha preparato è stata declamata con enfasi ma affidarsi a Bonaiuti... Silvio ... quale errore!!!
Desidero rendere chiaro, per quanto mi è possibile, quali intrallazzi circolano intorno ai bilanci. Obama per poter effettuare certe spese senza che il bilancio presenti degli indici sballati e comunque senza sforare le norme dei rapporti fra spese e capitale, ha pensato bene di emettere una unica banconota del valore di  (mi sembra) un trilione di dollari e depositarla nelle riserve della banca centrale. Si impedisce che l'eccessivo circolante (perché non circola) crei inflazione e dall'altro canto permette di spendere di più. Vi pare che siamo nel futuro?
mercoledì 09 gennaio 2013
Presepi aggiornati. Vedi: presepi
Non ho parlato del "mal di festa" nel calcio. Gianni Mura ha fatto lunedì un bell'articolo per spiegare che ogni anno, al rientro dalle festività, le squadre che vincevano perdono e quelle che perdevano vincono! Sarà stato il panettone?
Ettore Gotti Tedeschi e Paolo Cipriani, responsabili nel 2010 dello IOR, la banca Vaticana sono indagati per riciclaggio di denaro sporco. Ancora oggi il Vaticano non ha sistemato la faccenda per cui sono state bloccate tutte le carte di credito e tutti i pagamenti online. Monti... Monti! Attento a cosa difendi. O forse sei anche tu un mafioso???
martedì 08 gennaio 2013
Passata la befana, finite le feste. Ieri ho risolto il problema idraulico al 90%, grazie all'idraulico. Non ho risolto il problema della stampante di mio fratello e la mia non vuole più fare gli scanner. Non solo ma il computer si connette ad internet quando più gli pare. Su 10 tentativi si è connesso due volte. Pensavo di prendere un disco fisso esterno e liberare la memoria per renderlo più veloce.
Dovevo aggiornare la pagina dei presepi ma non ho fatto in tempo... vediamo domani.
Corrado Augias ha affrontato ieri l'argomento delle false promesse in politica e della corruzione. Riferendosi ad una frase scritta da Giacomo Leopardi disse: "le leggi senza i costumi non bastano" - "d'altro canto esse sono garantite dalle opinioni". Per capire meglio dico che la legge deve essere fatta per cittadini moralmente a posto affinché sia osservata. I corrotti dovranno essere sorvegliati. Queste frasi Leopardi le scrisse quando aveva 26 anni, quindi nel 1824, quasi duecento anni fa!
A Ichino, passato con la lista Monti dal PD, vorrei chiedere perché? Forse perché dovevi scombinare sindacati e partito per renderlo impotente è la prima ipotesi che mi faccio come tentò di fare col partito radicale, con Pannella l'infido Capezzone; altra ipotesi invece che avevi scelto il PD solo per convenienza? Altrimenti rischiavi di sparire?
Io personalmente non ho mai votato un partito nel quale non mi riconoscevo (ma io non sono in affari "€" politici), ho cambiato idea ma era il partito a cambiare. Ora per esempio l'adesione di Diliberto al partito di Ingroia non la capisco. Che gli arancioni siano a sinistra del PD solo per la difesa delle classi operaie non ci credo (anche gruppi di estrema destra tipo alba dorata e Forza Nuova difendono il welfare, ma come? con quali mezzi?). E in ogni caso se a voi arancioni (Diliberto) vi interessa sopravvivere, a me interessa cambiare l'Italia. E' impensabile che possiate vincere, è invece probabile che tutti i vostri voti siano tolti al PD permettendo a partiti come Monti o Berlusconi di continuare la loro politica di razzia dei nostri patrimoni.
domenica 06 gennaio 2013
Alba dell'Epifania o befana come si usa dire. Qualche lontanissimo ricordo ce l'ho, quando mia sorella mi preparava forse l'ultima calza e mia mamma che dava suggerimenti. Una calzetta povera, fatta di "bagigi" (arachidi), altra frutta come carrube, qualche volta carbone, che poi era molto buono. Noi della zona del padovano la chiamiamo piroea paroea il fuoco che brucia la vecchia e che dovrebbe così portarsi nelle fiamme dell'inferno tutti i problemi dell'anno passato.
A qualche fortunato la befana quest'anno ha portato un bambino... è bello associare anche questi eventi alla befana che porta i doni!
Oltre ai presepi presepi potete visitare la pagina dei siti da me visitati in Italia cliccando la bandiera italiana: regioni
sabato 05 gennaio 2013
Anche il vescovo di Mazara Del Vallo ricorda che è prioritario dare dignità ai diritti umani e a chi non ha più un lavoro. Non si tratta di dire solo no ad aborto ed eutanasia (la frecciatina è rivolta al papa)!
Beppe Grillo attacca il TG3 (lo vuole chiudere) perché hanno riferito della ricerca di fondi fatta dal movimento 5 stelle; quindi rifiutano il finanziamento pubblico e cercano soldi dal volontariato: caro Beppe anche la setta di Geova cerca soldi dal volontariato e lo fanno col lavaggio dei cervelli.
Berlusca e la fidanzata Francesca Pascale 27 anni lei, 76 lui (del 1936), (+ 50): bella coppia! Votatelo italiani, votatelo, lo avete già fatto per più di vent'anni!
presepi
venerdì 04 gennaio 2013
E' ridicolo! Evidentemente è una malattia endemica tipicamente italiana quella di trasformare gli uomini politici in demagoghi della peggior specie. Questo è quello che, secondo me, sta succedendo a Mario Monti. Mi si dica che differenza c'è fra il suo modo di fare campagna elettorale e quello di Berlusconi? Nessuna. Denigrare gli avversare raccontando bugie.
Mi sono messo a fare l'idraulico e non riesco a venirne fuori. Volevo aggiungere in bagno una doccetta da usare sul bidè o per riempire secchi o altro. Ho preso la doccetta con maniglia senza occhiello e il cavo in acciaio con guarnizioni in gomma. Non ho preso la T in acciaio, cioè quel pezzo che mi permette di avere una entrata e due uscite, una per la doccetta, l'altra per la lavatrice, perché troppo costoso. Ho acquistato la T in ottone e filettature. Per superare il problema di non poter girare per avvitare in quanto troppo a ridosso della parete, con un commesso che mi ha detto chiaramente: "non sono un idraulico" - "e io neanche" - ho risposto, così ho preso ben 5 (cinque) pezzi in ottone: il tubo a forma di T, uno per l'aggancio al filtro della sorgente, uno per l'adattatore da un pollice con bullone di fissaggio, un adattatore da mezzo pollice per il cavo della doccetta, un adattatore grande per l'aggancio del tubo in plastica di entrata nella lavatrice (l'aggancio con supporto plastico) e il teflon per la copertura. Ogni adattatore ha due filettature una sopra e una sotto quindi 4 adattatori uguale a 8 filettature e tutte devono essere rivestite di teflon per impedire perdite di acqua. Risultato perde ... perde ... perde...  nono desolato e stressato!
mercoledì 02 gennaio 2013
In questo momento sta parlando Mario Monti a radioanch'io. Lei, on. Mario, dice che Vendola difende dei privilegi sul lavoro che sono ormai sorpassati, che in tutta Europa si può licenziare senza difficoltà e che lì poi possono trovare lavoro facilmente dopo un tirocinio di apprendimento. Lui vuole formare una forza politica che vada verso le riforme, verso il cambiamento. Quanto ai temi etici e civili dice che non ritiene di legiferare, ma lasciare più spazio ai cittadini secondo coscienza.
Comincio da quest'ultimo punto caro signor Monti. Vendola è fautore di diritti civili che ormai ci sono in quasi tutta Europa e lei questo lo chiama fermare il progresso; sostenere chi è licenziato perché iscritto alla Fiom o alla CGIL in generale lei lo chiama limitare il progresso? Pretendere che siano i ricchi prima di ogni altro a sostenere le spese del rinnovamento lo chiama conservatore? Non ritiene di legiferare sulle unioni di fatto, ma lasciare alle coscienze le scelte: cosa vuol dire? Che non farà mai niente! Che con questa scusa sarà solo la Chiesa a "unire", a impartire i sacramenti "olii santi", ecc.
Poi non ci dice chiaramente perché sull'IMU la Chiesa ha tutti i privilegi e invece un povero cristo con la sola casa di proprietà lasciata al fratello o al parente in difficoltà, frutto di anni di risparmi, deve pagare l'IMU e che IMU!
Dice che ha fatto una legge per evitare le concentrazioni di potere fra banche e assicurazioni, dice che non ha potuto incidere sulle Istituzioni politiche (province, comuni, regioni) perché il parlamento l'ha bloccato e invita a votare per un parlamento più progressista??? Fosse vero! Resta il fatto che le Province sono tutte lì e le banche hanno tutte forti utili per il 2012 e pure si prevede per il 2013, mentre il welfare è stato smantellato, operai e impiegati licenziati, fabbriche chiuse! L'equità non si combina col suo progresso?
 
Un appunto lo voglio fare anche al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il suo settennato lo ha svolto bene, secondo le prerogative di sua spettanza, ma mi ha deluso come proveniente dal partito ex Comunista. Perché un anno fa ha scelto Mario Monti proveniente da una scuola privata, la Bocconi di Milano? Lei mi dirà che una scelta diversa non avrebbe avuto l'appoggio del PDL, di Berlusconi. E' vero e l'appunto lo giro anche a Bersani che ha accettato. Ma caro Presidente Napolitano era meglio sciogliere le camere e mandare tutti alle elezioni... visto che tanto la legge elettorale non l'hanno comunque cambiata!
martedì 01 gennaio 2013
Capodanno
Tanti Auguri a Tutti di Buon anno 2013